Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

Registrati • Password Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 20

Flex. La Mandrakata di Muggia.

» Inviato da valmaura il 26 May, 2022 alle 10:45 am

Vi ricordate il mitico film “Febbre da cavallo”, la scena finale quando Gigi Proietti ed Enrico Montesano alla stazione si perdono le ultime diecimila lire al “gioco delle tre carte” del magliaro di turno?
Bene ieri sera in Consiglio comunale sulla mozione per i lavoratori della Flex (550 dipendenti tra interni ed esterni) presentata dal consigliere comunale Maurizio Fogar la scena si ่ ripetuta.
E vi consigliamo di seguire con attenzione lo spezzone della seduta del Consiglio sotto riportata.
Quando Fogar deposit๒ la mozione al Protocollo comunale, il 14 maggio, pens๒ di arrivare in coda ad iniziative simili di altri consiglieri o della Giunta, invece si accorse di essere il primo e, cosa ancor pi๙ grave, l'unico ad essere intervenuto a Muggia, dove pur vivono tanti lavoratori che vedono la loro vita futura messa a repentaglio, sulla crisi della Flex.
Stranamente, e contro recenti precedenti, la mozione non fu discussa in Commissione e con fatica, a rispetto del Regolamento del Comune appellato dal Fogar, fu calendarizzata per la discussione nella seduta di ieri, 25 maggio, in Consiglio.
Prima di iniziare i lavori, nella abituale conferenza dei Capigruppo, disertata quasi totalmente dagli esponenti di maggioranza, come la volta precedente, e tenuta in vita nel numero legale garantito solo dai capigruppo di minoranza, e per la seconda volta di seguito, terza se si calcolano pure i lavori dell'ultima Commissione, nessuno ebbe alcunch่ da proporre su questa Mozione.
A sorpresa in aula spunta invece un emendamento sbianchettante della consigliera capogruppo Viviana Carboni, di Fratelli d'Italia, che praticamente snatura la realtเ dei fatti cancellando ogni riferimento allo scandaloso comportamento della proprietเ, la multinazionale Flextronics, pur denunciato pubblicamente e con dure parole perfino dal leghista Fedriga e dalla “patriota” assessora regionale Rosolen (“melina inaccettabile”, assenza di qualsivoglia piano industriale, profitti da delocalizzazione in Romania, ecc.).
Purtroppo, usando una terminologia che troviamo estranea alla amministrazione di una comunitเ, a Muggia ci ่ capitata in malasorte non la “destra sociale” ma quella padronale.
Al rifiuto del consigliere Fogar di accettare un emendamento che avrebbe trasformato la sua mozione, cancellando la realtเ dei fatti, in una sostanziale presa in giro dei lavoratori: insomma una pacca sulle spalle e tante condoglianze, il Sindaco Polidori mette ai voti l'emendamento Carboni e lo fa approvare con 10 voti contro otto. A questo punto al consigliere Fogar, della Lista civica Muggia, non resta altro per bloccare questo raggiro che ritirare la sua mozione per sottrarla alla beffa.
E oplเ a questo punto spunta una Risoluzione prestampata che copia le stesse cose scritte nell'emendamento e presentata dalla stessa esponente di Fratelli d'Italia Carboni.
Ovviamente i custodi, le vestali, del Regolamento del Comune tacciono e consentono, omettendo di rilevare che la Risoluzione, unica scappatoia per saltare l'iter riservato a tutti gli altri atti comunali, inerisce solo ed esclusivamente prese di posizione che esulano dalla unica potestเ comunale, e qui non se ne capisce il senso: che il Comune di Trieste e la Regione hanno giเ preceduto il Comune di Muggia con mozioni sulla Flex, a meno che non si voglia chiedere ai comuni di Ladispoli e Canicatt์ di pronunciarsi sulla Flex di Trieste-Muggia.
Insomma il giochino delle tre carte, la Mandrakata, per tacere sulle responsabilitเ di una multinazionale e sulla veritเ acclarata dai fatti.
Ecco i lavoratori in lotta della Flex non si meritano questa presa per i fondelli di questa politica, e pertanto il Consigliere Fogar, ha annunciato di abbandonare l'aula per non avvallare questa farsa, seguito da tutti i componenti della minoranza.



