Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Roiano. Il delitto perfetto.
Oltre due anni orsono podestà e tre assessori al seguito, muniti di “panza”, piccone, mazza e caschetti di ordinanza hanno dato il via alla demolizione della ex caserma della Polstrada nel cuore di Roiano. I..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Fotonotizia.
Due titoli da prima pagina su due prestigiosi quotidiani nazionali: Il Sole 24ore dell’11 febbraio e Il Fatto Quotidiano di ieri.Ovviamente per Trieste pare non valere: né l’invito a non abbattere e piantare più alberi quanto al silenzio tombale..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 46

L'incolpevole “topo” di Casa Pound. Il “fascismo” di regime.

» Inviato da valmaura il 5 February, 2019 alle 2:02 pm

Dal piccolo giornale “Gesto condannato apertamente da Roberto Dipiazza, che l’ha definito «intimidatorio e vile». Il Paese - ha aggiunto il sindaco - ha lottato e sofferto per poter oggi vivere in democrazia.” Ha “lottato e sofferto” contro fascismo e nazismo: qualcuno glielo spieghi al Sindaco e soprattutto a chi gli scrive i discorsi. E poi “ Intimidazioni come quella avvenuta in via San Zaccaria rappresentano un attentato alla nostra democrazia, alla libertà di ognuno di noi». Più che altro alla vita di un incolpevole topo ma a Dipiazza piacciono le iperboli. Peccato che tale secca e perentoria condanna il Sindaco non l'abbia esternata sul recente caso, l'ennesimo, Polidori che gli fa da vice. Transeat. “Di che giornali siete? No, con voi non parlo, perché i vostri giornali mi stanno sul c...”. Così ha risposto Gianluca Iannone, leader di Casa Pound, a due colleghi del Piccolo e del Primorski Dnevnik che sabato gli chiedevano una dichiarazione in occasione dell’inaugurazione della sede triestina del movimento politico di estrema destra.” E subito “Assostampa Fvg e Ordine regionale dei giornalisti condannano questo episodio che denota una preoccupante concezione dei rapporti con i media. In democrazia non dovrebbe infatti essere consentito a un rappresentante politico di scegliersi gli interlocutori a suo piacimento. Giornali e giornalisti hanno il dovere non di essere amici o nemici di questo o quello, ma di parlare di tutto e con tutti, nella ricerca della verità che si svolge nell’interesse del pubblico. Alle critiche il buon senso e l’educazione suggeriscono che si risponda con gli argomenti e comunque sempre con il rispetto delle rispettive funzioni.” E qui contrariamente a chi ha subito “condiviso” e si è “unito al coro di solidarietà”, sono parole loro, noi, fuori dal coro, ci uniamo, con dispiacere, alla scelta attuata dai vertici di Casa Pound, almeno nei confronti del piccolo giornale. Non c'è peggior fascismo e violenza squadristica di chi usa la propria posizione di monopolista dell'informazione come una clava per colpire i cittadini che non la pensano come gli editori di riferimento di certa stampa, ed i loro amici degli amici. Il piccolo giornale a Trieste, e non solo lui che basta scorrere i servizi televisivi di Telecamberquattro e Rai regionale, hanno fatto del diritto-dovere di informare, da anni, l'esatto contrario di quanto descritto nel comunicato di Assostampa ed Ordine Giornalisti, ma proprio l'opposto riga per riga. E senza che “Assostampa e Ordine” emettessero vagito o flatulenza alcuna. Eia, Eia ...


Pronti (?) Soccorsi. SIOT. Ovvero porto petroli.

