Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Lazzaro è ri-risorto !
Oggi compare dopo anni di silenzi il “consulente del Comune e del podestà Dipiazza” tale prof. Barbieri, ricercatore universitario, dalle pluriconsulenze (Regione, Arpa, di cui è uno dei cinque direttori scientifici, e Comune, prima con Cosolini e poi..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

La legge non è uguale per tutti. Proprio no !
Ed i politici sono i meno uguali di tutti, assieme ad (im)prenditori, finanzieri e "colletti bianchi". 1920 ore dietro alle sbarre per un panino. Febbraio 2011, un 70enne entra in un supermercato e infila un panino e..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 35

Lavori in corso.

» Inviato da valmaura il 7 December, 2018 alle 1:20 pm

Ferriera. Ieri altra riunione con i vertici dello stabilimento per fissare le future tappe degli interventi per la prossima settimana. Lo scopo è quello di arrivare ad una soluzione definitiva delle emissioni acustiche dagli impianti, per altro già ampiamente ridotte in questi ultimi tempi grazie alla collaborazione tra Servola Respira, Circolo Miani e la Direzione Ferriera. Altro tema sarà il controllo dei cumuli a parco, dopo l’applicazione delle misure che finora hanno funzionato a dovere evitando l’insorgere di episodi di “spolveramento” anche con le recenti giornate di forte ventosità (Bora a 120 km). Terzo intervento sarà quello di verificare il funzionamento degli aspiratori sugli impianti al fine di captare, convogliare le fuoriuscite di gas e fumi. Tutto questo nell’ottica di una effettiva riduzione di quanto dalla Ferriera esce nell’ambiente esterno. Con fatti concreti e non con il sistema delle chiacchiere utili solo a prendere tempo lasciando di fatto la situazione inalterata. Se è vero che prima o dopo ci sarà una riconversione dell’attività produttiva nell’area oggi occupata dallo stabilimento, intenzione del Circolo Miani e Servola Respira è di avviare da subito, ed i risultati in questi ultimi mesi si sono visti, una riduzione della percezione dei disagi creati da troppo tempo (oltre venti anni) sul nostro territorio dalla Ferriera. Fatti informare! Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina: Circolo Miani Facebook Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli. https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/a.1497907753813521/2347084802229141/?type=3&theater


Più siamo e meglio stiamo! Giovedì 13 dicembre, ore 11, Regione in piazza Oberdan.

» Inviato da valmaura il 6 December, 2018 alle 8:47 am

Dopo la manifestazione dei tremila imprenditori ed industriali che secondo tutti, o quasi, i giornali e telegiornali rappresenterebbero addirittura l’ 85% del PIL italiano e sarebbero i produttori della “ricchezza” del nostro Paese, un dubbio ci assale. Senza scomodare Karl Marx, ma limitandoci ai principali economisti e Premi Nobel del Novecento e viventi, la “ricchezza” è prodotta dai LAVORATORI. Si proprio loro: i tartassati, vessati e sempre più spogliati di diritti LAVORATORI. Con le retribuzioni tra le più basse della vecchia Europa e del Nord America/Oceania. D’accordo non sarà più solo la classe operaia alla catena di montaggio, ma anche chi lavora alla tastiera di un computer, nei servizi pubblici e privati, nel terziario e via descrivendo. Senza di loro non ci sarebbe alcuna produzione di “ricchezza”. Altro pensierino della sera da dove saltano fuori i 270 miliardi annui di evasione fiscale (vedi tabella sotto)? Dai lavoratori dipendenti pubblici o privati che hanno la trattenuta alla fonte? Dai pensionati, complice l’Inps? Che i “tremila” produttori di “ricchezza” non se lo siano domandato? Li aiutiamo. Sulla base dell’ultimo rapporto 2016 dell’Eurispes, l’Italia avrebbe un PIL sommerso pari a 540 miliardi – a cui per dirla tutta ne andrebbero aggiunti almeno ulteriori 200 che non sono stati inclusi in quanto derivanti dall’economia criminale, per un totale di 740 miliardi – sui quali, considerando un livello di tassazione del 50%, l’evasione fiscale vale 270 miliardi. Numeri che fanno il paio con l’ultimo Rapporto sull’evasione fiscale, pubblicato dal ministero dell’Economia e basato su dati ISTAT, secondo cui la cifra oscilla tra i 255 e i 275 miliardi di euro. Che in soli OTTO anni porterebbe all’estinzione del Debito Pubblico. Debito pubblico in miliardi: 2.263.479 PIL (prodotto interno lordo) in miliardi: 1.724.954 Sono le pensioni “minime” e sociali da fame, sono il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza, dunque a scassare l’economia italiana? Che anzi ne trarrebbe indubbio giovamento dall’affacciarsi di alcuni milioni di persone alla possibilità di acquisto di beni, alla capacità di spesa. Ecco anche perché bisogna esserci Giovedì 13 dicembre alle ore 11 in piazza Oberdan davanti alla Regione. Più siamo e meglio stiamo! https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/a.1497907753813521/2346158112321810/?type=3&theater Fatti informare! Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina. (Facebook Circolo Miani) Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli.