Telequattro.

» Inviato da valmaura il 24 May, 2022 alle 12:01 pm

Telequattro.
Un Maurizio Fogar in stile british, versante labour party.



Dateci una mano, anzi una firma.

» Inviato da valmaura il 20 May, 2022 alle 1:58 pm

No alla mattanza degli alberi ed all'abbandono di aree verdi e giardini, moratoria 5G e piano regolatore delle antenne, contro il degrado dei nostri quartieri e del territorio, contro la malasanitเ, contro l’emergenza povertเ e Ater, per una cultura della partecipazione e dei diritti delle persone.
Per tutto questo ed altro abbiamo bisogno della vostra mano, anzi della vostra firma sul 730, sul Cud, sulla dichiarazione dei redditi, anche su quelle giเ precompilate.
Nella pagina dove c’่ la possibilitเ di destinare il 5 x mille alle associazioni di volontariato basta indicare nella apposita casella il codice fiscale del Circolo Miani e firmare.
Una firma che a voi non costa nulla ma che per noi che viviamo faticosissimamente sull’autofinanziamento, vuol dire tanto. Abbiamo da anni rinunciato ai cospicui finanziamenti regionali per non essere condizionati da questa politica a difesa dell'autonomia e delle libertเ dei cittadini. E tre anni orsono Nadia Toffa fece una significativa donazione al Circolo Miani.
AIUTACI AD AIUTARTI !
Destina il tuo 5 x 1000 per la sopravvivenza del Circolo Miani.
Scrivi sul tuo modulo CUD, 730, o dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia, di quest'anno il nostro codice fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato.
DIFFONDETE e CONDIVIDETE questo invito a tutti i vostri contatti.
Anche questo ่ un modo concreto per partecipare e contribuire alle nostre battaglie.
Grazie
Maurizio Fogar



Agiografia della SIOT.

» Inviato da valmaura il 20 May, 2022 alle 11:28 am

 Non passa giorno che dalla stampa al Rotary non ci incalzi una vera e propria campagna propagandistica, agiografica e perfino imbarazzante pro Siot.

Il suo AD, Lilli, ่ come Figaro: Lilli di qua, Lilli di lเ, gli manca solo il San Giusto d'oro ed il cerchio ่ completo, che la Barcolana di Gialuz l'ha giเ onorato.

Ma mai una parola, una memoria della realtเ, ovvero dei decenni di miasmi con cui la Siot impesta mezza provincia: da Muggia e San Dorligo-Dolina a Trieste.

Tutti lo sanno, le analisi lo confermano e tutti si girano dall'altra parte facendo finta di niente.

La Siot abbozza e tira fuori la storiella che i bilanci non consentono loro certi impegni di spesa.

Vien quasi di offrire loro un caff่ per solidarietเ.

Ma la realtเ ่ ben diversa, e si premura di raccontarcelo con il solito contorno di pifferai e tamburini lo stesso Lilli quando tutto orgoglioso presenta i bilanci annuali con utili da favola anche per il biennio Covid.

Ora la mozione presentata da Maurizio Fogar in Consiglio comunale a Muggia ่ stata approvata all'unanimitเ e ci auguriamo che a brevissimo pure il Comune di San Dorligo-Dolina faccia altrettanto, per quello di Trieste nutriamo seri dubbi vista la perenne premura estatica sempre dimostrata da Dipiazza nei confronti della Siot e di Lilli ed il sostanziale disinteresse fin qui, e da 30 anni, dimostrato da tutte le forze politiche, nessuna esclusa.

La riproduciamo qui sotto nella versione originaria.

Risoluzione.

Al Sindaco di Muggia

Con richiesta di invio e condivisione ai Sindaci di San Dorligo-Dolina e Trieste.

Oggetto: intervento urgente per cessazione miasmi in uscita dalla Siot.


Premesso che gli organi competenti ad intervenire operativamente sono nell'ordine il Ministero per la Transizione Ecologica (ex Ambiente) a cui spetta l'esame ed il controllo degli impianti petroliferi, la Regione Friuli Venezia Giulia e l'Arpa FVG che da questa dipende, l'Autoritเ Portuale, si ritiene doveroso che il Comune di Muggia assuma l'iniziativa di votare la seguente Risoluzione da inviare per sottoscrizione ai Comuni di San Dorligo-Dolina e Trieste, da tempo del pari pesantemente interessati dal problema, e dunque destinare agli Enti sopra citati per un rapido intervento risolutivo della questione nel senso qui di seguito indicato.

