Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Ben svegliato fiorellino. (dal film Sister Act)
Ci riferiscono che il consigliere comunale (da 9 anni) Paolo Menis avrebbe presentato una mozione-richiesta sulla Pineta di Cattinara, ovviamente respinta.Noi gli presentiamo invece solo una semplice domanda: durante i nove anni passati quasi tutti da Capogruppo in..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Ferriera. Tre tromboni e due pifferi.
Ci hanno messo 22 anni per varare una soluzione che dal 2000 il Circolo Miani e Servola Respira avevano indicato, utilizzando allora i Fondi Europei disponibili per la bisogna e senza spendere una lira (si allora quella era la..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 9

DIPENDE SOLO DA NOI !

» Inviato da valmaura il 2 June, 2020 alle 3:31 pm

5G, alberi e verde pubblico. Si. Dipende solo da noi.

Ora da tempo, e nel silenzio di tutti gli altri: associazioni più o meno ambientaliste, forze e partiti politici nessuno escluso, noi, inteso come Circolo Miani facciamo la nostra parte per difendere la nostra salute, la nostra qualità della vita e l’ambiente dove viviamo. Perché lo facciamo?
Semplice, perché per forza o amore siamo costretti a vivere a Trieste, sopportiamo come tutti una violenta quanto rapidissima trasformazione del clima in questa città, cosa di cui i ragazzini di Friday eccetera sembrano accorgersi purtroppo solo quando Greta lancia mobilitazioni internazionali, e ne abbiamo vissute e provate troppe sulla nostra pelle in questi ultimi venti anni, a partire dalla questione Ferriera e oggi Siot.
Ora tutelare il verde esistente in provincia, non abbattere ma impiantare alberi è la prima concreta cosa che ogni amministratore che tiene alla sua e nostra salute dovrebbe fare: ma a Trieste e dintorni questo non avviene da diverso, troppo tempo. Così come giardini ed aree verdi sono mal sopportati e lasciati in un degrado desolante.
Sulla vicenda 5G dovrebbe essere il buonsenso ad ispirare l’azione di chi porta responsabilità di governo, in linguaggio istituzionale di chiama “esercizio del principio della massima precauzione” a cui persino la Comunità Europea ha invitato gli stati membri ad ispirarsi sulla questione.
Il buonsenso che ci dice che oggi, in assenza di un verdetto scientificamente certo, credibile ed indipendente sulle eventuali ripercussioni che un così forte implemento delle onde radio e dei campi elettromagnetici determinerebbe sulle persone e sull’ambiente, ed in presenza di leggi e normative ampiamente datate e superate, sia meglio e saggio attendere di conoscere e verificare se, in parole semplici, questa nuova tecnologia sia compatibilmente utile ma soprattutto innocua, ed allora senza esitazioni anche noi la useremo.
Questo principio basilare ci porta dunque a chiedere, come abbiamo fatto con uno studio legale, che anche il Comune di Trieste, dopo i recentissimi precedenti di Bolzano ed Udine tra i centinaia in Italia ed i migliaia in Europa, deliberi una moratoria per il 5G, insomma una sospensiva, per l’installo di ripetitori o antenne, posto che l’Arpa FVG ci informa che nella prima fase di sperimentazione la nuova tecnologia si appoggerà sugli impianti già esistenti del 3/4G, nel territorio comunale.
E visto che negli ultimi tempi si è assistito ad un fiorire primaverile di nuovi ripetitori in provincia, imporre al Comune l’adozione di un piano regolatore sul territorio dove sia permesso ed opportuno ospitare questi impianti.
Non ci pare di chiedere la Luna o di essere preconcettamente ostili al “progresso”, ma semplicemente riteniamo che è meglio essere prudenti prima che piangere poi.
Ora questa politica risponde esclusivamente a due logiche: quella delle Lobbyes economiche: soldi ed affari, che noi non “teniamo”, o quella dei numeri che per loro significano voti.
Dunque spetta solo a noi decidere come finirà questa lotta, ed è anche per questo che invitiamo sempre i lettori a mettere i loro “mi piace” alle nostre pagine e non solo ai singoli articoli e non certamente per orgasmo da “like”, ed è soprattutto per questo che il numero delle persone che parteciperanno alla preparazione di questa manifestazione e alla sua riuscita sarà fondamentale.
Pertanto Sabato 6 giugno alle ore 11 (ingresso a partire dalle ore 10,45) al Circolo Miani, in via Valmaura 77 (praticamente di fronte al Brico center) ci troviamo per fare il punto delle iniziative, anche legali, e per organizzare la manifestazione in piazza Unità.
Più siamo e meglio stiamo.
Questa la parte iniziale della mozione approvata il 27 maggio dalla stragrande e trasversale maggioranza in Consiglio Comunale a Bolzano: “la sospensione dell’applicazione della tecnologia 5G nel Comune di Bolzano finché i rischi per la salute pubblica non verranno esclusi, prendere tutte le precauzioni necessarie per proteggere la salute dei cittadini e della natura che li circonda, utilizzare tecnologie sicure per la salute pubblica, riservare luoghi il più possibile privi di radiazioni soprattutto se destinati a bambini, organizzare un convegno pubblico sul tema con gli esperti del settore e promuovere campagne di informazione e sensibilizzazione per cittadini e formazione professionale per funzionari comunali.”
E guardatevi la pubblicità promozionale turistica dell’Azienda di Trento.

