Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

Registrati • Password Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 58

Chi vuole cambiare venga. Chi vuole lamentarsi stia a casa.

» Inviato da valmaura il 7 May, 2021 alle 3:11 pm

Qui non esistono principi azzurri o uomini della provvidenza, non sta scritto da nessuna parte che noi dobbiamo organizzare manifestazioni, scrivere e presentare denunce in Procura, pubblicare articoli ed inchieste sul malcostume e gli altri stanno a guardare, al massimo commentano che condividere e trovare amici che allarghino su Facebook la diffusione delle nostre notizie troppa fatica, figurarsi destinare il 5X1000 al Circolo Miani, quando mai!
Bene ora tiriamo le somme, di pacche sulle spalle e di armiamoci e partite ne abbiamo piene le tasche: sabato 8 maggio, l'incontro pubblico delle ore 11 presso la sede (g.c.) del Circolo Miani a Trieste in via Valmaura 77, all'aperto che il tempo sarΰ bellissimo, dove Trieste Verde prenderΰ forma e sostanza, valuteremo e decideremo che fare.
Ogni scusa per non venire θ buona e ne abbiamo piene le orecchie, per cui risparmiatecele.
O si θ presenti o semplicemente non interessa cambiare nulla, e vuol dire che si θ “tutto chiacchiere e distintivo”, e francamente non ci interessate.
Maurizio Fogar.



La palude triestina.

» Inviato da valmaura il 7 May, 2021 alle 3:08 pm

Il caso che la esplicita benissimo θ la questione della riconversione dell'area Ferriera, e non ci riferiamo alla parte rimasta ad Arvedi, che ancora una volta grazie agli ingenti contributi statali, anche per Cremona (?), ha dato prova di essere bravissimo a fare i propri interessi.
No, parliamo di quell'area, che da privata dovrebbe, mercθ l'Autoritΰ Portuale, divenire pubblica con ulteriore vantaggio economico di FinArvedi, e sulla quale dovrebbe sorgere in sequenza: il piω grande snodo logistico ferroviario di Trieste e Regione, la nuova rampa di accesso alla (super)strada, e la base del costruendo Molo Ottavo. Insomma una delle piω grandi operazioni finanziarie che Trieste ricordi con una ingente commistione tra denari pubblici ed investimenti privati.
Ora su questa operazione, che tra i soggetti coinvolti in primo piano vede anche l'Autoritΰ Portuale, grava un sostanziale silenzio e del tanto enfatizzato si ricava sempre e solo un quadro genericissimo, senza costi precisi per posta, senza scadenze temporali.
In piω per quanto attiene il delicatissimo aspetto ambientale che riguarda, eccome se riguarda viste le paventate ricadute, tutta la comunitΰ triestina si annunciano modalitΰ di intervento, anche qui totalmente generiche, con coinvolgimenti di enti, dal Comune alla Regione e all'Arpa, che in venti e passa anni hanno dimostrato a tutti la loro NON credibilitΰ.
Ora va aperto subito un confronto serio non da foto opportunity con la nostra comunitΰ che accolga i suggerimenti, anche tecnici, sulle modalitΰ da adottare PRIMA di metter le mani su quella che, dati del Ministero dell'Ambiente, θ una vera e propria bomba tossica, a terra ed in mare.
Detto chiaramente non ci frega nulla di un'Arpa o di altri enti e se qualcuno pensa di usarli come alibi ha completamente sbagliato i suoi calcoli.
Pertanto amburghesi, friulani o veronesi che siano i protagonisti di questa vicenda prossima futura devono mettere subito le carte in tavola, perchθ Trieste θ stufa di pagare con la propria salute gli arricchimenti altrui.
Trieste Verde.



Ferriera, o meglio ex. Dare aria ai denti!