Considerato che da anni i territori dei Comuni di Muggia, San Dorligo-Dolina e Trieste sono investiti da una sistemica “famosa puzza” come definita pi๙ volte negli articoli della stampa locale, che altro non ่ che i miasmi dall'inconfondibile tanfo di “benzina marcia” in uscita dagli impianti della Siot e che a seconda dei venti investono vaste porzioni dei comuni sopra citati.

Atteso che tali miasmi non si riducono “solamente” ad un impatto olfattivo sgradevolissimo che limita fortemente la qualitเ della vita di decine di migliaia di persone, ma contengono i feroni di benzene dannosi alla salute.

Considerato che uno studio peritale (settembre 2019) realizzato dal Comune di San Dorligo-Dolina, assieme a tecnici della Regione ed altri esperti, ha dimostrato provenienza e responsabilitเ della Siot.

Posto che la medesima societเ operante con i due pontili dell'oleodotto nel Vallone di Muggia, localitเ Zaule, e con i depositi posti nel Comune di San Dorligo-Dolina, ha sempre orgogliosamente illustrato gli enormi utili ricavati nei suoi bilanci annuali, anche nell'ultimo biennio di crisi pandemica.

Posto che una sentenza della Corte Costituzionale, 127/90 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 21/03/1990 ha confermato nel rispetto degli articoli 32 e 41 della Costituzione della Repubblica che in caso di incapacitเ economica di una societเ a rientrare nei limiti rispettando le prescrizioni di legge a tutela dell'ambiente e della salute essa deve cessare la propria attivitเ.

Il Comune di Muggia approva tramite questa risoluzione la richiesta al Ministero competente, alla Regione FVG ed all'Autoritเ Portuale, affinch่ intervengano prontamente con gli strumenti di legge a loro disposizione per porre fine nel pi๙ breve tempo possibile al protrarsi di questa intollerabile situazione assumendo tutti i provvedimenti idonei.

Trieste, 22 febbraio 2022.

Maurizio Fogar, consigliere Lista civica Muggia.

https://www.facebook.com/circolomiani/photos/a.1497907753813521/3372594169678194/


Non farti fregare. Fatti informare!

Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina.

Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli.

E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia




Contro ogni logica di buonsenso e buona economia. Abbattere l'edificio della Piscina Terapeutica.

» Inviato da valmaura il 17 May, 2022 alle 11:06 am

Settecentomila euro da buttare per abbattere l'attuale edificio della Piscina Terapeutica, non coinvolto si badi bene nel crollo della copertura della vasca del 29 luglio 2019.
Uno spreco di denaro pubblico assolutamente non necessario.
Richiamarsi come fa il Comune ai lavori di manutenzione (tubature dell'acqua marina) che andavano fatti comunque anche se la Piscina fosse stata regolarmente in funzione o ad un allargamento dei servizi offerti (nulla impedisce di costruire una nuova ala all'attuale edificio) per giustificare il cantierone che tra polveri e rumori si trascinerเ per mesi e mesi con un costante viavai di camion per asportare le rovine ed ad un ingente investimento finanziario, non giustifica in nessun modo la scelta dell'abbattimento.
Tanto pi๙ che il Comune non ha ancora varato e deciso il progetto del nuovo impianto, la cui costruzione necessiterเ almeno di un biennio ad essere ottimisti, assai.
Insomma come mettersi le calze sopra le scarpe.
Ma la logica che sottindende a questa scelta allora quale ่?
Ad oggi si intuisce solo una cosa, che il Comune non avendo ancora rinnovato la concessione dell'area su cui sorge la Piscina con l'Autoritเ Portuale, non avendo uno straccio di progetto n้ individuato la via finanziaria con l'eventuale privato per costruirla e gestirla, ha deciso comunque di spendere questi soldi pubblici per spianare l'attuale edificio. A chi giova?
Una domanda che siamo sicuri resterเ senza risposta, anche vista l'inadeguatezza delle attuali opposizioni.




