Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Parco del Mare? Ma BASTA!
Sono 14, quattordici, anni che il presidente a vita della Camera di Commercio ed altre cose, ci frantuma i santissimi con questa telenovela di un Parco, quello del Mare, che ha già cambiato cinque destinazioni, insomma un progetto..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Per esempio.
Giorni orsono alcune migliaia di persone sono sfilate in corteo per Trieste sul tema “Aprite i porti e siamo tutti umani”. Lodevolissima iniziativa. In questi mesi, ma potremmo dire anni, nessuna forza politica è mai..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 78

Ferriera, Trieste e Noi.

» Inviato da valmaura il 10 March, 2017 alle 1:14 pm

La vicenda della Ferriera è dal 1998, da quando cioè il Circolo Miani e Servola Respira la hanno prepotentemente imposta all’attenzione dell’opinione pubblica provinciale, regionale e financo nazionale, la cartina di tornasole o, per i più giovani, la riprova del fallimento di una intera classe dirigente. Politica, amministrativa (che poi è la stessa cosa), industriale, sindacale con l’aggiunta non secondaria del management privato e pubblico e dell’informazione che, salvo qualche rara eccezione (TeleAntenna e Rai), ha contribuito ad innalzare un inquinamento giornalistico che assommato a quello politico e a quello industriale, hanno accompagnato la vicenda fino ai giorni nostri.
La battaglia dunque, a costo di ripeterci fino alla noia, è essenzialmente politica. Ma distante da "questa" politica!
Perché parlare di tutela della salute, di una qualità della vita accettabile, di un lavoro dignitoso e sicuro, insomma del futuro della nostra terra: a partire da Trieste e Muggia. è compito principale di una politica, onesta e capace di risolvere i problemi della nostra comunità, assieme alla nostra comunità.
Prendete l’esempio del Porto. Dagli anni Sessanta del ‘900 che è al centro degli slogans politici e dei partiti nelle loro campagne elettorali. Resta il fatto incontestabile che non ci può essere sviluppo del Porto, e conseguentemente lavoro e ricchezza per i triestini come lo fu in passato, se non si liberano tutte le aree fronte mare del nostro piccolissimo Golfo, e di cui proprio la Ferriera ne occupa quella di gran lunga maggiore e centrale.
E non è per niente che l’altra settimana il Presidente dell’Autorità Portuale ha presentato il progetto del nuovo Molo Ottavo che, riprendendo precedenti proposte, anche nostre, va ad occupare proprio tutta l’area, per il 62% pubblica ed affidata proprio al Demanio portuale, oggi ancora occupata dalla Ferriera.
Ecco perché la battaglia si vince a Trieste e Muggia e si perde invece se circoscritta a Servola, come l’inquinamento colpisce praticamente tutta la nostra provincia ed investe Capodistria da un lato e Monfalcone e Grado in giornate di particolare ventosità, dall’altro.
Premesso tutto questo bisogna avere, mi riferisco alle persone normali non ai politici vecchi e nuovi, la capacità di uscire dallo sfogatoio sui social forum ed anzi di usare internet soprattutto per informarsi, ricercare ed imparare. Lo sappiamo che il piacere di leggersi, di fotografarsi, di raffiche di “mi piace” e “condividi” è una sirena, una abitudine dura da scalzare.
Ma se non passiamo dall’armiamoci e partite al semplice coinvolgimento personale: alla declinazione “partiamo”, nulla cambierà al di fuori di un effimero orgasmo edonistico del proprio ego.
Se non si entra nella mentalità che nessuno regala niente, in un campo poi dove tradizionalmente prevalgono gli affari di pochi contro gli interessi di molti, e che tutto va lottato e strappato con un impegno personale che diventa collettivo, allora tutto sarà inane.
Se non ci si impegna per questo, per la vita propria e dei propri cari, per cosa mai dovremo sacrificare, anzi investire il nostro tempo?
Ne sarete, anzi saremo capaci?
Ecco tutto alla fine si tiene e girarci attorno non serve a niente.
Per governare anche solo la casa dove abitiamo bisogna essere preparati, conoscere ed approfondire le questioni. Tanto più quando si interpreta il ruolo di Davide contro Golia.
Tutto questo per comunicarvi che da lunedì prossimo, 13 marzo, ogni giorno, sabati e domeniche compresi, dalle ore 12 alle ore 15, chiunque voglia dare una mano può passare in sede al Circolo Miani, a Trieste in via Valmaura 77 (grossomodo di fronte al Brico Center, e nel portone prendere l’ascensore di destra ed arrivare al nono piano) per ritirare una o più copie del nuovo foglio informativo di quattro pagine, per aderire, se crede, al Movimento, per parlare con Maurizio Fogar e per godersi la vista “a volo d’uccello” dell’intera Ferriera con annessi e connessi.
E se vi perdete o avete altre esigenze, telefonate al 335.6140880 e vi sarà risposto.




