Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Gli onesti prenditori di Confindustria.
Come mai tace il garrulo presidente? Li caccia? ¡°Ero in cassa integrazione ma l¡¯azienda mi ha chiesto di lavorare. Pagato dall¡¯Inps¡±. I sindacati: ¡°Cos¨¬ centinaia di datori di lavoro hanno frodato lo Stato¡± (per almeno 2,7 miliardi..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

I Patrioti.
Il conto economico del Covid-19.Oggi i “giornaloni”, voce unica e perenne dell'opposizione a Conte, attaccano i titoli d'apertura a caratteri cubitali con la “stima preliminare” dell'Istat che annuncia che in Italia nei mesi di aprile, maggio e giugno..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 42

“Ascoltare il territorio, ripartire dalle periferie”.

» Inviato da valmaura il 23 November, 2019 alle 3:05 pm

Una stantia barzelletta della politica.

L’ultimo in ordine di tempo a martellare questo slogan ripetuto e straripetuto dai partiti, soprattutto sotto elezioni, è stato uno dei politici migliori di questo Paese, Graziano Del Rio, in una passata comiziale a Trieste ed in Regione.
Peccato però che questa “parola d’ordine”, imperativa categorica per tutti, come recitava Benito, rimane da decenni inascoltata ed inapplicata, sal
vo nell’ultima settimana prima del voto, quando improbabili gazebini o “tavoli” fanno una fugace apparizione di poche ore in qualche piazza semiperiferica o quando le sgangherate cassette delle lettere dei casermoni popolari vengono invase dagli immancabili “santini” elettorali, imbustati per altro da agenzie pubblicitarie. Oltretutto partiti e movimenti conoscono talmente poco la realtà locale che pretendono di rappresentare, che non sanno che la gran parte dei residenti da anni non vota più e che simile propaganda non fa che confermarli nella scelta, giusta o sbagliata, fatta.
In 25 anni, ovvero da quando il Circolo Miani ha scelto di abbandonare l’attività precedente e di impegnarsi, mettendoci pure la sede, nel progetto di “Rinascimento delle periferie” lanciato dal sociologo Nando Dalla Chiesa, periferie triestine dove risiede la stragrande maggioranza dei nostri concittadini, mai da alcun partito, vecchio e nuovo, o istituzione si è palesato anche un minimo interesse ad un confronto su questa realtà.
E si che la città soffre un degrado pluritrentennale nei quartieri periferici, ha una carente rete di servizi sociali, soprattutto questi primi, e sanitari, ci mancava solo Riccardi, sul territorio; una assoluta mancanza di spazi sociali e luoghi di aggregazione pubblici, ed un primato di sacche di povertà e disperazione, come risalta su di una stampa, ugualmente assente, solo in casi di tragedie o di cronaca nera, da far impallidire le altre città della Regione e del Nord Italia.
Qui si grida alla “sicurezza” intesa come ordine pubblico e come rendita elettorale, ma si ignora tutto quello che sta a monte: ovvero l’aspetto primario della sicurezza sociale. O se ne parla comodamente seduti al Caffè San Marco, con la “R” moscia di rigore.
Mai visto gli “intellettuali (intedechè?) di grido” spendersi per questo, girare per queste realtà che non profumano di gelsomino. Giornalisti “puntuti” scriverne: già, non si beccano premi autoreferenziali per questo.
Nelle foto, interni ed esterni dell’asilo comunale di Valmaura, non di Alcatraz.

Ovviamente le foto su Facebook Circolo Miani




"Anke valmaura fa schifo!!!!!!"

» Inviato da valmaura il 22 November, 2019 alle 12:31 pm

E come darle torto.
Della serie: Trieste città turistica.