» Inviato da valmaura il 6 May, 2021 alle 11:41 am

Stamane in un lungo servizio sulla riconversione della Ferriera, tra le altre dichiarazioni riportate brilla quella di tal Petrucco per conto della societΰ che dovrebbe metter mano, a terra ed in mare, in collaborazione con l'Autoritΰ Portuale, sulla ex area a caldo.
Poichθ il giovane imprenditore, oggi di minoranza della societΰ, se la prende per i ritardi con il Governo mentre lui opera piω o meno come Mastro Lindo, ci siamo fatti premura di inviare al Ministero per la Transizione Ecologica, ex Ambiente, un Report dettagliato sulla reale pericolositΰ, per la salute dei Triestini, dell'area in cui intendono frettolosamente metter mano.
Per altro sono notizie a Roma ben note, ed in particolare al Ministero dell'Ambiente, che in questo caso ha fatto le caratterizzazioni e le analisi sopra e sotto l'intera zona, con esiti terrificanti per il rischio salute dei triestini.
Ma rinfrescare la memoria θ sempre utile, e tra l'altro il testo sintetizzato di questo Report lo stiamo distribuendo, cassetta per cassetta, alle migliaia e migliaia di residenti tra San Sabba e San Vito.
Della serie “quando il gioco si fa duro allora i durissimi iniziano a giocare” e stiano certi che se abbiamo fatto vedere i sorci verdi dal 1998 alla Lucchini prima, alla russa Severstal poi ed infine raggiunto un confronto con Arvedi, non saranno i friulani o gli amburghesi, scelgano loro, a fermarci nel tutelare la NOSTRA salute.
Prendano un martello e se lo ficchino bene in testa.
Trieste Verde e Circolo Miani.
Ps: ci vediamo sabato 8 maggio, alle ore 11 presso la sede (g.c.) del Circolo Miani, a Trieste in via Valmaura 77, dove in un inconbtro pubblico, all'aperto nel rispetto delle norme antiCovid, discuteremo le iniziative da prendere come Trieste Verde.



Solo abbattere: Dipiazza riprende la sua “guerra” alla Tripcovich.

» Inviato da valmaura il 6 May, 2021 alle 11:38 am

Invece di pensare a costruire il Podestΰ continua ad inserire l'abbattimento della Sala Tripcovich tra le sue prioritΰ, la “guerra” come la chiama lui.
Ora francamente in una cittΰ dove le energie, tutte, dei suoi amministratori dovrebbero essere tese ad aiutare i tanti concittadini in crisi e povertΰ, vedere il podestΰ occuparsi di abbattere, che per gli alberi ci pensa giΰ la coppia Lodi-Polli, l'ex Stazione delle Autocorriere trasformata grazie al gesto di liberalitΰ del defunto Tripcovich in sala teatrale, θ surreale.
Poi al suo posto che ci mettiamo? Un piazzale trafficato e vuoto riempito da parcheggi?
Spendiamo quasi 600.000 euro per spostare di poche decine di metri la statua della povera “Sissi”, come progettato, in mezzo al nulla?
Invece di pensare ad un riutilizzo dello spazio, che di scelte ne ha solo l'imbarazzo, lui vuole pervicacemente abbatterla.
Confidiamo vivamente a questo punto che i Triestini con il voto abbattano politicamente lui, anche se gli attuali competitor lasciano poco a ben sperare.
Forse sarebbe ora di voltare finalmente pagina e sabato 8 maggio, alle ore 11, nella sede (g.c.) del Circolo Miani, a Trieste in via Valmaura 77, nell'incontro pubblico all'aperto nel rispetto delle misure antiCovid, Trieste Verde proporrΰ come farlo.



Lavori pubblici a Trieste.