» Inviato da valmaura il 1 February, 2019 alle 1:46 pm

Sentite questa di oggi. Dopo gli incidenti e le proteste. “Il Commissario straordinario di AsuiTs, Antonio Poggiana, conferma di aver richiesto un report dettagliato.” «Ho dato mandato alle direzione mediche di presidio di registrate ogni caso in modo da poter fare una valutazione attente (a) e precisa del problema». La sua soluzione? Più telecamere! Poi l’articolista scrive che “Regione. Potrebbero arrivare sei nuovi medici per compensare la grave carenza di personale nel Pronto soccorso dell’ospedale di Cattinara di Trieste. Peccato che Andrea Pierini dimentichi di citare l’intervista fatta dal piccolo giornale per cui lavora allo stesso Commissario Asuits proprio un mese fa, non un decennio, dove lo stesso dichiarava “che il Pronto Soccorso di Cattinara sta bene così com’è”. Immaginiamo anche allora dopo aver fatto una ponderata “valutazione attenta e precisa del problema”. Caro Riccardi, oltre al bando per l’assunzione di sei medici ne va fatto uno per nominare un nuovo “Commissario”. SIOT. Ovvero porto petroli. E non basta. Quando il sindaco di San Dorligo Klun “ha portato all'attenzione dell'azienda ospitata nel suo Comune «le istanze della popolazione che ha quotidianamente a che fare con i miasmi prodotti dagli impianti», Lilli (SIOT) ha risposto ricordando che «nel 2018 sono stati investiti 300 mila euro per il monitoraggio degli odori. Sappiamo di dovere migliorare il disagio olfattivo, ma ci vorrà tempo». Avete capito? “Tempo”, che 50 anni non sono stati sufficienti. Ma dove trovano certi personaggi?


Sbarco o non sbarco?

» Inviato da valmaura il 28 January, 2019 alle 12:09 pm

Premesso che condividiamo l'opinione del Governo, non di tutto per la verità, che i 47 naufraghi raccolti dalla nave Sea Watch di proprietà di una ONG tedesca e battente bandiera olandese, vadano correttamente consegnati ai governi di questi due paesi. Premesso dunque che per farlo vada immediatamente consentito lo sbarco delle 47 persone. E premesso pure che nessuno può contestare il dovere, oltre che l'obbligo umanitario, di soccorrere naufraghi o persone in difficoltà in mare. Tutto ciò premesso ci sembra una violazione del diritto e delle prerogative sancite dalla Costituzione il divieto opposto dalla Capitaneria di Porto, che non dipende dal Ministero dell'Interno, all'accesso all'area ed alla nave di rappresentanti del Parlamento italiano. Che come è noto hanno accesso anche alle carceri ed alle celle dei detenuti. La barbarie e la strumentalizzazione politica stanno distruggendo i fondamenti del nostro Stato di diritto. E ciò, al di là della vicenda in questione, ci sembra di una gravità eccezionale.


Se.....

» Inviato da valmaura il 27 January, 2019 alle 12:26 pm

Se per compilare, due volte: una a mano ed una al computer, le tre domande che vanno presentate assieme per la nuova misura regionale di sostegno al reddito (ex MIA), per il REI (da inviare all'INPS) e per l'integrazione regionale al REI, ci si sta quasi un'ora se tutto fila liscio, tempi d'attesa a parte. Se bisogna attendere trenta giorni e poi telefonare (il richiedente) per sapere se l'INPS ha accolto o meno la domanda di REI, per far scattare, in caso negativo, l'iter per la nuova ex MIA regionale. Se l'INPS invece accoglie la richiesta di REI e quindi va avviato l'iter regionale per l'integrazione i tempi sono gli stessi. Se tutto questo avviene, prima di aprile è impensabile ricevere alcun sostegno al reddito di qualunque forma si tratti. Se poi sono 3500 i richiedenti della vecchia MIA solo a Trieste, un dato calcolato per difetto, come rende noto il Grilli scrivente, provate a pensare cosa succederà a febbraio in via Mazzini, solo punto aperto dal Comune per l'espletamento delle pratiche. Se Grilli e Riccardi non avessero dichiarato all'unisono che l'accredito della nuova misura regionale di sostegno al reddito sarà operativo dal mese di febbraio, cioè tra quattro giorni, forse almeno si risparmiava di prendere per i fondelli la povertà. https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/a.1497907753813521/2382852001985754/?type=3&theater


Perchè?