Dopo l’ennesimo servizio sulle case dei “Puffi” il commento di una lettrice ci riporta di nuovo a Valmaura. Ed in particolare al “Serpentone”, novella versione del Vallo Atlantico costruito dallo Iacp, oggi Ater, non in Normandia ma a due passi dalla Ferriera e ad uno sputo dalla Superstrada.
Decine sono stati i servizi televisivi e gli articoli che il Circolo Miani ha dedicato, a partire dagli anni Novanta, a questa realtà dove Iacp e Comune hanno “piazzato” 1500 persone.
Infatti quando nel 1995 il Circolo ha lanciato, su una idea del sociologo Nando Dalla Chiesa, il progetto dedicato al “Rinascimento delle periferie”, inteso come recupero non solo dal degrado urbano che caratterizza da decenni i quartieri di Trieste, ma anche come rinascita sociale, culturale, aggregativa e della qualità della vita, esso ha voluto prendere sede proprio all’interno del “Serpentone” per vivere da dentro questa realtà. In un palazzone dove convivono altre 52 famiglie, tanto per gradire.
Anche qui riportare cose scritte e riviste serve a poco, molto più valgono le ultime foto.
Ad imperitura vergogna di chi ha progettato una cosa simile e ci ha mandato a vivere due volte gli abitanti del Comune di Monrupino.
Salvo poi sostanzialmente disinteressarsi della cosa.
In un quartiere dormitorio, come è Valmaura, senza nemmeno una piazza ma con una sfilza di ipermercati di ogni genere e area parcheggio per gli impianti sportivi.
Buona visione.

La galleria fotografica su Facebook Circolo Miani.




Trieste. I soldi del Monopoli.

» Inviato da valmaura il 21 November, 2019 alle 11:44 am

Questi amministratori, e lo ribadiamo le uniche cose che contano per chi amministra una comunità devono essere capacità, onestà e spirito di servizio soprattutto verso i cittadini maggiormente in difficoltà, e non il colore politico, sembrano giocare al Monopoli sulla mappa della città.
Preso atto oramai da tempo quello che tutti sanno, ovvero che il vero podestà è il segretario-direttore generale del Comune Santi Terranova, e che gli assessori
hanno un ruolo di comparse di prima fila, mentre i consiglieri comunali di quarta.
Il quadro che ne esce è devastante. Questi si baloccano, mica tanto per gli interessi ed i soldi che girano, con “piani triennali” dei lavori pubblici, dove per i casi della Galleria di Montebello e la ex Caserma di Roiano, il Burlo Garofalo, Cattinara e la lista potrebbe allungarsi a dismisura, sarebbe più corretto parlare di progetti ventennali o più.
Ogni anno spunta la “bufala” del costruendo Parco del Mare, opera per altro perfettamente inutile perché ad ogni acquazzone e sciroccata il mare i triestini oramai se lo trovano in casa, o si fanno opere inutili come il rifacimento di una piazza Libertà con annesso trasloco di qualche passo della statua della povera Sissi. Inutili alla cittadinanza si, ma utili per far girare 5 milioni di euro.
La città è punteggiata di transenne perché la manutenzione ordinaria è inesistente, la rimozione delle scovazze lascia molto a desiderare ma in compenso il Comune ne aumenta il costo.
Per essere una città “turistica” non basta mettere la tassa di soggiorno, bisogna perlomeno curare il territorio, le aree verdi, i giardini, il decoro urbano. Tutte cose di ordinaria, banalissima amministrazione ma che questi non sono capaci di fare.
Siamo la città del nord Italia con il maggior numero di “poveri” in proporzione al numero di residenti ma il Comune spende e spande nel superfluo.
Il recente caso del crollo, annunciato, annunciatissimo, del tetto della “nuova” Piscina terapeutica sembra avvenuto ieri che da mesi non si muove foglia, pardon mattone.
Com’è triste Trieste.



Ma andateci a vivere voi !

» Inviato da valmaura il 18 November, 2019 alle 1:02 pm

Complesso Ater di via Grego a Borgo San Sergio, più noto come “le case dei Puffi”.