Auguri? Di buona DIGNITA’ e solidarietà. Giovedì 13 dicembre alle ore 11 in piazza Oberdan davanti alla Regione.

» Inviato da valmaura il 5 December, 2018 alle 9:10 am

A che servono gli auguri, le decorazioni e gli alberi di Natale se migliaia di triestini da giugno non hanno più alcun sostegno al reddito e sono ridotti alla miseria ed alla disperazione? L’ INPS che continua a respingere le richieste di accesso al pur modestissimo REI, in pacifica disapplicazione di leggi e norme ministeriali. Il Ministero del Lavoro (Di Maio) che nella sua Direzione Generale Inclusione non trova di meglio che riflettere sulla necessità di confrontarsi con l’INPS. I tempi? Mesi, anni: tanto che fretta c’è. Il Comune di Trieste che dopo aver ammesso il proprio fallimento nei servizi sociali oggi ha la spudoratezza di attaccare sulla compiacente stampa locale chi rivendica il diritto alla sopravvivenza, nel silenzio omissivo, si chiama censura, delle televisioni locali (Rai e TeleCamberquattro). La Regione FVG che dopo i ritardi di mesi nelle erogazioni non riesce a fare altro che sospendere il sostegno al reddito regionale (MIA). Se non ci fossero migliaia di persone, donne, bambini, uomini, ridotte in queste condizioni (14.000 famiglie in Regione solo per la MIA) potremmo filosofare sulla consueta incapacità della politica che spreca soldi in telecamere e pistole, in luminarie e pale d’altare, mentre ignora ed abbandona decine di migliaia di concittadini alla loro triste sorte. Ma non si può perdere tempo, anche un giorno in più significa sofferenze ed esasperazione, perciò troviamoci giovedì 13 dicembre alle ore 11 in piazza Oberdan davanti al Consiglio Regionale, in seduta, per ottenere che la Regione ripristini immediatamente un nuovo sostegno al reddito, insomma una MIA bis, fino all’entrata in vigore dell’eventuale reddito di cittadinanza statale, ripristinando la precedente forma di erogazione diretta bypassando il carrozzone INPS e le inefficienze comunali. E l’invito a partecipare non è diretto ai soli interessati ma a tutta la cittadinanza così spesso “solidale” a parole. Qui chiacchiere ed auguri servono poco: la dignità non la porta Babbo Natale. Natale. L’albero dei poveri. di Gianni Rodari Filastrocca di Natale, la neve è bianca come il sale, la neve è fredda, la notte è nera ma per i bambini è primavera: soltanto per loro, ai piedi del letto è fiorito un alberetto. Che strani fiori, che frutti buoni Oggi sull’albero dei doni: bambole d’oro, treni di latta, orsi del pelo come d’ovatta, e in cima, proprio sul ramo più alto, un cavallo che spicca il salto. Quasi lo tocco… Ma no, ho sognato, ed ecco, adesso, mi sono destato: nella mia casa, accanto al mio letto non è fiorito l’alberetto. Ci sono soltanto i fiori del gelo Sui vetri che mi nascondono il cielo. L’albero dei poveri sui vetri è fiorito: io lo cancello con un dito. https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/a.1497907753813521/2345126589091629/?type=3&theater