» Inviato da valmaura il 5 May, 2021 alle 1:06 pm

Sempre mesi, quando non anni di ritardi o rinvii perenni delle gare d'appalto, vedi illuminazione pubblica.
Un bilancio per nulla lusinghiero quello della “macchina” comunale e dei politici che la dirigono, almeno a parole che quelle non mancano mai.
Si va dai casi piω noti di cui il Tram di Opicina ne θ l'emblema, al traccheggio sulla Piscina Terapeutica ed al rifacimento dell'area della Caserma di Roiano, ma anche a cose piω semplici come la riapertura del sottopasso di piazza Libertΰ, inaugurato e richiuso subito dopo la prima pioggia, per arrivare al ritardo accumulato per i lavori in Canale Ponterosso.
Giardini e verde pubblico fanno corsa a parte: li i ritardi sui disinquinamenti e sulla cura si misurano mediamente in quinquenni. L'unica cosa che li riesce presto e bene θ "matare" gli alberi.
Ma la casistica θ infinita se si guarda le “piccole” e ordinarie manutenzioni stradali: dalle transenne abbandonate e divenute ruderi dismessi, ai sacchetti arancione sparsi qua e lΰ, dalle tubature innocenti oramai arrugginite entrate nel paesaggio abituale; sono anni ed anni ad esempio che un simile ponteggio con gru accanto θ parte integrante del panorama della “nuova” Piscina Bianchi lato Sant'Andrea.
Poi si va ai lavori ripetuti piω volte sulla stessa area: in viale Campi Elisi sono tre volte in due anni che riaprono gli stessi lotti di asfalto, sarΰ anche sfortuna ma dotarsi di amuleti potrebbe essere opportuno.
Poi ci sono i progetti annunciati nei libri delle promesse elettorali. I trasferimenti declamati da quasi venti anni dei mercati Ittico ed Ortofrutticolo, come il rifacimento della Galleria di Montebello, incrociamo le dita, un Parco del Mare itinerante da 17 anni, un infausto Tunnel tra Largo Mioni e via D'Alviano, annunciato addirittura ai tempi di Illy Sindaco e messo a dormire sommerso dalle proteste salvo poi ripescato ad ogni campagna elettorale: non hanno ancora compreso l'autolesionismo della proposta.
D'altronde i precedenti non sono incoraggianti in cittΰ: per ristrutturare la vecchia Pescheria in quel Salone dei (dis)Incanti ed il Magazzino Vini ci hanno messo piω lustri che gli Egiziani nell'erigere le Piramidi, ma non vogliamo infierire che il sopra sufficit et abundat.
Un consiglio agli elettori triestini: quando li sentite magnificare i loro progetti futuri, che del passato non gradiscono appunto parlare, prima di esercitare il diritto di voto esercitate l'uso della memoria: spesso puς aiutare a tutelare i propri interessi ed a non commettere sbagli, che poi pagano, anche letteralmente, tutti.
Trieste Verde.