https://oasisana.com/…/video-tenetevi-il-5g-trentino-uno-s…/

 




Politicamente scorretto, assai scorretto.

» Inviato da valmaura il 1 June, 2020 alle 2:22 pm

Che ci facciamo in Europa con certa gente?
Riceviamo da Teodor e pubblichiamo.

Rutte e Kurz, nomen omen dicevano i Romani che se ne intendevano mentre loro razzolavano nei tucul.
Ed anche 'sti sloveni e croati a cui interessano solo gli schei, chiudono i confini agli italiani in entrata ma non ai clandestini in uscita (a denti stretti bisogna ammettere che su questo Lega e compari hanno purtroppo ragione). E si preoccupassero degli scandali e della corruzione di casa loro prima di alzare il ditino.
Olandesi, Austriaci e Tedeschi, con il belloccio francese al cui confronto Fregoli era un dilettante, senza l'Italia sarebbero nel guano, Macron già lo è, si tengano la loro Europa degli affaristi e degli strozzini, come la Grecia, anche allora per nostra ignavia, ha dovuto subire.
Dite che siamo esageratamente inc....ti.
Avete ragione, non abbiamo la vocazione di servi.




Dedicato a chi delira di bufale e congiure.

» Inviato da valmaura il 31 May, 2020 alle 11:58 am

O osanna "l'eccellenza sanitaria" della Lombardia.

Con il virus raddoppiati i morti a Milano: in due mesi una strage di over 70.
Il primo bilancio dell'Ats: aumento del 117% rispetto ai quattro anni precedenti. "Non possiamo ancora abbassare la guardia".

L'aumento è a tre cifre. Più 117 per cento se si considera l'intera popolazione, addirittura più 127 se si guarda a chi ha da 70 anni in su. Più che un raddoppio, insomma. Che, tradotto in numeri, significa che dall'1 marzo al 30 aprile scorso, negli ospedali di Milano sono morte 2.541 persone in più rispetto alla media dello stesso periodo del 2016, 2017, 2018 e 2019. E che su tutto il territorio dell'Ats metropolitana (che copre Milano, hinterland e Lodi) 6.604 persone in più rispetto alla media degli ultimi quattro anni, hanno perso la vita.
Inps: "Dati sui morti della protezione civile poco attendibili. Per le stime 20mila in più"
Inail: “Da fine febbraio a metà maggio oltre 43mila contagi Covid sul lavoro. Oltre un terzo in Lombardia. La sanità settore più colpito”
Coronavirus / Esteri
In Brasile più di 20 mila morti.
Trump: "Non chiuderei anche con una seconda ondata".
Stati Uniti, si potevano salvare 36mila vite umane anticipando il lockdown.
Coronavirus, lo studio: “Negli Usa pandemia fuori controllo, forse il doppio dei morti nei prossimi 2 mesi”.
È quanto emerge da uno studio sulla diffusione del virus nel Paese realizzato dai ricercatori dell’Imperial College di Londra. I dati aggiornati dell’università americana Johns Hopkins indicano che negli Usa sono morte finora 94.702 a causa del virus su un totale di 1.577.287 casi confermati: secondo lo studio questi dati corrispondono a solo il 4% .
Che dice "Radio Lugano"?




