Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 27

Dai titoli ai fatti. Da Monfalcone a Muggia.

» Inviato da valmaura il 10 August, 2021 alle 2:00 pm

In questi giorni tutti a scrivere sui giornali dell'emergenza clima e dell'africano “Lucifero” che imperversa sull'Italia, tutti a gridare “Le emissioni di Anidride Carbonica. Da 2 a 3,5 gradi in più se non azzeriamo la CO2”.
Infatti è per questo che a Monfalcone e Muggia vogliono incrementare le emissioni proprio di Co2 con la nuova Centrale elettrica e piazzando il nuovo mega Laminatoio a Caldo.
Ma lo chiamano “Sviluppo Green”.
Ed è per questo che dell'incontro presentazione di oggi, alle 17, al bar Sara in piazza della Repubblica a Muggia, del candidato Sindaco Maurizio Fogar della Lista civica Muggia, questo piccolo giornale non scrive nulla.
Si chiama disinformazione a pagamento, ma “green”.
Trieste Verde.



Miracoli elettorali! Trieste come Lourdes.

» Inviato da valmaura il 9 August, 2021 alle 4:17 pm

Per cinque anni non fanno nulla ed a cinque settimane dal voto spuntano i soldi e ri-ri-annunciano i lavori ed i cantieri.
Il caso più comune è quello dei giardini e delle aree verdi, per altro tuttora inquinate, ma hanno risolto il problema semplicemente togliendo gli avvisi: quello di piazza Carlo Alberto ed a seguire Piazzale Rosmini, viale Romolo Gessi, giardino di Ponziana, e di Pendice Scoglietto alta, ma l'elenco si allunga di ora in ora.
Cinque anni di abbandono, per altro non è che nel quinquennio precedente l'amministrazione Cosolini abbia brillato, anzi: li hanno lasciati nel degrado e nella rovina più totale come articoli e servizi fotografici su queste nostre pagine hanno ben dimostrato, e “puff” di colpo a poche settimane dal voto promettono, anzi per Piazza Carlo Alberto è da due anni che la sventurata assessora Lodi annuncia e riannuncia gli stanziamenti economici e la partenza di cantiere e lavori, nel frattempo l'unica cosa che si è mossa è il crollo di un'altra recinzione.
E che dire dei cantieri comunali: da Roiano a Piazza Foraggi, passando per il Tram di Opicina, la Piscina terapeutica ed il canale Ponterosso, per non parlare poi della miriade di transenne biancorosse piazzate ed abbandonate in mezza città.
Neanche una benedizione extralarge alla Chiesa degli Schiavoni basta più.
L'unica è mandare a casa questa politica incapace.
Trieste Verde.



Non ti curar di loro ma guarda e passa.

