Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 55

Ma c'è “opposizione” e opposizione.

» Inviato da valmaura il 3 March, 2022 alle 11:23 am

Da alcuni atti da noi presentati e dall'impegno per l'informazione sulla questione Laminatoio escono alcune verità incontrovertibili su quali sono i “frutti avvelenati” lasciati in eredità alla nuova amministrazione muggesana che ne sta gustando il piacere di usarli.
Mentre il Porto, con Coselag a ruota, assumeva decisioni di fondamentale importanza per il futuro di Muggia ed il suo territorio MAI nei cinque anni passati (gestione Marzi/Bussani) il Comune di Muggia ha partecipato ad una, che sia una, riunione del Comitato di Gestione dell'Autorità Portuale, pur avendone pieno diritto e contrariamente invece da quanto fatto dal Sindaco di Monfalcone.
L'articolo 2 del Regolamento dell'Autorità così recita: “Alle sedute possono partecipare, anche in qualità di cointeressati al provvedimento, con diritto di intervento e di espressione di parere sulle materie di rispettivo interesse ...a) un rappresentante designato dal Comune di Monfalcone; b) un rappresentante designato dal Comune di Muggia.”
La cosa è di una gravità senza precedenti perchè in questo quinquennio il Comitato di gestione del Porto ha deciso su: Adriaport (ex Raffineria Aquila) e piano regolatore annesso viabilità stradale e logistica ferroviaria, progetto Laminatoio alle Noghere, Infrastrutture logistiche ferroviarie alle Noghere, Dragaggi e messa in sicurezza linea di costa (tutte opere che investono il Vallone di Muggia), e senza mai la presenza del Comune di Muggia!
Questa è una parte dell'eredità lasciataci dalla precedente amministrazione a guida PD, e sarà forse per questi meriti, oltre a quello del più disastroso risultato elettorale per la sinistra a Muggia da quando si vota, che il suo rappresentante è stato inserito nella nuova segreteria provinciale di quel partito, con l'incarico di seguire gli enti locali ed insegnare come perderli.
L'altra cospicua parte è la responsabilità di aver educato una macchina comunale a non informare i cittadini, dal caso Laminatoio a scendere, rendere vane le pagine che sullo Statuto comunale elevano un inno alla partecipazione ed alla trasparenza, fino ad arrivare a votare contro, in piena sintonia con la maggioranza e le altre “opposizioni”, alla proposta della Lista civica Muggia di dare attuazione ad una norma comunale: quella cioè di mettere a disposizione delle attività dei gruppi consiliari dei locali idonei e gratuiti, non per farne degli “ufficetti” ma, come chiedeva la mozione, per incontrare i cittadini di Muggia ed ascoltare le loro problematiche e proposte.
Ultima “perla”, aver deciso con un accordo trasversale tra tutti gli altri di “ibernare” le Commissioni ed in particolare quella Trasparenza che sotto la precedente Giunta Marzi/Bussani non si è MAI riunita in cinque anni, salvo per il suo insediamento (elezione a Presidente della consigliera Vlahov), e poi si sono scordati, anche i “notai” della correttezza formale del Comune, di fare applicare la norma che il Presidente dura in carico dodici mesi e poi va sostituito.
Occorre altro per specificare l'abisso esistente tra “opposizioni” ed opposizione che tutela i cittadini, dei quali la metà, a questo punto comprensibilmente, ha disertato le urne, e non si muove con le regole di questa vecchia politica in crisi totale, ma guarda esclusivamente al bene della comunità senza paraocchi ideologici che in un Comune sono del tutto grotteschi.
Lista civica Muggia.



La scelta di bocciare il Rigassificatore a Zaule fu giusta e doverosa!