E non, come in genere si crede, per i colori pastello degli immobili ma per le misure “nane” di porte, finestre, soffitti e corridoi, per le scale senza finestre, dove Comune ed allora Iacp hanno mandato a "vivere" mille persone (il Comune di Monrupino ha circa ottocento abitanti).
Ci siamo ritornati la settimana scorsa dopo diversi precedenti servizi, televisivi e fo
tografici sempre realizzati dal Circolo Miani.
Qui parlare serve poco, quando una pubblica amministrazione destina centinaia di famiglie a vivere in simili complessi edilizi, c'è poco da commentare se non quanto scritto nel titolo.
Serve magari farci un giro di persona, parlare con chi ci vive, sempre che si voglia conoscere la realtà triestina che non è solo quella di piazza Unità e zone limitrofe.
Una realtà che a Trieste è molto più diffusa di quanto uno pensi e che praticamente in ogni rione ha complessi abitativi “popolari” in queste condizioni.
Le foto aiutano ma impongono di non fermarsi ai soliti clichè sull'inciviltà delle persone e degli atti di vandalismo, che pure ci sono, ma è difficile non riconoscere che quando si “collocano” le famiglie in simili posti si stimolano tutti i più bassi istinti e non certo “il galateo di Donna Letizia”.
L'abisso chiama l'abisso: scriveva Primo Levi. E come non dargli ragione.
Ovviamente la politica, che nomina da sempre i vertici Ater (Regione e Comune), è responsabile doppiamente di questa sciagurata scelta. Prima nell'aver deciso, per salvare un noto costruttore edile scomparso da anni ma intimo dei partiti dal fallimento, di rilevare questo complesso lasciato incompiuto, e poi per averne ignorato nei fatti esistenza e condizioni di vita di chi ci aveva mandato a “vivere”.

Nel 2005 abbiamo realizzato questo servizio televisivo su Tele Antenna.

http://www.circolomiani.it/photo/mediatemp/1129103307-213.wvx

Per la galleria fotografica Facebook Circolo Miani.




Buona questa ! Trieste riconosciuta “città fiorita”.

» Inviato da valmaura il 17 November, 2019 alle 2:44 pm

Piazza Carlo Alberto: una VERGOGNA da mesi e mesi !

“L’Associazione florovivaisti certifica la qualità di parchi e giardini”, in particolare per “ordine pulizia e decoro urbano” (il lustro degli spazi pubblici nella loro interezza e le azioni di prevenzione al vandalismo) e “verde pubblico e fioriture” (la selezione, l’impianto, la manutenzione degli alberi e la pianificazione fruttuosa con successiva costruzione di parchi e spazi verdi).
La decisione della “qualificata” giuria di esperti dopo una abbondante cena da Pepi Sciavo a base di Cevapcici al Cren, molto, troppo Cren.
Hanno preso a modello i giardini di piazza Carlo Alberto, le aree verdi di viale Romolo Gessi, ed i giardini inquinati ed inibiti da oltre tre anni di piazzale Rosmini e Muzio Tommasini (Giardino Pubblico) ?
Siamo tornati a fotografare lo scandalo del fu bellissimo giardino di Piazza Carlo Alberto, dopo il nostro servizio di tre mesi orsono.
Cosa è cambiato da allora? Guardate e valutate voi.
Alla faccia delle motivazioni del “prestigioso riconoscimento”.
Della serie, è proprio il caso di dirlo, “braccia rubate all’agricoltura o, a piacere, alla pastorizia, all’edilizia, ecc”.

Per le imperdibili foto dello scandalo pagina Facebook Circolo Miani.





« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41 • Pagina 42 • Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Pagina 200Pagina 201Pagina 202Pagina 203Pagina 204Pagina 205Pagina 206Pagina 207Pagina 208Pagina 209Pagina 210Pagina 211Pagina 212Pagina 213Pagina 214Pagina 215Pagina 216Pagina 217Pagina 218Pagina 219Pagina 220Pagina 221Pagina 222Pagina 223Pagina 224Pagina 225Pagina 226Pagina 227Pagina 228Pagina 229Pagina 230Pagina 231Pagina 232Pagina 233Pagina 234Pagina 235Pagina 236Pagina 237Pagina 238Pagina 239Pagina 240Pagina 241Pagina 242Pagina 243Pagina 244Pagina 245Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 8 August, 2020 - 7:29 pm - Visitatori Totali Nr.