Ferriera. Sbagliare in buonafede (fino a prova contraria)

» Inviato da valmaura il 6 March, 2017 alle 1:46 pm

Lo abbiamo scritto, detto e gridato in tutte le salse e televisioni, dal 9 giugno 2015.

L’ Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata dalla Conferenza dei Servizi regionale con il voto unanime dei cinque partecipanti (li ricordiamo che non fa mai male rinfrescare la memoria: Regione a Arpa FVG, Comune di Trieste, Provincia e ASS) è da considerarsi NULLA!

Perché nell’iter di convocazione e di svolgimento della stessa Conferenza non sono state rispettate (insomma sono state violate) ben due leggi dello Stato che ne disciplinano i lavori.

Ne consegue, giuridicamente parlando, che ogni atto o decisione assunti dalla Conferenza regionale ricadano sotto il vizio della nullità.

Per questo abbiamo presentato in ottobre 2015 puntuale e documentata denuncia in Procura di Trieste.

Insistere, per altro dopo un anno, nel chiedere la revisione dell’AIA (Dipiazza ed i suoi, e 5Stelle) significa riconoscere validità a quella Autorizzazione, idem dicasi per la revoca. Si chiede revisione e revoca di una cosa che si considera e riconosce esistente.

Pertanto la risposta della Regione appare scontata, come nelle due prime richieste di revisione: un grande NO, ed è giuridicamente motivata.

L’unica possibilità di cancellare questa AIA consiste appunto nel percorso di nullità della stessa per vizio di forma (giuridicamente parlando). Ergo basta associarsi alla denuncia fatta, magari migliorandola, dal Circolo Miani.

Perché finora non lo hanno voluto fare, così come sono stati zitti tutti, quando il 9 giugno 2015 abbiamo annunciato in tutte le sedi e modi che la Ferriera, il giorno prima dell’apertura di quella Conferenza dei Servizi, aveva già ottenuto l’AIA?

Già perché?

Ve la diamo noi la risposta semplice semplice.

Perché pur di non riconoscere il merito e l’impegno dal 1998 ed anche solo menzionare il Circolo Miani hanno anteposto motivi di bottega, particolarismi ed egoismi da asilo all’impegno per la tutela della salute, la qualità della vita e gli interessi della nostra comunità. Poi magari ci sono pure state altre ragioni inconfessabili da parte di certuni.

Risultato? Finora sono andati letteralmente a sbattere e la situazione non è cambiata, neanche a nove mesi dall’insediamento di Dipiazza, di un centimetro.

Vogliono continuare? Si accomodino.

Dal canto nostro noi continueremo la lotta per la nostra sopravvivenza, senza pastrocchi o matrimoni spuri, questi si da non celebrare.




Il Porto chiude la Ferriera!

» Inviato da valmaura il 5 March, 2017 alle 12:53 pm

Oggi sul Piccolo viene pubblicata in due pagine con gran risalto la mappa del progetto di sviluppo del Porto di Trieste, dal Piano regolatore, illustrato dal Presidente Zeno D’Agostino.

La prima considerazione riguarda la “professionalità” del piccolo giornale che nemmeno coglie il significato di quanto pubblica. E si che qui non occorreva leggere: bastava guardare i “pupoli”.

Da cui si evince che la Ferriera, e non solo l’area a caldo, semplicemente sparisce in nome della legge basilare della fisica sulla compenetrazione dei corpi.

Il Molo Ottavo con piattaforma logistica e retroporto intermodale copre tutta l’area che va dallo Scalo Legnami fino a quasi i pontili della Siot.

Certo qui si pone il problema della concessione trentennale dell’area demaniale (il 62% della Ferriera) a Siderurgica Triestina ma la soluzione la aveva anticipata, a rileggere, e neanche questo fanno i professionisti del giornale locale, quanto dichiarato più volte dallo stesso Arvedi al momento del suo secondo sbarco a Trieste.

Quanto annuncia oggi il Presidente dell’Autorità portuale è esattamente quanto scritto e detto dal Circolo Miani e Servola Respira negli ultimi quindici anni e presentato in un convegno cittadino nel 2004 alla Stazione Marittima. E sono esattamente i punti 4 e 5 dell’odierno programma del Circolo Miani per chiudere rapidamente la Ferriera tutelando e sviluppando i posti di lavoro.

Certo al Piccolo non possono saperlo, come a Telequattro, perche è dal 2000 che oscurano e censurano ogni iniziativa del Circolo, come l’assemblea di ieri. Ma come recita il proverbio: chi è colpa del suo mal pianga se stesso.

Nota a margine, oggi compare una poco intellegibile dichiarazione del Sindaco di Trieste in risposta alla seconda bocciatura da parte della Regione alla sua richiesta di revisione dell’AIA. Ci compare per la prima volta la richiesta di nullità della stessa Autorizzazione Integrata Ambientale, rilasciata dalla Conferenza dei Servizi regionale con il consenso del Comune di Trieste.