» Inviato da valmaura il 3 March, 2022 alle 11:21 am

Altrimenti, al di là di tutte le questioni importanti legate al suo impatto ambientale ed alla sicurezza, in una città che nel 1972 fu uno degli obiettivi del terrorismo internazionale con l'attentato alla Siot, avremmo bloccato il Porto ed impedito il suo attuale e futuro sviluppo.
Tutto il resto sono chiacchiere.
E fu proprio il Circolo Miani a informare per primo, si lo sappiamo che il ricordarlo darà come al solito fastidio ad un “ambientalismo” e ad una politica qui parassitari da sempre, dei rischi procurandosi negli Usa e proiettandolo a Trieste (Sala Azzurra del Savoia) e Muggia (Sala Millo) il filmato di quasi un'ora prodotto dall'Agenzia dell'Ambiente del Governo Americano che denunciava i rischi di quegli impianti a terra e che aveva spinto l'allora Governatore della California a bloccare gli impianti esistenti in quello Stato.
Chi ne rinvanga le nostalgie ora, prendendo spunto dalla crisi energetica aggravata dalla insensata e brutale guerra di aggressione in Ucraina, dice solo sciocchezze un tanto al chilo, come ha ben ribadito pure il Presidente dell'Autorità Portuale, Zeno D'Agostino.
Nella foto il Piccolo del 16 luglio 2009



L'inutilità del Consiglio comunale di Muggia. Ed anche Trieste non sembra messa meglio.

» Inviato da valmaura il 1 March, 2022 alle 11:05 am

 Sulla stampa di oggi si trova plastica conferma delle posizioni espresse più volte dal consigliere comunale della Lista civica Muggia, Maurizio Fogar, sull'assoluta inutilità di un Consiglio comunale, che appare totalmente superfluo ed estraneo alle scelte più importanti che vengono prese e decise per Muggia. Infatti, del pari dei cittadini, i consiglieri traggono le informazioni dalla stampa ed apprendono “ di idee e obiettivi di sviluppo, sui quali in parte stiamo già lavorando”.

“Lavorando” chi? Ovviamente Consiglio comunale escluso perchè mai se ne è parlato.

Questa è la pesante responsabilità condivisa anche dal PD e dalla lista Bussani che hanno negato la possibilità di convocare un consiglio comunale sulla questione, ma anche su Carnevale e nuova “cittadella”, rifiutandosi di aggiungere la loro firma, ne bastava una, in calce alla richiesta di autoconvocazione del Consiglio come fissato da Statuto e Regolamento comunali, avanzata sempre dal consigliere Fogar. Salvo poi piagnucolare nell'unica seduta consiliare svoltasi in tre mesi che il Consiglio non veniva mai informato.

Consiglio, quello del 16 febbraio scorso, con ben 21 punti all'ordine del giorno, e dove le mozioni presentate, solo dai banchi dell'opposizione, sono state tutte respinte salvo quella, proposta sempre da Fogar, del conferimento della medaglia d'argento del Comune ai genitori di Giulio Regeni, annunciata come prossima delibera di Giunta.

Spicca tra questi voti bulgari negativi, senza mai dibattere nel merito, il rifiuto votato dalla maggioranza sul Servizio Veterinario gratuito per le fasce di reddito basso, e quello contro l'avvio di un progetto di bonifica, conservativa del verde alberato, e sulle tipologie di imprese chiamate ad operare in futuro nell'area industriale Noghere, oltre al parallelo avvio di una capillare campagna di informazione e consultazione dei residenti (Aquilinia, Noghere, Santa barbara) nell'area.

Mettendo così a rischio l'utilizzo dei 60 milioni stanziati nei fondi europei per bonifiche ed opere di logistica (infrastrutture, viabilità stradale e ferroviaria), che come non si stanca di ripetere il Presidente di Autorità Portuale e Coselag, Zeno D'Agostino, devono essere spesi entro la fine del 2026 pena la loro perdita. Ambedue le mozioni, bocciate dalla maggioranza, erano state presentate sempre dal consigliere Maurizio Fogar.

