Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Il “Lacan” triestino: Roberto Dipiazza.
C’è da sperare che stasera l’Alma Trieste riesca a vincere per portarsi sul 2 a 2 e giocarsi a Cremona la “bella”.Ovvero che il fine psicoterapeuta, con la sua puerile giustificazione da asilo, di..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Noblesse oblige. Vero Dipiazza?
L' Alma Trieste costretta a scusarsi pubblicamente, anche a nome dello sport cittadino, per il gestaccio del podestà Dipiazza nei confronti di un giocatore di colore del Cremona al Palasport di basket, ieri. E non..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 5

BigFarma? No, BigTruffa!

» Inviato da valmaura il 13 May, 2019 alle 12:29 pm

Farmaci essenziali per le principali patologie aumentati del 1000% (mille per cento) nei prezzi.

Questa la corale denuncia, la più importante iniziativa giudiziaria di sempre negli USA, che i Procuratori Generali di 40 Stati, hanno lanciato ieri nei confronti del “cartello” formato dalle principali aziende farmaceutiche americane, e mondiali, dette BIG Pharma, per frodare e fregare l'assistenza sanitaria pubblica e i malati.

Questo in America. E' lecito dunque sollevare il problema anche per l'Europa e soprattutto per l'Italia, visto che le multinazionali del farmaco sono sempre le stesse?

Così, giusto per domandare.

https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/a.1497907753813521/2454581054812848/?type=3&theater

Fatti informare!
Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina Facebook Circolo Miani.
Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia.




Due Trieste.

» Inviato da valmaura il 12 May, 2019 alle 3:53 pm

Assolutamente incomunicabili, anzi l’una non vede proprio l’altra: la seconda talvolta sì, su giornali e tivù e per questo non va a votare, prova istintiva simpatia per Casa Pound (ogni settimana infatti con banchetto e attivisti fuori dal Lild di Valmaura) e Lega.
In questi giorni francamente non se ne può più. Nove decimi della “cronaca” del piccolo giornale ed altrettanto nelle televisioni (TeleCamberquattro e Rai regionale servizio pubblico dei partiti) sono dedicate ad annunci e resoconti di convegni, tavole rotonde e progetti futuristi, molto e tanto futuristi.
Poi se guardi meglio distingui la solita compagnia di giro (giornalisti buoni per tutte le stagioni, intellettuali idem, professori più o meno universitari, politici e qualche spruzzata di pubblico i cui abiti e costumi parlano da soli). Come tradizione si autolodano, si autopremiano, si parlano addosso per slogan (il più gettonato è ritornato ad essere quello dello sviluppo di scienza e ricerca).
Insomma gli attori dell’opera in scena fanno parte da tempo di quella minoranza, molto minoritaria, triestina di benestanti ed ipergarantiti a cui non manca mai in tasca l’abbonamento al Rossetti ed al Verdi (ci mancherebbe, che la “cultura” dove la metti), sempre presenti dal Miela al San Marco a presentazioni di libri e con in mano i giornali del cuore, che batte a sinistra ma non troppo, anzi meglio se poco.
A dar man forte, si fa per dire, tutta la stampa e le televisioni, e le aziende locali di catering.
A forza di vedersi e di leggersi finiscono col pensare di essere loro la città, di rappresentare il comune sentire triestino, e lo ritengono giusto e naturale come un investimento divino e classista che gli spetti in dovuta sorte.
Non vedono, e non possono farlo perché non ne hanno la più pallida idea, l’altra faccia di Trieste. Quella largamente maggioritaria che da tempo ha smesso di votare, di frequentare, se mai ci è andata, i templi ed i sacri riti della “cultura” più o meno ufficiale.
Che vive, e molto spesso sopravvive con tanta fatica e depressione, nelle aree più o meno periferiche, in affastellati quartieri dormitorio abbandonati da decenni a se stessi. Che tocca sulla propria pelle la “qualità” dei servizi sanitari e ospedalieri, per non parlare di quelli sociali. Che musei, teatri, tendopoli eleganti non sanno manco dove stiano, e che anche se lo sapessero si terrebbero lontani un miglio per resistere alla tentazione di tirarli un pomodoro maturo o peggio.
Ecco c’è un piccolo particolare: questa seconda Trieste, invisibile alla prima, è in realtà la grande maggioranza della città, di cui fanno parte anche le migliaia di famiglie povere che aumentano di giorno in giorno.
Ma tra un premino tra i soliti amici ed un bicchiere di frizzantino (con ruttino, ino, ino) questi non lo capiranno mai. Prosit e pardon signora Marchesa.

https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/a.1497907753813521/2453786621558958/?type=3&theater

Fatti informare!
Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina Facebook Circolo Miani.
Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia




La terribile maledizione di Montezuma si abbatte su Trieste!