Visti brevemente i motivi anticipati dalla nota comunale è fin troppo facile  prevedere che la richiesta farà la fine delle precedenti due.

Insomma nulla di nuovo sotto il sole disgraziato di Trieste.

Dal Comune poche idee ma ben confuse.

E ci fermiamo qui per carità patria.




Per la salute e il lavoro.

» Inviato da valmaura il 1 March, 2017 alle 3:04 pm

Ferriera: chiuderla veramente non a chiacchiere.

 

Sabato 4 marzo, alle ore 16, al Circolo Miani, a Trieste in via Valmaura 77 (nono piano ascensore di destra nel portone) con vista a 360 gradi sullo stabilimento, Assemblea di presentazione del percorso concreto per arrivare ad una rapida dismissione della Ferriera, ad iniziare dall’Altoforno, con macchina colare ed impianto di agglomerazione, e dalla Cokeria.

Cinque passaggi per tutelare salute e lavoro; esattamente il contrario della strada imboccata dalla nuova amministrazione comunale.

https://www.youtube.com/watch?v=j3vowbyQBiQ




Perché?

» Inviato da valmaura il 23 February, 2017 alle 1:36 pm

Perché solo ora il piccolo giornale (copyright Circolo Miani) solleva con tanta evidenza lo scandalo a cielo aperto della discarica di via Errera («Un vero disastro ignorato per anni» - Cronaca - Il Piccolo), che poi coinvolge tutta l’area dallo Scalo legnami al Canale navigabile, dopo che appunto stava lì a cielo aperto da quasi trenta anni?

Dov’erano i “mastini” dell’informazione in tutto questo tempo?

Leggetevi la mozione presentata dalla consigliera di NO FERRIERA e che andrà in discussione lunedì prossimo nella Settima Circoscrizione.

LISTA CIVICA

NO FERRIERA-SI TRIESTE

VII Circoscrizione del Comune di Trieste

Servola-Chiarbola-Valmaura-Borgo San Sergio

 

Oggetto:  Inquinamento acqua marina dell’area antistante la Ferriera  

MOZIONE

 Preso atto che in un processo, risalente ai primi anni 2000, presso il Tribunale di Trieste sull’inquinamento provocato dalle acque in uscita dalla Ferriera e che vedeva sul banco degli imputati gli allora vertici aziendali e societari, che furono prosciolti a seguito dello smarrimento da parte dell’ARPA del campione prelevato, che comunque dalle analisi effettuate era  risultato fortemente inquinato da idrocarburi e metalli pesanti;

 

preso atto che negli ultimi 20 anni la linea di costa dell’area occupata dal suddetto stabilimento è stata fortemente – e abusivamente – modificata,

 

si chiede a codesta Amministrazione comunale di provvedere affinché venga rapidamente effettuata una nuova campionatura con prelievo dal vallone di Muggia dell’acqua marina antistante lo stabilimento, con l’aggiunta di un carotaggio dei fondali, quasi tutti fangosi,  per l’esame del materiale prelevato;  

IMPEGNA

pertanto il Presidente della VII Circoscrizione ad attivarsi  presso l’assessorato competente affinché si provveda in merito.

                                                      Aurora Marconi

Altro perché.

Resoconto del tavolo ministeriale sulla Ferriera a Roma, dalle cronache del giornale, pertanto da prendere con la pinzetta ed i guanti in lattice: “ La giunta Dipiazza, rappresentata ieri al tavolo dall’assessore
Angela Bandi (vabbè sarebbe Brandi ma fa lo stesso, a parte il fatto che in Giunta lei si occupa di istruzione, ricreatori, asili e scuole), ribadisce (?) la linea: «Più che la chiusura dell’area a caldo a noi importa la tutela della salute delle persone.”

Pare acclarato oramai, come ammesso pure dagli ambientalisti del Sindaco in una telefonata, che il famoso decalogo del “chiudo la Ferriera (almeno l’area a caldo) in cento giorni” sia stato solo una “boutade”, parola loro, per vincere le elezioni. Insomma tutta una sceneggiata la firma del candidato sindaco a Telequattro.

Perché la stampa non pubblica una riga e Telequattro ci cancella su tutte le iniziative del Circolo Miani?

Perché nasconde le nostre cinque proposte del cronoprogramma per chiudere in tempi brevi l’area a caldo e poi la Ferriera, salvaguardando i posti di lavoro?

Già perché? Chiedetevelo quando leggete o vedete i soliti ignoti dissertare su stampa e TiVù.

Il bello è che non conoscono quasi una mazza del problema ma pretendono di spiegarlo agli altri.





« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77 • Pagina 78 • Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 20 April, 2019 - 5:09 pm - Visitatori Totali Nr.