Fedriga, che film hai visto su Trieste?

» Inviato da valmaura il 30 May, 2020 alle 12:48 pm

Appare incredibile ma su tutto quello che è successo, ed ancora permane, a Trieste nell’emergenza Covid-19 il presidente della Regione non solo si assolve, ed assolve, ma si loda.
Ripubblichiamo alcuni passi dell’audizione, troncata per fame del presidente leghista della Commissione, in Regione dei vertici della ASS triestina. Sono esemplari per capire di come i numeri, non le opinioni, fotografino il fallimento, che si è misurato letteralmente sulla pelle di troppe persone.
Residenze per anziani (comunali: sveglia Dipiazza, e private).
“Poggiana (direttore ASS): strutture che spesso non avevano assistenza adeguata”
E la responsabilità dei controlli e degli interventi a chi competeva? A Tojo Fior?
“Un piano B ancora da condurre in porto(non male a quasi quattro mesi dall’esplodere della pandemia), dopo che «il bosco stava bruciando», come la direttrice sociosanitaria dell'Azienda sanitaria di Trieste definisce il picco dell'epidemia Covid-19 nelle case di riposo cittadine”.
E parla così il “pompiere”che doveva spegnere l’incendio, non un turista di passaggio.
“E Corti (vertice ASS) non nasconde il rammarico di non poter aiutare le strutture a togliere tutti i positivi e isolarli dai negativi”.
Perché? Ce lo spiega per favore, e rispetto dei deceduti?
“La direttrice ripercorre la storia delle case di riposo colpite e ricorda i «moltissimi operatori ammalati», l'aumento dei positivi tra gli ospiti al procedere (lento, molto lento) dei tamponi e «il rischio molto alto di contagio per i negativi, visto il protrarsi del tempo di esposizione al virus» a causa di un isolamento che «non era efficace al 100% sia nelle piccole che nelle grandi strutture”.
E la responsabilità dei mancati interventi a chi va ascritta? A Mister X o all’ineluttabilità di un fato “cinico e baro”?
“Ancora 500 ospiti da sottoporre a tampone (dopo oltre tre mesi) e sarà concluso lo screening a tappeto sui tremila assistiti nelle case di riposo triestine. Al momento l'Asugi registra 402 casi positivi, mentre i deceduti sono 91, pari al 22% degli ospiti positivi e al 44% delle morti avvenute in città. Sono in particolare 186 gli ospiti ancora positivi e 125 i guariti, mentre ammontano a 123 gli operatori sanitari ancora ammalati (214 da inizio epidemia), di cui molti asintomatici”.
I numeri di una vittoria dunque.
Poi l’audizione in Regione viene sospesa e rinviata a sine die per l’impellente “pausa pranzo”, perché «io devo mangiare» rimarca il presidente leghista della Commissione. Va dunque a farsi benedire il tutto senza poter conoscere il piano “B” dell’Ass triestina (una Portaerei dopo l’affondamento della nave ospedale?).
“Il vicepresidente Riccardo Riccardi non entra nel merito delle varie questioni (non male per chi ha la responsabilità della Sanità regionale) e si limita a una difesa generale del sistema (cioè di se stesso): «È un atto di irresponsabilità da parte di qualcuno accusare il sistema di opacità, perché la nostra era una macchina costretta a correre a tutta velocità per salvare la vita alle persone. In quel contesto non c'erano né il tempo né le energie per soffermarsi sui dettagli (non crediamo che i familiari dei deceduti apprezzeranno). Ci sono dei momenti in cui le istituzioni devono stringersi per affrontare un'emergenza, ma purtroppo c'è stato chi ha quotidianamente attaccato un sistema, fatto di operatori e professionisti, impegnato notte e giorno». Quanto a Trieste, Riccardi ha invitato ad «avere rispetto» del lavoro dei tecnici dell'Asugi”.
Per la verità nessuno di noi ha mai “attaccato medici ed operatori sanitari” e chi li strumentalizza per difendersi è persona meschina assai. Anzi sono stati gli stessi medici ed operatori sanitari a criticare pesantemente i vertici sanitari e regionali che pare non abbiano portato molto “rispetto” nei loro confronti.
Ma meglio di tutti conclude il Sindaco di Grado: “Il sindaco Raugna stigmatizza invece quello che considera il tentativo di Regione e Asugi di scaricare sul suo Comune la cattiva gestione a Trieste: «L'arrivo della nave ospedale secondo Poggiana sarebbe conseguenza del "no" di Grado ad accogliere i pazienti all'Ospizio marino. Siamo alla follia. Ricordo che a detta del direttore sanitario della struttura (Poggiana), l'Ospizio marino era stato considerato inadeguato ad accogliere i pazienti. Oggi scopro che a causa del mancato trasferimento di 10-15 pazienti in data 8 aprile, l'Asugi ha optato per il noleggio di una nave ospedale che non è ancora disponibile ed è trascorso un mese e mezzo. Prima ve ne andate a casa e meglio sarà per l'umanità”.
E mentre il sindaco Dipiazza se ne stava appunto già a casa, e non in Municipio, e la pandemia si diffondeva tra anziani e operatori delle case di riposo del Comune, la magistratura indagava per omicidio colposo i vertici dell’Itis, proprio quelli nominati dalla lottizzazione politica.
E questo sarebbe il “bollettino della vittoria” di Fedriga.