» Inviato da valmaura il 5 May, 2019 alle 1:24 pm

Chi è il “grande iettatore”?

E' accaduto! Proprio oggi, domenica 5 maggio Anno Domini 2019.

Già era partita malissimo, la mezza maratona, con la conferenza stampa dei Cinque Cavalieri dell'Apocalisse (Fedriga, Roberti, Dipiazza, Polidori, e Carini) che avevano infognato Trieste e Regione in una sputtanata planetaria su stampa e televisioni di tutto il mondo.

Già stà mezza maratona è l'erede dell'infausta Bavisela finita ingloriosamente nelle aule del Tribunale e dell'Agenzia delle Entrate.

La scelta poi di chiamarla improvvidamente “Miramar(e)” non presagiva nulla di buono: i tre che nel corso della storia ci hanno dormito dentro, al castello di Miramare, hanno fatto una prematura dipartita: due per morte violenta, il terzo per malaria in prigionia.

Poi l'aver fatto quella infelice uscita, non male per uno che si candida a dirigere l'informazione regionale, ha prodotto il resto, suscitando le ire della buonanima di Massimiliano d'Asburgo, notoriamente spirito assai liberale e democratico che amava gli Indios messicani.

E avendo Montezuma in casa, insomma in Messico, l'Imperatore ha fatto il resto.

Oggi mancavano solo i pinguini ed il clima era perfetto: una bella giornata invernale tipicamente triestina di bora scura con pioggia.

Non sappiamo, al momento in cui scriviamo, se le Frecce Tricolori faranno il sorvolo, non lo sanno nemmeno loro dopo una mattina passata con l'esorcista, a fare tutti gli scongiuri del caso (dai riti Vudù all'intimismo sciamanico), che le previsioni meteo erano più nere del cielo sopra Trieste.

Insomma questa volta il “Grande Iettatore” ci è andato giù duro.

Bisogna a tutti i costi scoprirlo e neutralizzarlo con una tripla benedizione alla Chiesa degli Schiavoni. Voi chi pensate sia tra i cinque della foto sopra nomeati?

https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/a.1497907753813521/2449110925359861/?type=3&theater


Fatti informare!
Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina Facebook Circolo Miani.
Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia.




Nessuna pietà! E tantomeno “buonismo”.