» Inviato da valmaura il 9 August, 2021 alle 4:16 pm

Chi tira la volata alla nuova Acciaieria di Muggia-Trieste.
Prosegue sul piccolo giornale la campagna a favore del nuovo Laminatoio a Caldo alle Noghere.
L'intento è fin troppo chiaro, usare alcuni elementi che ad Aquilinia, dopo l'affollatissima assemblea si presentarono come esponenti di un movimento partitico “Podemo” e chiesero un incontro per discutere di elezioni (invito declinato proprio da Maurizio Fogar in quanto i cittadini presenti ai due incontri pubblici non avevano ancora preso in esame e discusso questa ipotesi e dunque andavano rispettati).
Queste persone che minacciano azioni legali (sul fatto che la Terra sia rotonda?) dovrebbero invece munirsi di un buon avvocato e preoccuparsi dell'azione in corso per aver trafugato oltre 120 numeri telefonici trasportandoli su di una chat da loro aperta senza chiedere il preventivo consenso degli intestatari (si chiama violazione della legge sulla privacy, cari giureconsulti), e da tempo abusano, con la complicità di chi ha tutto l'interesse a dar loro spazio per il fine di cui sopra, del nome Comitato Noghere, di cui la stragrande maggioranza dei componenti compare tra i candidati della Lista civica Muggia.
Ma la realtà dei fatti è ininfluente per questi signori e per chi da loro interessato spazio.
Oltre a dimostrare un totale disprezzo per le decisioni votate da centinaia di Muggesani nell'assemblea del 27 giugno ai Giardini Europa, ma per i partiti è la norma questo comportamento, tirano la volata ad una strana aggregazione di fantasmi di un passato infelice, di sigle inesistenti e di due eletti in cerca di riconferma che fino ai primi di giugno erano “pro” Laminatoio (una “opportunità per il territorio” lo definivano) e poi si sono scoperti “anti” per convenienza elettorale.
Ma qui merita riesumare il comportamento del piccolo giornale attraverso gli scritti del suo collaboratore locale. Più che dimezza il numero dei partecipanti alla prima riunione pubblica alle Noghere, definisce nei sottotitoli poche “decine di persone” i 400 presenti alla terza Assemblea di Muggia, oltre ad attaccare Maurizio Fogar per aver semplicemente riportato i fatti comportamentali della non informazione di stampa e televisioni. Dà ampio spazio alla manifestazione promossa dalle forze di maggioranza che reggono il Comune, ancora per poco si spera, che nonostante la partecipazione di CGIL provinciale e comunale aveva portato in piazza “ben” 32 persone, relatori compresi, ma non scrive una riga sull'incontro pubblico del giorno dopo promosso dal Comitato Noghere, quello vero, e dal Circolo Miani per discutere del programma della Lista civica Muggia, che aveva visto presenza e partecipazione di oltre 200 cittadini, fino ad arrivare al resoconto della presentazione del candidato sindaco Fogar dove ha accuratamente evitato di scrivere sui contenuti dirimenti della stessa, contrariamente a quanto invece fatto dalla giornalista del Primorski seduta accanto a lui. Per poi passare alle diverse ospitate di persone che rappresentano solo loro stesse ma tornano utili al piccolo giornale ed agli interessi che rappresenta, e che ovviamente non sono quelli dei cittadini di Muggia, per indebolire, dividere ed attaccare l'azione della Lista civica Muggia a tutto esclusivo vantaggio della realizzazione del nuovo Laminatoio a Caldo alle Noghere. Dei dragaggi, e dei rischi a questi collegati, questi signori non parlano, e figurarsi.
E dunque “non ti curar di loro ma guarda e passa” e ci si vede alla presentazione del candidato Sindaco Maurizio Fogar e della Lista civica Muggia, domani, martedì 10 agosto, alle ore 17, al Bar Sara in piazza della Repubblica, muniti di spray anti moleste zanzare, e statene certi che nessuno oltre a noi ne darà annuncio e resoconto.
E' il “giornalismo” che si pratica da queste parti, sempre con “pardon” si intende.
Teodor



I cittadini meritano rispetto.

» Inviato da valmaura il 8 August, 2021 alle 1:28 pm

Ci rendiamo conto che per questa politica la partecipazione delle persone, decantata con vuoti slogan in campagna elettorale, è un fastidio e nulla più. Tanto decidono tutto in quattro gatti nelle stanze di partito. Ma proprio le scelte della Lista civica Muggia e di Trieste Verde dimostrano il contrario.
Ricordiamolo. A Muggia dopo le prime due assemblee pubbliche: a Noghere (una sessantina i presenti) e ad Aquilinia (250 partecipanti), poi nella terza assemblea domenica 27 giugno ai Giardini Europa a Muggia, le 400 persone presenti hanno scelto tra le due opzioni proposte (la protesta di un massiccio nonvoto e in alternativa la costituzione di una Lista civica) ed hanno VOTATO, cosa irrituale e straordinaria per una politica malata che impone le decisioni calandole dall'alto, scegliendo all'unanimità la seconda opzione: Lista civica Muggia senza aggettivazione alcuna.
Merita sottolineare questo passo perchè nella storia recente di Trieste, oltre che di Muggia, la memoria non ricorda fatti analoghi.
Dunque vincolati da questa decisione ci si è trovati il venerdì pomeriggio seguente sempre ai Giardini Europa (una novantina i partecipanti) per discutere pubblicamente il percorso (conferma del nome, logo e bozza di programma) e sui tempi e modi per attuare la decisione assembleare.
Due venerdì dopo, sempre ai Giardini Europa con una partecipazione di circa 200 persone, si è discusso sul programma e sulla scelta dei candidati. Sempre pubblicamente e senza nascondere nulla, anzi.
Martedì 10 agosto alle ore 17, in piazza della Repubblica, al bar Sara avverrà la presentazione del candidato Sindaco, Maurizio Fogar, del programma aggiornato alle ultime non buone novità sull'annunciata Acciaieria a Noghere-Aquilinia, e sulle prossime iniziative sul territorio.
Questo con buona pace dei politicanti di mestiere qualunque casacca temporaneamente indossino.
Perchè ricordiamolo: salute e vita delle persone sono cose troppo importanti per affidarle a questa politica incompetente.
E chi non opera nel rispetto della decisione votata da così tanti cittadini, tradisce non solo la fiducia della comunità, ma si dimostra uguale se non peggiore di una politica che ha svenduto il territorio, la salute, la qualità della vita ed i beni economici a partire dal valore delle case, di tante persone, ipotecando per sempre il futuro di Muggia.