E’ questa Trieste?

» Inviato da valmaura il 3 December, 2018 alle 1:43 pm

Trieste. Dov’è finita la “Polis”, insomma la gente? Era da tempo che non mi prendevo un’ora, tra le 11 e le 12, per fare quattro passi in “centro”, tra piazzetta Cavana e Corso Italia. Pensavo di trovare, di domenica e con un tempo che non invita a gite sul Carso, la solita folla del tradizionale “Liston”. Sono rimasto stupefatto. Poche decine di persone, qualche rado gruppetto di turisti, e per il resto solo deserto. I commessi dei negozi aperti e vuoti che fumavano sulla porta. La Galleria Tergesteo che non molti anni fa in domeniche di questo tipo era ricolma di persone, stamane occupata per tre quarti dai tavoli di pizzeria e su piazza Verdi di bar. Uno striminzito passaggio laterale che due persone affiancate non passano, e vuoto pneumatico. La seconda sgradevole sorpresa è che in meno di due anni molti dei tradizionali negozi che il solo guardarne le vetrine era un piacere chiamato desiderio, non esistono più. Al loro posto, uno dietro l’altro ed uno uguale all’altro solo “steakhouse” o simil Pub. Almeno li avessero chiamati frittolini. La domanda che mi sono posto, assalito da un senso di sgomento, è stata molto semplice: sono invecchiato e rincoglionito anzitempo oppure chi amministra questa nostra Trieste andrebbe sull’istante cacciato a calci nel sedere per avere permesso questo scempio? Per avere concesso che il centro di Trieste, dopo il trentennale abbandono dei quartieri semi e periferici, si trasformasse in una gigantesca bistecchiera ed in una distilleria a cielo aperto? Come la città in una sagra perpetua sconvolgendone e rubandone l’anima e lo spirito.


Ferriera e Regione. Basta vendere fumo!