» Inviato da valmaura il 2 May, 2019 alle 12:29 pm

Spaccare e calpestare i loro smartphone o equivalenti, e sotto i loro occhi.
Pene severissime e senza mezza attenuante. Certezza della pena (scontarla fino all'ultimo minuto in isolamento e senza alcun permesso) da equiparare a quella per adulti.
Sospensione della potestà genitoriale per la durata della pena e tutte le spese processuali, compresi i risarcimenti alle parti lese ed ai rimborsi a Regione e Stato per le spese sanitarie di cura delle vittime fino all'ultimo centesimo.
Nel codice penale “normale” chi fa il “palo” in una rapina viene equiparato a chi materialmente la compie. Limitarsi a guardare e “filmare” pertanto non solleva dalla piena responsabilità.
Nel caso in questione, aggravato dallo handicap psichico della vittima, non andrebbe applicata l'accusa di omicidio preterintenzionale ma quella ben più grave di omicidio volontario e finanche premeditato.
Si stiamo parlando del caso di Manduria, provincia di Taranto.
Da giornali e TG.
“Bullizzato e segregato, muore disabile Sotto inchiesta quattordici giovanissimi
L’uomo aveva 66 anni, i ragazzi si scambiavano i video delle sevizie .
È sotto choc Manduria, 31 mila abitanti in provincia di Taranto. È terminata in tarda serata l’autopsia sul corpo di Antonio Stano, l’uomo di 66 anni deceduto il 23 aprile presso l’ospedale Giannuzzi di Manduria. Era stato ricoverato dopo il ritrovamento in casa in stato di abbandono da parte delle forze dell’ordine, sollecitate da una vicina. Gli inquirenti indagano su quattordici ragazzi, di cui dodici minorenni e due di 19 e 22 anni. I capi d’accusa sono omicidio preterintenzionale, concorso in rapina, lesioni personali, minacce, danneggiamento, violazione della proprietà privata e stalking.
LE AGGRESSIONI ai danni della vittima, un pensionato dell’Arsenale Militare di Taranto, sarebbero iniziate nel 2012, riferiscono i vicini. Gli episodi di violenza e le estorsioni (una di 300 euro confermata dallo stesso Stano agli agenti) avrebbero portato l’uomo, già affetto da disturbi psichici, a barricarsi in casa in condizioni di indigenza e degrado. Aveva anche smesso di nutrirsi da giorni. In questo stato di grave debilitazione lo aveva ritrovato il personale del 118, intervenuto su richiesta delle forze dell’ordine. Di lì il ricovero e due interventi chirurgici per ferite interne all’addome. E poi il decesso.
I 14 indagati, ai quali due settimane fa gli agenti hanno sequestrato i cellulari, avrebbero registrato a volto scoperto alcuni video delle sevizie ai danni di Stano, fatti circolare dagli stessi su Whatsapp”.
E un serio Ministro dell'Istruzione emanerebbe da subito un apposito decreto in cui viene tassativamente vietato l'usare, ed anche solo il portare in ogni edificio scolastico pubblico e privato (dagli asili alla quinta superiore) qualunque tipo di telefono o computer cellulare, pena l'immediato sequestro e alla terza infrazione la sua distruzione.
Capiamo che per molti genitori, si fa per dire, è più facile liberarsi della patria potestà regalando smartphone e playstation ai figli. Ed allora forse lo Stato dovrebbe privarli dell'affido dei minori fino alla loro opportuna rieducazione.
Siamo esagerati? No, siamo stufi di sentire per i TG i disastri e le violenze gratuite commessi da bande di minorenni che appunto perchè tali sanno di poterla fare franca e di pseudogenitori pronti solo a giustificarli e difenderli.

Per vedere le foto Facebook Circolo Miani.

Fatti informare!
Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina Facebook Circolo Miani.
Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia.




Non ne azzecca una che è una.

» Inviato da valmaura il 1 May, 2019 alle 1:44 pm

Non sappiamo cosa stia accadendo a Massimiliano Fedriga. Sarà stata la varicella adolescenziale ma da un po’ di tempo non ne azzecca una che è una.
E proseguendo nella nostra analisi giornaliera delle sciocchezze, qualcuno più prosaicamente le definirebbe “cazzate”, in libera uscita sentite questa.
Sull’istituzione con voto unanime, meno Forza Italia forse perché il povero Giulio non era “nipote di Mubarak”, da parte della Camera dei Deputati di una Commissione d’inchiesta sul terribile assassinio di Giulio Regeni da parte dei Servizi Egiziani, il Fedriga perde un’occasione d’oro per stare zitto.
“Fedriga: indagare è più concreto che esporre striscioni”.
Non ci arriva il tapino a comprendere che è proprio grazie e solo agli striscioni, ai braccialetti gialli, alla campagna incessante promossa dai genitori in questi tre anni che ha tenuto alta la mobilitazione e l’attenzione dell’opinione pubblica che la politica ha fatto questa scelta.
Non ci arriva proprio, come politico e spiace rilevarlo anche come uomo, che non vede l’ora di togliere dal Palazzo della Regione di piazza Unità quella striscia di stoffa gialla dal suo balcone imitando il suo mentore Dipiazza.
Chissà forse gli “orecchioni” potrebbero aiutarlo.
Post Scriptum. Certo che nominare a direttore dell’agenzia di stampa del Consiglio regionale un signore che, nel migliore dei casi ed a detta della stessa maggioranza che in Regione lo propone per quell’incarico, ha dato prova “di cattiva comunicazione” impegolando la Regione e Trieste nella sputtanata mondiale per la Maratonina, appare quantomeno un controsenso.

Fatti informare!
Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina Facebook Circolo Miani.
Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia.





« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4 • Pagina 5 • Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 16 June, 2019 - 1:39 pm - Visitatori Totali Nr.