Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 54

Transizione enologica

» Inviato da valmaura il 20 May, 2021 alle 1:57 pm

di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano
Chi di voi non ha mai sognato un mini-reattore nucleare nel suo giardino, balcone, terrazzo o tetto accanto all’antenna della tv e all’aggeggio dello split? Ora quel sogno sta per diventare realtà grazie al Superministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, quello che Grillo ha scambiato per grillino. Per lanciare la sua ideona senza farsene accorgere, il Superministro ha scelto il rag. Cerasa del Foglio (che è sempre un’ottima garanzia di clandestinità): “Tra le opzioni per produrre energia col nucleare, la più concreta è l’utilizzo di mini-reattori nucleari a fissione, quelli generalmente usati sulle grandi navi, che con poche scorie arrivano a produrre qualcosa come 300 MW”. E ora, pensate, “possono essere riconosciuti dall’Ue come sorgenti di energia verde, rinnovabile e pulita anche fuori dal perimetro di una nave”. A questo pensavamo un anno fa, quando si iniziò a parlare di un Recovery fund di ripresa e resilienza post-pandemia: a una ridente fungaia di mini-centrali atomiche verdi, pulite e profumate. È vero, il nucleare a fissione l’avevamo bocciato in 2 referendum, ma cos’è mai la sovranità popolare dinanzi a un Superministro, per giunta dei Migliori?
Si potrebbe indire un concorso a premi: “Fatti anche tu il tuo minireattore personalizzato, spesa modica”. Chi ha il giardino potrà piazzarlo accanto al barbecue, da alimentare con la nuova energia pulita senza più puzze di carbonella bruciata, per grigliate da favola e soprattutto ecosostenibili. La carne si colorerà di verdastro fosforescente (il famoso “green”), ma ci si farà l’abitudine. Per i bimbi, poi, sarà meglio del parco giochi: ogni casa avrà il suo giardino tematico-didattico per replicare in miniatura Hiroshima, Nagasaki, Chernobyl e Fukushima evitando ore di documentari su Netflix, History Channel e Sky. Basterà avvertire i vicini che la simpatica nuvoletta a forma di fungo che si sprigiona a una cert’ora non è nulla di allarmante, anzi è l’ultimo grido dell’energia pulita, verde e soprattutto rinnovabile. Infatti il mini-prodigio atomico, a gentile richiesta del pubblico, sarà replicabile anche più volte al giorno, prima e dopo i pasti. Ogni reattorino sarà caricato con cialde per garantire un’ampia gamma di colori, sapori, odori. E allietare feste di compleanno, lauree, comunioni, cresime e matrimoni col funghetto atomico al posto dei fuochi d’artificio. Quando la cagna o la gatta faranno i cuccioli, potrà uscirne qualcuno con tre teste, ma sarà un’altra attrazione da venderci i biglietti: più gente entra, più teste si vedono. E chi vorrà farla finita, anziché avviarsi verso la solita clinica svizzera, potrà farsi un aerosol dal minireattore: transizione all’altro mondo, però ecologica.



Trieste. Due modi di fare le cose.

» Inviato da valmaura il 19 May, 2021 alle 2:39 pm

Si, ci sono due modi di fare le cose.
Il primo ampiamente in uso e consolidato a Trieste, intesa come provincia: non fare nulla prima e lamentarsi poi, quando non serve a nulla.
Il secondo, quasi sconosciuto da queste parti: muoversi prima per evitare di piangere poi.
E non sempre anche questo risulta sufficiente soprattutto quando gli interessi economici e la politica degli affari sono rilevanti.
Ma almeno tentare non solo risulta più conveniente ma diventa un obbligo morale quando sono in ballo la nostra vita, la nostra salute e la nostra qualità della vita. Insomma una legittima difesa.
Lo dobbiamo anche ai nostri cari, ai nostri figli e nipoti.
D'altronde se uno non trova il tempo di impegnarsi, di investire parte anche minima del proprio tempo su questo, facciamo difficoltà a pensare per cosa dovrebbe muoversi.
Ma a Trieste da decenni la dignità è merce rara, rassegnazione, fatalismo, edonismo e pigrizia invece abbondano, così come la delega passiva ai politici “della Provvidenza”, ed i risultati si sono visti e ne scontiamo tuttora le conseguenze.
La questioni oggi alle porte: la annunciata, perchè finora solo di annunci si tratta, nuova acciaieria “Green ma non troppo” alle Noghere, la trasformazione dell'ex area a caldo della Ferriera, i dragaggi sui fondali del Vallone e del canale industriale, tra i più inquinati che esistano, le emissioni puzzolenti di “benzina marcia” dagli impianti Siot, parimenti ad altro inconfondibile odore da voltastomaco offerto dal “nuovo” Depuratore fognario cittadino, vanno affrontate e risolte SUBITO, che dopo sarà troppo tardi!
Ne saremo stavolta capaci?
Del pari come riusciremo a limitare il FarWest di Antenna Selvaggia, 5G o no 5G, imponendo un piano regolatore che concentri i Ripetitori della Telefonia Mobile in zone lontane da scuole, asili, strutture sociosanitarie ed aree densamente abitate.
Noi come Circolo Miani e Trieste Verde, forti anche di decennali esperienze e conoscenze tecniche che nessun altro ha in loco, ci stiamo provando, poi come sempre decide il consenso e la partecipazione dei cittadini: a Trieste come a Muggia.