» Inviato da valmaura il 25 January, 2019 alle 2:22 pm

Ieri per 24 ore le nostre pagine sono state bloccate da Facebook. Formalmente perchè le tre foto, poi divenute due, che riproducevano esponenti del Ku Klux Klan in azione, erano considerate “non rispettose (?) di altri utenti”. Di chi? Degli utenti del Ku Klux Klan ripresi mentre facevano incapucciati il saluto nazista o esibivano un cappio da linciaggio? Foto per altro strapubblicate negli Usa a cura della Getty Foundation e Associated Press. Non lo vogliamo credere, e per due motivi. Il primo, pratico, e che riguarda proprio Facebook. L'articolo con le tre foto e la didascalia a corredo “Gli spazzini dell'Illinois”, era stato pubblicato quasi venti giorni fa: il 6 gennaio, e per di più messo in “promozione” a pagamento, accettata ed eseguita da Facebook: dunque avevano (testo e foto) passato il giudizio, positivo, delle “regole” di questo “social”. Le stesse “regole” che vengono usate il 24 gennaio, perchè asseritamente violate, da Facebook medesimo per oscurarci per un giorno come “prima ammonizione”. Il secondo motivo è palese anche ai ciechi. Ovvero sono sempre più forti e frequenti gli episodi censori nei nostri confronti, e poichè non crediamo di essere antipatici personalmente a Mark Zuckerberg che grazie a Dio abbiamo la fortuna di non conoscere, la ragione è evidentemente un'altra e va ricercata altrove, e molto più vicino a noi. Appare lampante che i nostri articoli, l'informazione, negata da tutti gli altri cosiddetti organi di informazione locali, che noi cerchiamo di offrire ai nostri lettori dia fastidio, a molti se non quasi a tutti i poteri forti, o deboli, ai partiti vecchi e nuovi ed al mondo che non definiremo del giornalismo che altrimenti sarebbe come bestemmiare in Chiesa. Ed è altrettanto chiaro che con le “regole” di Facebook chiunque un po' smaliziato e tanto mascalzone può fare pressioni per far sì che questo “social” ci blocchi o soprattutto, cosa che accade da due mesi a questa parte sistematicamente, limiti la nostra diffusione ad altri utenti. Anche a quelli che ci hanno messo il loro “mi piace” alle nostre pagine e che le “seguono”, e sono quasi 4200 persone. Abbiamo ragionato sul che fare, ci siamo guardati in giro ma di fatto Facebook detiene una posizione di monopolio nel suo genere. Si, abbiamo pure due pagine su Twitter, ma con il limite delle tre righette di testo (240 battute spazi compresi) più che slogan o insulti, che non ci interessano, non puoi scrivere. E allora in una realtà come Trieste ed il Friuli Venezia Giulia dove i cittadini e le voci “fuori dal coro” sono sistematicamente oscurati e censurati da stampa e televisioni, noi abbiamo scelto di continuare a servici dello spazio, sempre più ristretto, che riusciamo ad ottenere su Facebook senza per questo rinunciare a dire la nostra anche sulle storture del “social” americano. Non possiamo in questo momento fare altra scelta se non sollecitare la vostra attiva solidarietà, sempre che vi interessi, nell'incrementare i “Mi Piace” alle nostre Pagine, oltre che ai singoli articoli, per rompere questo embargo che colpisce si noi ma che ha l'obbiettivo di nascondere il marcio qui presente, anche in Facebook, a favore degli affari sporchi di pochi. Fatti informare! Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina Facebook Circolo Miani. Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli. Nelle foto alcune censure di facebook anche su quadri celebri. https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/pcb.2381520938785527/2381520642118890/?type=3&theater https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/pcb.2381520938785527/2381520792118875/?type=3&theater https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/pcb.2381520938785527/2381520885452199/?type=3&theater



« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45 • Pagina 46 • Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Pagina 200Pagina 201Pagina 202Pagina 203Pagina 204Pagina 205Pagina 206Pagina 207Pagina 208Pagina 209Pagina 210Pagina 211Pagina 212Pagina 213Pagina 214Pagina 215Pagina 216Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 20 February, 2020 - 1:22 pm - Visitatori Totali Nr.