Ora infine si apprende, leggendo il quotidiano di oggi che: “Sedici milioni di finanziamento, per raddoppiare la galleria che attraversa il centro cittadino. È questa la richiesta formulata ieri dal sindaco di Muggia Paolo Polidori alla Regione, per puntare appunto alla realizzazione di un'opera «fondamentale - ha sottolineato lo stesso Polidori, dando notizia dell'istanza inoltrata all'amministrazione Fedriga - per il futuro della città.” E: “Fatta una stima attendibile e tecnicamente valida - continua il sindaco - siamo arrivati a 16 milioni. Dovesse arrivare dalla Regione una somma inferiore, potremmo ricorrere a dei mutui, all'utilizzo dell'avanzo di bilancio e alla vendita di alcuni immobili di nostra proprietà, al fine di integrarla.”

Tutte cose di cui ovviamente non si è mai discusso in Consiglio comunale.

Ed inoltre: “Con gli inerti derivanti dallo scavo necessario per il raddoppio della galleria - conferma quanto annunciato di recente - si andrebbe a creare il terrapieno fra l'area di Porto San Rocco e il Molo T, in modo da poter poi realizzare una ciclabile da collegare successivamente alla Parenzana, sistemare al meglio la spiaggia e risparmiare il costo dello smaltimento degli inerti stessi, oggi stimato in circa quattro milioni.”

Ed ancora: Porto San Rocco, incontro di Polidori con la proprietà: “Questa - ha osservato il sindaco - è un'area che sta vivendo un momento di rinascita, con l'arrivo di nuovi residenti e di tante imbarcazioni. Insieme ai rappresentanti della Srl abbiamo parlato delle enormi potenzialità turistiche di tutto il litorale, di idee e obiettivi di sviluppo, sui quali in parte stiamo già lavorando. E abbiamo affrontato anche altri temi - conclude Polidori - come le esigenze e le necessità di una vera e propria città nella città che per spazi, servizi e posizione, si rivela strategica anche per l'organizzazione di grandi eventi.”

Dunque che il Comune offra almeno un abbonamento ai due quotidiani presenti sul territorio: Il Piccolo ed il Primorski Dnevnik. E può compensare sulla spesa sopprimendo le sedute del Consiglio e delle Commissioni che, così come sono, non servono assolutamente a nulla.




Meraviglioso! Il nostro Riccardo non Cuor di Leone.

» Inviato da valmaura il 1 March, 2022 alle 10:24 am

In una intervistona a tutto campo l'assessore regionale alla Sanità Riccardo Riccardi tira le (sue) conclusioni sull'esperienza Covid, forse troppo frettolosamente archiviata.
Scarica sostanzialmente sullo Stato le carenze della Sanità, dimenticando due particolari di non poca rilevanza. Che da decenni la responsabilità totale della Sanità è, purtroppo, in capo alle Regioni e che proprio la Regione da lui amministrata ha da 30 anni perseguito una politica crescente di chiusura delle strutture ospedaliere e sanitarie sul territorio, di taglio drastico di reparti e posti letto, di riduzione all'osso del personale medico e sanitario, favorendo smaccatamente il ricorso alla sanità privata.
Detto questo, del colossale pastone riportiamo una frase che era meglio se se la risparmiava, anche perchè non risponde minimamente alla realtà dei fatti.
“Fu un errore l'inutile attesa della nave Covid in porto?«Quando devi garantire un letto per un ammalato e sai che potresti non averlo, ogni soluzione va percorsa. Un bene che non ne abbiamo avuto bisogno. Il resto è polemica di chi stava seduto sul divano con la penna rossa e aveva la presunzione di correggere i compiti e dare i voti».
Ora i “letti” gli erano stati offerti ben prima dagli albergatori che in quel periodo non “battevano chiodo” con tutte le stanze vuote, la scelta della nave Lazzaretto era stata fatta dalla sua ASUGI del pupillo Poggiana, con il pieno appoggio suo e di Fedriga, ed i cittadini, “seduti sul divano” non solo “correggevano i compiti” ma ne avevano pieno diritto perchè pagavano di tasca loro i “conti”, ed anche lo stipendio di Poggiana/Riccardi.
Una intervista dunque inutile quanto futile, se non per apparire descrivendo una realtà a suo uso e consumo.
“Torni in assessorato, cribbio!”