Noi lavoriamo così.

» Inviato da valmaura il 19 May, 2021 alle 2:37 pm

Questo servizio televisivo da la plastica immagine di quelle che sono le promesse non mantenute di questa politica. Anni ed anni di degrado ed abbandono, negligenza assoluta anche per piccoli, ordinari interventi di manutenzione in aree fortemente frequentate dalle nostre famiglie.
Ha voglia ora l'assessora Lodi a promettere interventi da campagna elettorale, gli stessi annunciati due anni orsono e mai realizzati.
Non hanno memoria, capacità e vergogna.
Per questo urge mandarli a casa per evitare che compiano ulteriori danni alla nostra comunità.
Trieste Verde



Vallone di Muggia: draga di qua, scava di là ….

» Inviato da valmaura il 18 May, 2021 alle 10:26 am

Sentiamo ultimamente parlare con levità giuliva di dragaggi a destra e manca nel Vallone di Muggia. La destra starebbe per l'ampia zona antistante la Ferriera a partire dallo Scalo Legnami, la manca sarebbe nel Canale Industriale di fronte all'area ex Aquila.
Intanto è bene precisare che i due poli sono di proprietà privata, anche se uno è semistatale dell'Ungheria dello specchiato Orban che ha inutilmente tentato di bloccare i fondi europei destinati all'Italia ma ora li rivendica per gli affari suoi ad Aquilinia.
E soprattutto che lo Stato, ovvero noi cittadini, dovremmo metterci decine e decine di milioni per facilitare gli affari privati, li chiamano “investimenti”, particolarmente nelle opere “a mare”.
Ora pagare e per di più avvelenarci non ci sembra un grande affare per i Triestini, intesi come provincia.
Anche i sassi sanno che il fondale di quelle due aree interessate dai dragaggi a gogò è formato in larga parte e stratificato per metri in profondità da fanghi tossici. Per l'area Ferriera ne siamo certi, come testimoniato pure dai rilevamenti effettuati a suo tempo dai tecnici del Ministero dell'Ambiente, oggi Transizione Ecologica, e scusateci se fatichiamo a trattenere il riso per questo nome che ricorda quello del regionale Scoccimarro defensor terrae, e non, per fortuna nostra, da quell'orpo che Arpa.
Per l'area del Canale navigabile fronte ex Aquila non occorre essere Mago Otelma per immaginare cosa ci sia sotto il mare di una ex Raffineria.
Allora per non voler sembrare “contras” a tutti i costi, non appare sconveniente chiedere, anzi pretendere, visto che salute e vita nostre sono e non ne abbiamo altre di scorta, che prima di smuovere fosse anche con paletta e secchiello un centimetro di questi fanghi, fossero fatti dei carotaggi sui fondali, ma non dall'Arpa, non scherziamo, né dai privati interessati, per analizzare ben benino quello che dovrebbe essere dragato con tanta faciloneria.
Altrimenti appare fondato il rischio che si devastino per l'effetto delle correnti flora e fauna del nostro Golfo, da Capodistria a Sistiana, inquinando tutto il mare dove ci bagniamo e dove i Doz di turno pescano il pesce che poi mangiamo: si chiama “catena alimentare”.
Dunque cornuti, mazziati e contenti proprio no!
Trieste Verde.



Un Tram chiamato desiderio.