“Svegliatevi bambine: è primavera” … e spuntano le Antenne.

» Inviato da valmaura il 29 May, 2020 alle 1:32 pm

Non nei campi, ovvero non solo lì, ma sui tetti e nei piazzali con l’arrivo della bella stagione fioriscono antenne e ripetitori telefonici.
La più “fiorita”, piena di nuovi “boccioli” pare essere per ora la zona Est di Trieste (via Flavia, Borgo San Sergio, Sant’Anna e San Sabba). Appena spenta la Ferriera si aprono subito nuove “opportunità”, che la gente non va disabituata.
Forse sarà la “Trieste fiorita” annuncia
ta dal duo Lodi-Polli.
In attesa che il sindaco esca da casa e smetta di baloccarsi con ovovie, trenini ma non tram, e “guerre di soldatini” a sale Tripcovich e dintorni, e si decida a rispondere alla seconda istanza di moratoria del 5G avanzata dal legale del Circolo Miani per il territorio del Comune di Trieste.
Se, cosa probabile, non sa come scriverla copi quella recentissima del suo collega il Sindaco di Udine. Non ci sembra cosa molto difficile da farsi, anche per lui.
PS. E leggetevi, guardando le foto, il Post dopo e sopra questo, ovvero l'ultimo in ordine cronologico, sulla Pagina.

Per le foto, che sono tante, dovete utilizzare la pagina Facebook Circolo Miani.





« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8 • Pagina 9 • Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Pagina 200Pagina 201Pagina 202Pagina 203Pagina 204Pagina 205Pagina 206Pagina 207Pagina 208Pagina 209Pagina 210Pagina 211Pagina 212Pagina 213Pagina 214Pagina 215Pagina 216Pagina 217Pagina 218Pagina 219Pagina 220Pagina 221Pagina 222Pagina 223Pagina 224Pagina 225Pagina 226Pagina 227Pagina 228Pagina 229Pagina 230Pagina 231Pagina 232Pagina 233Pagina 234Pagina 235Pagina 236Pagina 237Pagina 238Pagina 239Pagina 240Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 14 July, 2020 - 12:58 pm - Visitatori Totali Nr.