Ferriera, Laminatoio e SIOT.

» Inviato da valmaura il 26 February, 2022 alle 2:25 pm

Maurizio Fogar a Telequattro




« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54 • Pagina 55 • Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Pagina 200Pagina 201Pagina 202Pagina 203Pagina 204Pagina 205Pagina 206Pagina 207Pagina 208Pagina 209Pagina 210Pagina 211Pagina 212Pagina 213Pagina 214Pagina 215Pagina 216Pagina 217Pagina 218Pagina 219Pagina 220Pagina 221Pagina 222Pagina 223Pagina 224Pagina 225Pagina 226Pagina 227Pagina 228Pagina 229Pagina 230Pagina 231Pagina 232Pagina 233Pagina 234Pagina 235Pagina 236Pagina 237Pagina 238Pagina 239Pagina 240Pagina 241Pagina 242Pagina 243Pagina 244Pagina 245Pagina 246Pagina 247Pagina 248Pagina 249Pagina 250Pagina 251Pagina 252Pagina 253Pagina 254Pagina 255Pagina 256Pagina 257Pagina 258Pagina 259Pagina 260Pagina 261Pagina 262Pagina 263Pagina 264Pagina 265Pagina 266Pagina 267Pagina 268Pagina 269Pagina 270Pagina 271Pagina 272Pagina 273Pagina 274Pagina 275Pagina 276Pagina 277Pagina 278Pagina 279Pagina 280Pagina 281Pagina 282Pagina 283Pagina 284Pagina 285Pagina 286Pagina 287Pagina 288Pagina 289Pagina 290Pagina 291Pagina 292Pagina 293Pagina 294Pagina 295Pagina 296Pagina 297Pagina 298Pagina 299Pagina 300Pagina 301Pagina 302Pagina 303Pagina 304Pagina 305Pagina 306Pagina 307Pagina 308Pagina 309Pagina 310Pagina 311Pagina 312Pagina 313Pagina 314Pagina 315Pagina 316Pagina 317Pagina 318Pagina 319Pagina 320Pagina 321Pagina 322Pagina 323Pagina 324Pagina 325Pagina 326Pagina 327Pagina 328Pagina 329Pagina 330Pagina 331Pagina 332Pagina 333Pagina 334Pagina 335Pagina 336Pagina 337Pagina 338Pagina 339Pagina 340Pagina 341Pagina 342Pagina 343Pagina 344Pagina 345Pagina 346Pagina 347Pagina 348Pagina 349Pagina 350Pagina 351Pagina 352Pagina 353Pagina 354Pagina 355Pagina 356Pagina 357Pagina 358Pagina 359Pagina 360Pagina 361Pagina 362Pagina 363Pagina 364Pagina 365Pagina 366Pagina 367Pagina 368Pagina 369Pagina 370Pagina 371Pagina 372Pagina 373Pagina 374Pagina 375Pagina 376Pagina 377Pagina 378Pagina 379Pagina 380Pagina 381Pagina 382Pagina 383Pagina 384Pagina 385Pagina 386Pagina 387Pagina 388Pagina 389Pagina 390Pagina 391Pagina 392Pagina 393Pagina 394Pagina 395Pagina 396Pagina 397Pagina 398Pagina 399Pagina 400Pagina 401Pagina 402Pagina 403Pagina 404Pagina 405Pagina 406Pagina 407Pagina 408Pagina 409Pagina 410Pagina 411Pagina 412Pagina 413Pagina 414Pagina 415Pagina 416Pagina 417Pagina 418Pagina 419Pagina 420Pagina 421Pagina 422Pagina 423Pagina 424Pagina 425Pagina 426Pagina 427Pagina 428Pagina 429Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 26 February, 2024 - 1:15 am - Visitatori Totali Nr.