» Inviato da valmaura il 17 May, 2021 alle 1:15 pm

Venezia-Miramare-Opicina una possibilità.
Da cinque anni, pagando le negligenze di una amministrazione pubblica incapace, i Triestini aspettano il giorno in cui il Tram di Opicina rientrerà in funzione e nella nostra normalità.
Ma come da noi, Circolo Miani e Trieste Verde, proposto il percorso dello stesso Tram va allungato, di poco, portandone il capolinea cittadino all'interno di Porto Vecchio, l'area della Centrale idrodinamica per esempio, a fianco del polo museale e soprattutto dietro a quello che dovrebbe divenire, proposta da Costa Crociere ed accolta dall'Autorità Portuale, la sede permanente del nuovo Terminal Crociere.
Terminal che su oculata iniziativa ventilata da Zeno D'Agostino andrebbe collegato via mare con rotta turistica a Venezia. Tutte scelte che porterebbero ad uno sviluppo anche marittimo di Porto Vecchio, darebbero vita a numerosi posti di lavoro non aleatori legati ai servizi logistici necessari al nuovo Terminal, e soprattutto metterebbero un importante punto fermo nella sarabanda di proposte strampalate che questa politica erutta a ciclo continuo sull'intera area.
Ma manca ancora un tassello importante, diciamo noi: ovvero ripristinare il “trenino” interno che dal nuovo capolinea del Tram di Opicina arrivi fino a Barcola e studiare la possibilità di prolungarne il tracciato fino a Miramare, altro che Copacabane o Playa Beach.
Insomma una rete di trasporto su rotaia di particolare fascino storico che colleghi Venezia al nostro Carso ed al Parco di Miramare lungo la nostra costa.
Pertanto appare fuori luogo la scelta annunciata dal Comune di investire fior di quattrini per l'astruso capolinea attuale del Tram in piazza Oberdan.
E la Piscina terapeutica? Sta bene lì dov'era e dovrà essere.
E la ciofeca del Parco del Mare? Sta altrettanto bene dove è, ed è sempre stato in questi 17 anni: sulla carta e negli scarsi neuroni cerebrali dei proponenti.
Trieste Verde.




« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53 • Pagina 54 • Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Pagina 200Pagina 201Pagina 202Pagina 203Pagina 204Pagina 205Pagina 206Pagina 207Pagina 208Pagina 209Pagina 210Pagina 211Pagina 212Pagina 213Pagina 214Pagina 215Pagina 216Pagina 217Pagina 218Pagina 219Pagina 220Pagina 221Pagina 222Pagina 223Pagina 224Pagina 225Pagina 226Pagina 227Pagina 228Pagina 229Pagina 230Pagina 231Pagina 232Pagina 233Pagina 234Pagina 235Pagina 236Pagina 237Pagina 238Pagina 239Pagina 240Pagina 241Pagina 242Pagina 243Pagina 244Pagina 245Pagina 246Pagina 247Pagina 248Pagina 249Pagina 250Pagina 251Pagina 252Pagina 253Pagina 254Pagina 255Pagina 256Pagina 257Pagina 258Pagina 259Pagina 260Pagina 261Pagina 262Pagina 263Pagina 264Pagina 265Pagina 266Pagina 267Pagina 268Pagina 269Pagina 270Pagina 271Pagina 272Pagina 273Pagina 274Pagina 275Pagina 276Pagina 277Pagina 278Pagina 279Pagina 280Pagina 281Pagina 282Pagina 283Pagina 284Pagina 285Pagina 286Pagina 287Pagina 288Pagina 289Pagina 290Pagina 291Pagina 292Pagina 293Pagina 294Pagina 295Pagina 296Pagina 297Pagina 298Pagina 299Pagina 300Pagina 301Pagina 302Pagina 303Pagina 304Pagina 305Pagina 306Pagina 307Pagina 308Pagina 309Pagina 310Pagina 311Pagina 312Pagina 313Pagina 314Pagina 315Pagina 316Pagina 317Pagina 318Pagina 319Pagina 320Pagina 321Pagina 322Pagina 323Pagina 324Pagina 325Pagina 326Pagina 327Pagina 328Pagina 329Pagina 330Pagina 331Pagina 332Pagina 333Pagina 334Pagina 335Pagina 336Pagina 337Pagina 338Pagina 339Pagina 340Pagina 341Pagina 342Pagina 343Pagina 344Pagina 345Pagina 346Pagina 347Pagina 348Pagina 349Pagina 350Pagina 351Pagina 352Pagina 353Pagina 354Pagina 355Pagina 356Pagina 357Pagina 358Pagina 359Pagina 360Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 30 November, 2021 - 6:44 pm - Visitatori Totali Nr.