« Precedente • Pagina 1 • Pagina 2 • Pagina 3 • Pagina 4 • Pagina 5 • Pagina 6 • Pagina 7 • Pagina 8 • Pagina 9 • Pagina 10 • Pagina 11 • Pagina 12 • Pagina 13 • Pagina 14 • Pagina 15 • Pagina 16 • Pagina 17 • Pagina 18 • Pagina 19 • Pagina 20 • Pagina 21 • Pagina 22 • Pagina 23 • Pagina 24 • Pagina 25 • Pagina 26 • Pagina 27 • Pagina 28 • Pagina 29 • Pagina 30 • Pagina 31 • Pagina 32 • Pagina 33 • Pagina 34 • Pagina 35 • Pagina 36 • Pagina 37 • Pagina 38 • Pagina 39 • Pagina 40 • Pagina 41 • Pagina 42 • Pagina 43 • Pagina 44 • Pagina 45 • Pagina 46 • Pagina 47 • Pagina 48 • Pagina 49 • Pagina 50 • Pagina 51 • Pagina 52 • Pagina 53 • Pagina 54 • Pagina 55 • Pagina 56 • Pagina 57 • Pagina 58 • Pagina 59 • Pagina 60 • Pagina 61 • Pagina 62 • Pagina 63 • Pagina 64 • Pagina 65 • Pagina 66 • Pagina 67 • Pagina 68 • Pagina 69 • Pagina 70 • Pagina 71 • Pagina 72 • Pagina 73 • Pagina 74 • Pagina 75 • Pagina 76 • Pagina 77 • Pagina 78 • Pagina 79 • Pagina 80 • Pagina 81 • Pagina 82 • Pagina 83 • Pagina 84 • Pagina 85 • Pagina 86 • Pagina 87 • Pagina 88 • Pagina 89 • Pagina 90 • Pagina 91 • Pagina 92 • Pagina 93 • Pagina 94 • Pagina 95 • Pagina 96 • Pagina 97 • Pagina 98 • Pagina 99 • Pagina 100 • Pagina 101 • Pagina 102 • Pagina 103 • Pagina 104 • Pagina 105 • Pagina 106 • Pagina 107 • Pagina 108 • Pagina 109 • Pagina 110 • Pagina 111 • Pagina 112 • Pagina 113 • Pagina 114 • Pagina 115 • Pagina 116 • Pagina 117 • Pagina 118 • Pagina 119 • Pagina 120 • Pagina 121 • Pagina 122 • Pagina 123 • Pagina 124 • Pagina 125 • Pagina 126 • Pagina 127 • Pagina 128 • Pagina 129 • Pagina 130 • Pagina 131 • Pagina 132 • Pagina 133 • Pagina 134 • Pagina 135 • Pagina 136 • Pagina 137 • Pagina 138 • Pagina 139 • Pagina 140 • Pagina 141 • Pagina 142 • Pagina 143 • Pagina 144 • Pagina 145 • Pagina 146 • Pagina 147 • Pagina 148 • Pagina 149 • Pagina 150 • Pagina 151 • Pagina 152 • Pagina 153 • Pagina 154 • Pagina 155 • Pagina 156 • Pagina 157 • Pagina 158 • Pagina 159 • Pagina 160 • Pagina 161 • Pagina 162 • Pagina 163 • Pagina 164 • Pagina 165 • Pagina 166 • Pagina 167 • Pagina 168 • Pagina 169 • Pagina 170 • Pagina 171 • Pagina 172 • Pagina 173 • Pagina 174 • Pagina 175 • Pagina 176 • Pagina 177 • Pagina 178 • Pagina 179 • Pagina 180 • Pagina 181 • Pagina 182 • Pagina 183 • Pagina 184 • Pagina 185 • Pagina 186 • Pagina 187 • Pagina 188 • Pagina 189 • Pagina 190 • Pagina 191 • Pagina 192 • Pagina 193 • Pagina 194 • Pagina 195 • Pagina 196 • Pagina 197 • Pagina 198 • Pagina 199 • Pagina 200 • Pagina 201 • Pagina 202 • Pagina 203 • Pagina 204 • Pagina 205 • Pagina 206 • Pagina 207 • Pagina 208 • Pagina 209 • Pagina 210 • Pagina 211 • Pagina 212 • Pagina 213 • Pagina 214 • Pagina 215 • Pagina 216 • Pagina 217 • Pagina 218 • Pagina 219 • Pagina 220 • Pagina 221 • Pagina 222 • Pagina 223 • Pagina 224 • Pagina 225 • Pagina 226 • Pagina 227 • Pagina 228 • Pagina 229 • Pagina 230 • Pagina 231 • Pagina 232 • Pagina 233 • Pagina 234 • Pagina 235 • Pagina 236 • Pagina 237 • Pagina 238 • Pagina 239 • Pagina 240 • Pagina 241 • Pagina 242 • Pagina 243 • Pagina 244 • Pagina 245 • Pagina 246 • Pagina 247 • Pagina 248 • Pagina 249 • Pagina 250 • Pagina 251 • Pagina 252 • Pagina 253 • Pagina 254 • Pagina 255 • Pagina 256 • Pagina 257 • Pagina 258 • Pagina 259 • Pagina 260 • Pagina 261 • Pagina 262 • Pagina 263 • Pagina 264 • Pagina 265 • Pagina 266 • Pagina 267 • Pagina 268 • Pagina 269 • Pagina 270 • Pagina 271 • Pagina 272 • Pagina 273 • Pagina 274 • Pagina 275 • Pagina 276 • Pagina 277 • Pagina 278 • Pagina 279 • Pagina 280 • Pagina 281 • Pagina 282 • Pagina 283 • Pagina 284 • Pagina 285 • Pagina 286 • Pagina 287 • Pagina 288 • Pagina 289 • Pagina 290 • Pagina 291 • Pagina 292 • Pagina 293 • Pagina 294 • Pagina 295 • Pagina 296 • Pagina 297 • Pagina 298 • Pagina 299 • Pagina 300 • Pagina 301 • Pagina 302 • Pagina 303 • Pagina 304 • Pagina 305 • Pagina 306 • Pagina 307 • Pagina 308 • Pagina 309 • Pagina 310 • Pagina 311 • Pagina 312 • Pagina 313 • Pagina 314 • Pagina 315 • Pagina 316 • Pagina 317 • Pagina 318 • Pagina 319 • Pagina 320 • Pagina 321 • Pagina 322 • Pagina 323 • Pagina 324 • Pagina 325 • Pagina 326 • Pagina 327 • Pagina 328 • Pagina 329 • Pagina 330 • Pagina 331 • Pagina 332 • Pagina 333 • Pagina 334 • Pagina 335 • Pagina 336 • Pagina 337 • Pagina 338 • Pagina 339 • Pagina 340 • Pagina 341 • Pagina 342 • Pagina 343 • Pagina 344 • Pagina 345 • Pagina 346 • Pagina 347 • Pagina 348 • Pagina 349 • Pagina 350 • Pagina 351 • Pagina 352 • Pagina 353 • Pagina 354 • Pagina 355 • Pagina 356 • Pagina 357 • Pagina 358 • Pagina 359 • Pagina 360 • Pagina 361 • Pagina 362 • Pagina 363 • Pagina 364 • Pagina 365 • Pagina 366 • Pagina 367 • Pagina 368 • Pagina 369 • Pagina 370 • Pagina 371 • Pagina 372 • Pagina 373 • Pagina 374 • Pagina 375 • Pagina 376 • Pagina 377 • Pagina 378 • Pagina 379 • Pagina 380 • Pagina 381 • Pagina 382 • Pagina 383 • Pagina 384 • Pagina 385 • Pagina 386 • Pagina 387 • Pagina 388 • Pagina 389 • Pagina 390 • Pagina 391 • Pagina 392 • Pagina 393 • Pagina 394 • Pagina 395 • Pagina 396 • Pagina 397 • Pagina 398 • Pagina 399 • Pagina 400 • Pagina 401 • Pagina 402 • Pagina 403 • Pagina 404 • Pagina 405 • Pagina 406 • Pagina 407 • Pagina 408 • Pagina 409 • Pagina 410 • Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright ฉ 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 8 August, 2022 - 9:43 pm - Visitatori Totali Nr.