Maurizio Fogar al servizio di Muggia come candidato Sindaco.

» Inviato da valmaura il 8 August, 2021 alle 1:25 pm

Quello che non vi hanno detto.
Distinti e distanti da questa politica.
Maurizio Fogar al servizio di Muggia come candidato Sindaco.
 
Ebbene si, ho ritenuto anche dopo averne parlato con gli amici di Trieste Verde, di accogliere le numerose richieste arrivatemi da tanti cittadini di Muggia, e di accettare, conscio dell'importanza e della dignità che Muggia si merita, di mettermi a disposizione per la candidatura a Sindaco.
Per Trieste è stato individuato altro nome, tutt'altro che di ripiego e che esprime esemplarmente la storia, l'intelligenza e la coerenza del nostro impegno, come Circolo Miani, quarantennale in queste nostre terre, e che sarà presentato sabato prossimo in un incontro pubblico al Circolo (ore 11, in via Valmaura 77 a Trieste).
Ma sono due i fattori che mi hanno confermato in questa scelta: la grande ed entusiastica disponibilità di candidature (quasi 40 sulle 20 occorrenti), offerte dai Muggesani per la Lista civica Muggia, e la necessità di dare una risposta forte e chiara alle incredibili, al limite dell'arroganza, dichiarazioni rilasciate dal ministro leghista Giorgetti sul Laminatoio a Caldo “fiore all'occhiello di Trieste”: dovete scusarlo non conosce la geografia di questa nostra terra. Oltre alla sequela di fandonie, queste si dei veri e propri falsi documentabili, sullo scaricabarile in corso tra il PD locale ed esponenti di listerelle minori, che fino a ieri erano tutti entusiasti sostenitori della nuova Acciaieria.
Basta leggersi le poche righe dello sconsiderato Protocollo sottoscritto anche dall'amministrazione comunale di Muggia. E delle due l'una: o a distanza di mesi questi “competenti”che lo hanno firmato non lo hanno ancora letto e compreso, oppure forti della collaborazione di questa stampa che anche ieri ha omesso di pubblicarlo, mentono sapendo di mentire.
Ma c'è un'altra considerazione che vi prego di esaminare, oltre a quello che discuteremo martedì prossimo, 10 agosto, alle ore 17, nella prima presentazione-incontro in piazza della Repubblica a Muggia presso il Bar Sara.
Questa nostra provincia è stata per decenni la scelta finale, dopo che in tutte le altre città italiane li avevano cacciati, delle più sconsiderate scelte per il territorio: dalla Centrale a Carbone proposta proprio a Muggia, dai due impianti di Rigassificazione, uno a Zaule, fino a questa ultima del Laminatoio a Caldo ad Aquilinia-Noghere, oltre alle amabili presenze di Ferriera, Siot, ed altri stabilimenti fortemente inquinanti. Insomma Trieste, intesa come provincia, da sempre è stata considerata alla stregua di una “scovazera” dell'Adriatico ove collocare tutto quello che veniva rifiutato altrove. Ed il ragionamento non faceva una grinza: contavano sull'acquiescenza di una politica imbelle, sulla complicità di stampa e televisioni asservite, e sulla tradizionale rassegnazione-pigrizia dei triestini.
Ora questa campagna elettorale offre l'occasione ai cittadini di Muggia, perchè è su questa emergenza non voluta né cercata che si concentrerà il voto, di fermare questo sconsiderato progetto che, assieme alla questione dragaggi (tre nel Vallone) e che rischiano di mettere a repentaglio balneazione e lavoro per pesca e miticoltura, e che riguarda tutta la nostra provincia: Trieste e Dolina in primis.
Questa battaglia che avrà i cittadini di Muggia in prima linea, si vince o si perde in e per tutta la provincia ed è per questo che Trieste Verde ha scelto di cambiare il proprio logo adottando quello scelto dalla Lista civica Muggia, ovvero l'albero verde con la scritta Trieste, come precisa scelta di campo che punterà a coinvolgere l'opinione pubblica di Trieste, oltre che in segno di riconoscente solidarietà con Muggia. Insomma per scherzarci su: stavolta è Muggia che ha “colonizzato” Trieste.
Ma c'è un punto, tra i dieci ulteriori del programma della Lista civica Muggia, che ho espressamente chiesto venga messo in testa: “Impegno della nuova amministrazione ad incontrare i residenti sul territorio, nei borghi e nelle frazioni, attraverso pubbliche riunioni in cui informare periodicamente (indicativamente almeno ogni tre mesi) i cittadini sulle attività di Giunta e Consiglio comunale, ascoltare segnalazioni e suggerimenti sulle questioni volte a migliorare la qualità della vita degli abitanti.”
Se questo metodo fosse stato applicato, così come usava fare un signor Sindaco, Gastone Millo, che ho avuto il privilegio di conoscere, tutta questa sgradevole emergenza probabilmente non sarebbe mai nata. Ed è per questo che la campagna elettorale, una legittima difesa obbligata, la faremo non sui manifesti o sulla stampa “amica” di partiti e partitini, ma percorrendo metro a metro il territorio di Muggia, per conoscere ed ascoltare con il rispetto e l'umiltà dovute, ed offrendo l'opportunità ai cittadini di Muggia di usare delle mie non poche conoscenze, della esperienza maturata in ventidue anni di lotta ragionata sulla questione Ferriera, a tutela di salute e qualità della vita dei cittadini ma anche dei lavoratori, e se permettete, della mia intelligenza.
L'obbiettivo primario è uno solo: eleggere con la Lista civica Muggia oltre al Sindaco i dodici consiglieri comunali necessari per non votare la variante del Piano regolatore urbanistico della zona Noghere, necessaria per la realizzazione del Laminatoio a Caldo, e respingere da bell'inizio al mittente questo “regalo, questo fiore all'occhiello” a cui tutti noi, Muggia, Dolina e Trieste non sentivamo alcuna necessità. Oltre si intende a vigilare, seguendo passo a passo la questione dei dragaggi nel Vallone, e se permettete realizzare gli altri punti del nostro programma che illustreremo martedì prossimo e vi consegneremo a casa.
Ecco quello che la stampa che oggi leggerete non vi ha detto, ma si sa chi sopravvive con gli aiuti statali e la pubblicità confindustriale rappresenta questi interessi e non certo quelli dei cittadini e dei sempre meno lettori.
Maurizio Fogar.




« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26 • Pagina 27 • Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Pagina 200Pagina 201Pagina 202Pagina 203Pagina 204Pagina 205Pagina 206Pagina 207Pagina 208Pagina 209Pagina 210Pagina 211Pagina 212Pagina 213Pagina 214Pagina 215Pagina 216Pagina 217Pagina 218Pagina 219Pagina 220Pagina 221Pagina 222Pagina 223Pagina 224Pagina 225Pagina 226Pagina 227Pagina 228Pagina 229Pagina 230Pagina 231Pagina 232Pagina 233Pagina 234Pagina 235Pagina 236Pagina 237Pagina 238Pagina 239Pagina 240Pagina 241Pagina 242Pagina 243Pagina 244Pagina 245Pagina 246Pagina 247Pagina 248Pagina 249Pagina 250Pagina 251Pagina 252Pagina 253Pagina 254Pagina 255Pagina 256Pagina 257Pagina 258Pagina 259Pagina 260Pagina 261Pagina 262Pagina 263Pagina 264Pagina 265Pagina 266Pagina 267Pagina 268Pagina 269Pagina 270Pagina 271Pagina 272Pagina 273Pagina 274Pagina 275Pagina 276Pagina 277Pagina 278Pagina 279Pagina 280Pagina 281Pagina 282Pagina 283Pagina 284Pagina 285Pagina 286Pagina 287Pagina 288Pagina 289Pagina 290Pagina 291Pagina 292Pagina 293Pagina 294Pagina 295Pagina 296Pagina 297Pagina 298Pagina 299Pagina 300Pagina 301Pagina 302Pagina 303Pagina 304Pagina 305Pagina 306Pagina 307Pagina 308Pagina 309Pagina 310Pagina 311Pagina 312Pagina 313Pagina 314Pagina 315Pagina 316Pagina 317Pagina 318Pagina 319Pagina 320Pagina 321Pagina 322Pagina 323Pagina 324Pagina 325Pagina 326Pagina 327Pagina 328Pagina 329Pagina 330Pagina 331Pagina 332Pagina 333Pagina 334Pagina 335Pagina 336Pagina 337Pagina 338Pagina 339Pagina 340Pagina 341Pagina 342Pagina 343Pagina 344Pagina 345Pagina 346Pagina 347Pagina 348Pagina 349Pagina 350Pagina 351Pagina 352Pagina 353Pagina 354Pagina 355Pagina 356Pagina 357Pagina 358Pagina 359Pagina 360Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 30 November, 2021 - 8:03 pm - Visitatori Totali Nr.