« Precedente • Pagina 1 • Pagina 2 • Pagina 3 • Pagina 4 • Pagina 5 • Pagina 6 • Pagina 7 • Pagina 8 • Pagina 9 • Pagina 10 • Pagina 11 • Pagina 12 • Pagina 13 • Pagina 14 • Pagina 15 • Pagina 16 • Pagina 17 • Pagina 18 • Pagina 19 • Pagina 20 • Pagina 21 • Pagina 22 • Pagina 23 • Pagina 24 • Pagina 25 • Pagina 26 • Pagina 27 • Pagina 28 • Pagina 29 • Pagina 30 • Pagina 31 • Pagina 32 • Pagina 33 • Pagina 34 • Pagina 35 • Pagina 36 • Pagina 37 • Pagina 38 • Pagina 39 • Pagina 40 • Pagina 41 • Pagina 42 • Pagina 43 • Pagina 44 • Pagina 45 • Pagina 46 • Pagina 47 • Pagina 48 • Pagina 49 • Pagina 50 • Pagina 51 • Pagina 52 • Pagina 53 • Pagina 54 • Pagina 55 • Pagina 56 • Pagina 57 • Pagina 58 • Pagina 59 • Pagina 60 • Pagina 61 • Pagina 62 • Pagina 63 • Pagina 64 • Pagina 65 • Pagina 66 • Pagina 67 • Pagina 68 • Pagina 69 • Pagina 70 • Pagina 71 • Pagina 72 • Pagina 73 • Pagina 74 • Pagina 75 • Pagina 76 • Pagina 77 • Pagina 78 • Pagina 79 • Pagina 80 • Pagina 81 • Pagina 82 • Pagina 83 • Pagina 84 • Pagina 85 • Pagina 86 • Pagina 87 • Pagina 88 • Pagina 89 • Pagina 90 • Pagina 91 • Pagina 92 • Pagina 93 • Pagina 94 • Pagina 95 • Pagina 96 • Pagina 97 • Pagina 98 • Pagina 99 • Pagina 100 • Pagina 101 • Pagina 102 • Pagina 103 • Pagina 104 • Pagina 105 • Pagina 106 • Pagina 107 • Pagina 108 • Pagina 109 • Pagina 110 • Pagina 111 • Pagina 112 • Pagina 113 • Pagina 114 • Pagina 115 • Pagina 116 • Pagina 117 • Pagina 118 • Pagina 119 • Pagina 120 • Pagina 121 • Pagina 122 • Pagina 123 • Pagina 124 • Pagina 125 • Pagina 126 • Pagina 127 • Pagina 128 • Pagina 129 • Pagina 130 • Pagina 131 • Pagina 132 • Pagina 133 • Pagina 134 • Pagina 135 • Pagina 136 • Pagina 137 • Pagina 138 • Pagina 139 • Pagina 140 • Pagina 141 • Pagina 142 • Pagina 143 • Pagina 144 • Pagina 145 • Pagina 146 • Pagina 147 • Pagina 148 • Pagina 149 • Pagina 150 • Pagina 151 • Pagina 152 • Pagina 153 • Pagina 154 • Pagina 155 • Pagina 156 • Pagina 157 • Pagina 158 • Pagina 159 • Pagina 160 • Pagina 161 • Pagina 162 • Pagina 163 • Pagina 164 • Pagina 165 • Pagina 166 • Pagina 167 • Pagina 168 • Pagina 169 • Pagina 170 • Pagina 171 • Pagina 172 • Pagina 173 • Pagina 174 • Pagina 175 • Pagina 176 • Pagina 177 • Pagina 178 • Pagina 179 • Pagina 180 • Pagina 181 • Pagina 182 • Pagina 183 • Pagina 184 • Pagina 185 • Pagina 186 • Pagina 187 • Pagina 188 • Pagina 189 • Pagina 190 • Pagina 191 • Pagina 192 • Pagina 193 • Pagina 194 • Pagina 195 • Pagina 196 • Pagina 197 • Pagina 198 • Pagina 199 • Pagina 200 • Pagina 201 • Pagina 202 • Pagina 203 • Pagina 204 • Pagina 205 • Pagina 206 • Pagina 207 • Pagina 208 • Pagina 209 • Pagina 210 • Pagina 211 • Pagina 212 • Pagina 213 • Pagina 214 • Pagina 215 • Pagina 216 • Pagina 217 • Pagina 218 • Pagina 219 • Pagina 220 • Pagina 221 • Pagina 222 • Pagina 223 • Pagina 224 • Pagina 225 • Pagina 226 • Pagina 227 • Pagina 228 • Pagina 229 • Pagina 230 • Pagina 231 • Pagina 232 • Pagina 233 • Pagina 234 • Pagina 235 • Pagina 236 • Pagina 237 • Pagina 238 • Pagina 239 • Pagina 240 • Pagina 241 • Pagina 242 • Pagina 243 • Pagina 244 • Pagina 245 • Pagina 246 • Pagina 247 • Pagina 248 • Pagina 249 • Pagina 250 • Pagina 251 • Pagina 252 • Pagina 253 • Pagina 254 • Pagina 255 • Pagina 256 • Pagina 257 • Pagina 258 • Pagina 259 • Pagina 260 • Pagina 261 • Pagina 262 • Pagina 263 • Pagina 264 • Pagina 265 • Pagina 266 • Pagina 267 • Pagina 268 • Pagina 269 • Pagina 270 • Pagina 271 • Pagina 272 • Pagina 273 • Pagina 274 • Pagina 275 • Pagina 276 • Pagina 277 • Pagina 278 • Pagina 279 • Pagina 280 • Pagina 281 • Pagina 282 • Pagina 283 • Pagina 284 • Pagina 285 • Pagina 286 • Pagina 287 • Pagina 288 • Pagina 289 • Pagina 290 • Pagina 291 • Pagina 292 • Pagina 293 • Pagina 294 • Pagina 295 • Pagina 296 • Pagina 297 • Pagina 298 • Pagina 299 • Pagina 300 • Pagina 301 • Pagina 302 • Pagina 303 • Pagina 304 • Pagina 305 • Pagina 306 • Pagina 307 • Pagina 308 • Pagina 309 • Pagina 310 • Pagina 311 • Pagina 312 • Pagina 313 • Pagina 314 • Pagina 315 • Pagina 316 • Pagina 317 • Pagina 318 • Pagina 319 • Pagina 320 • Pagina 321 • Pagina 322 • Pagina 323 • Pagina 324 • Pagina 325 • Pagina 326 • Pagina 327 • Pagina 328 • Pagina 329 • Pagina 330 • Pagina 331 • Pagina 332 • Pagina 333 • Pagina 334 • Pagina 335 • Pagina 336 • Pagina 337 • Pagina 338 • Pagina 339 • Pagina 340 • Pagina 341 • Pagina 342 • Pagina 343 • Pagina 344 • Pagina 345 • Pagina 346 • Pagina 347 • Pagina 348 • Pagina 349 • Pagina 350 • Pagina 351 • Pagina 352 • Pagina 353 • Pagina 354 • Pagina 355 • Pagina 356 • Pagina 357 • Pagina 358 • Pagina 359 • Pagina 360 • Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 30 November, 2021 - 8:01 pm - Visitatori Totali Nr.