» Inviato da valmaura il 30 November, 2018 alle 9:13 am

Farsi belli con il c… degli altri non è appunto mai bello e tantomeno elegante. Ma tant’è, si sa che queste non sono peculiarità di questa amministrazione regionale e per la verità anche le precedenti non scherzavano. Lo abbiamo scritto ennesime volte e ripubblichiamo sotto l’ultimo nostro articolo. 1) La copertura dei cosiddetti “Parchi minerali”, in realtà cumuli a parco, ma vabbè da certuni più di tanto non si può sperare, non ci azzecca per niente con i passati episodi di “spolveramento”. Fatto imbrattante ma non inquinante, salvo che per il cumulo del Coke. 2) Gli episodi di spolveramento che non si stanno più verificando, neppure con la Bora a 120 degli ultimi giorni, erano causati dalla mancata pulizia dei nastri trasportatori, di strade e piazzali interni alla Ferriera. E non, ripetiamo NON, dalla mancata copertura dei “parchi”. 3) L’inquinamento acustico determinato dallo stabilimento è stato ridotto ben al di sotto dei limiti di legge e quando saranno ultimati i prossimi interventi sarà abbattuto quasi del tutto. 4) Che la Ferriera, a partire dall’Area a caldo, possa probabilmente cessare l’attuale attività e divenire un’area della logistica portuale è cosa che noi (Circolo Miani e Servola Respira) dal 2005 abbiamo illustrato in tutte le sedi. Ovviamente sempre oscurati dai “media” che negavano all’opinione pubblica queste informazioni sgradite ai loro editori di riferimento (i partiti di centrosinistra e destra, che i Grillini allora erano di là da venire. Ma anche dopo non è cambiato nulla). 5) Avevamo più volte titolato “Il Porto chiuderà la Ferriera” ed è l’ipotesi più probabile nell’arco dei prossimi tre anni. Questo percorso da noi annunciato se si avvererà lo si dovrà alla concorde iniziativa del Presidente dell’Autorità Portuale Zeno D’Agostino e di Giovanni Arvedi. 6) La Regione, in particolare il duo Scoccimarro/Fedriga, in questo non ha merito alcuno. 7) Da aprile Circolo Miani e Servola Respira da un lato e la Direzione della Ferriera dall’altro hanno avviato un confronto ed una collaborazione che ha portato, dopo anni di inerzia di ARPA, Regione, Consulenti e Comune, alla soluzione dei punti 1, 2, e 3. E ci saranno a breve ulteriori sviluppi positivi nell’ambito di un progetto che intende nel frattempo (eventuale dismissione programmata dello stabilimento) ridurre al minimo i disagi causati dalla Ferriera sulla nostra popolazione. 8) Qui le chiacchiere della Regione e della politica, tutta, stanno a zero. Come la continua censura attuata con pervicacia da stampa e televisioni a danno dei triestini, lavoratori compresi. Pubblicato da Maurizio Fogar • 10 novembre alle ore 15:23 • FALSO !!! Parco minerali a Servola. Competenze ambientali da Roma alla Regione. «Questa novità rappresenta dunque un “alleggerimento” burocratico – conclude Scoccimarro -. Quindi, nell’interesse di tutti, si ridurranno le tempistiche deputate a portare all’attuazione dell’accordo di programma in merito alla realizzazione delle coperture dei parchi minerali e fossili che risolveranno una volta per tutte gli episodi degli spolveramenti e contribuiranno al sistema di trattamento delle acque». Non è vero per nulla che la copertura dei cumuli di minerali e fossili dei parchi elimini gli spolveramenti. Come abbiamo sempre sostenuto l’unico cumulo che va coperto è quello del Coke, perché inquinante e la Ferriera ha già appositi sili dove stivarlo. Per quanto riguarda poi il barrieramento a mare, finora sono lo Stato e la Regione ad essere inadempienti perché gli accordi di programma riservavano questi interventi agli enti pubblici e nulla finora è stato fatto. Sfidiamo dunque la Regione, l’Assessore Scoccimarro, i suoi consulenti e l’Arpa a smentirci. Possiamo pacificamente affermare che le loro dichiarazioni dimostrano una volta di più l’assoluta non conoscenza dei problemi della Ferriera da parte delle Istituzioni e rappresentano l’ennesima presa in giro dell’opinione pubblica, grazie alla generosa collaborazione di stampa e TiVù regionali. In merito all’inquinamento acustico, esso, grazie alla intensa collaborazione di Servola Respira e Circolo Miani con la Direzione dello stabilimento, è stato negli ultimi tempi ampiamente riportato sotto i limiti di legge ed a breve ulteriori interventi sull’impianto di agglomerazione ne ridurranno viepiù il rumore. Dunque iniziative di raccolta firme a “babbo morto” sul tema, oltre a non produrre alcun effetto pratico se non solo propaganda politica dimostrano che i promotori, i Cinque Stelle, ignorano del pari le vere problematiche del ciclo produttivo della Ferriera. Ma non deve più di tanto stupire visto che si servono degli stessi “esperti” di cui si avvalgono Scoccimarro, Fedriga e Dipiazza. https://www.facebook.com/circolo.miani/photos/a.1497907753813521/2341826769421611/?type=3&theater



« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34 • Pagina 35 • Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 16 October, 2019 - 4:12 pm - Visitatori Totali Nr.