Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

Registrati • Password Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 2

Piscina terapeutica. Aggiornamenti e cronistoria.

» Inviato da valmaura il 4 August, 2022 alle 12:53 pm

Da dicembre del 2021 la Piscina ่ ritornata in possesso del Comune, dopo un lunghissimo sequestro giudiziario (oltre due anni) che finisce inevitabilmente per avvicinare i tempi della prescrizione.
Da allora nulla si ่ mosso se non la discutibilissima decisione di abbattere tutto l'edificio che non ่ ammalorato dal crollo della sola copertura della vasca.
Nel frattempo da parte del Comune e di una associazione si ่ dato fondo ad una non opportuna fantasia: nuova Playa Beach in Porto Vecchio e nuova sede al mercato Ortofrutticolo, giusto per intorbidire ulteriormente le acque, marine.
Crollo Piscina (copertura vasca 29 luglio 2019)
Guida pratica.
Fatta la premessa che se il fattaccio avesse procurato delle vittime, poche o tante che fossero, la notizia avrebbe aperto per giorni i titoli delle prime pagine dei giornali nazionali e dei telegiornali, con grave “giovamento” dell'immagine della cittเ.
Va chiarito in sintesi che:
L'area ่ di proprietเ del demanio statale affidata in amministrazione all'Autoritเ Portuale.
L'area viene concessa (la prima scadenza avverrเ nel 2025) al Comune di Trieste che approva il progetto e rilascia la licenza edilizia (si immagina dopo un attento controllo) per la costruzione di una Piscina terapeutica di acqua marina e servizi annessi.
Progetto e costruzione vengono pagati dalla Fondazione CRT, che ovviamente sceglie progettista e direttore lavori (ing. Fausto, anche se il nome poi non corrisponderเ alla realtเ, Benussi) che poi donerเ l'opera appunto al Comune.
Il Comune affiderเ poi la gestione ordinaria della piscina con annessi e connessi a ditta, o cooperativa, terza. E la struttura verrเ aperta diciannove anni orsono.
Nel 2016 il Comune di Trieste, retto per i primi cinque mesi dalla Giunta Cosolini e per i rimanenti sette da quella Dipiazza, evidentemente sente il bisogno di far effettuare una perizia statica sul manufatto della piscina. Il compito, fatto originale ma non inusuale, viene affidato e pagato, allo stesso ing. Benussi che per mandato della Fondazione CRT aveva progettato e costruito la stessa.
La perizia, a prima lettura meticolosa e severa, denuncia tutta una serie di criticitเ esistenti in particolare sulla copertura e conclude indicando i necessari lavori da effettuare entro il 2017.
Sono lavori strutturali e non ordinari e dunque dovrebbero ricadere in capo al Comune proprietario della piscina. Insomma per esemplificare: se uno ha in affitto un appartamento o una attivitเ commerciale ่ tenuto a fare i lavori manutentivi ordinari (tipo riparare un rubinetto che perde) ma il rifacimento del tetto spetta per legge al proprietario dell'immobile.
Il Comune di Trieste, o chi per lui, fa iniziare i lavori pi๙ importanti prescritti nella perizia il 29 luglio 2019, dunque ben oltre il limite temporale fissato entro il 2017.
Difficile non collegare l'inizio dei lavori alla rottura del precario equilibrio che reggeva in piedi la copertura.
Analogamente difficile non chiedersi il perch่, visto il quadro peritale, tali lavori non siano stati oggetto di particolari misure propedeutiche (tipo il puntellare con impalcature e mettere in sicurezza il tetto prima della loro esecuzione e la presenza di un tecnico adeguatamente qualificato nella gestione e direzione degli stessi interventi).
Ora si possono fare qui molte ipotesi: dall'inadeguatezza del materiale utilizzato a fronte di una costante e progressiva erosione dello stesso ad opera della salsedine esterna ed interna, rafforzata dalla presenza di forte ventositเ.
Dal fatto che il Comune non essendo in grado di rispettare le prescrizioni temporali della perizia da lui commissionata e pagata, con i soldi nostri, non abbia ritenuto di vietare in precedenza l'accesso del pubblico alla piscina fino all'avvenuta esecuzione dei lavori prescritti. Insomma non abbia amministrato secondo lo spirito del “ buon padre di famiglia” affidando la sorte dei suoi figli, i triestini, al caso.
PS. Stamane (3 agosto 2019) per simpatia ่ venuto gi๙ pure un pontile al bagno Ausonia.
Ai Triestini non resta che andare a farsi benedire alla Chiesa degli Schiavoni.
Della serie: non ci crediamo ma non si sa mai.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia.



Zeno D'Agostino, turismo e periferie.

» Inviato da valmaura il 1 August, 2022 alle 10:59 am

Oggi in una lunga intervista sul quotidiano locale il Presidente del Porto (sintetizziamo) D'Agostino dice la sua su Trieste.
Ci ha particolarmente colpito la sua affermazione, in teoria, ma assai in teoria, corretta che pure i quartieri periferici dovrebbero essere “attenzionati” dal flusso turistico magari organizzandovi concerti, spettacoli e cos์ via.
Evidentemente Zeno, nonostante i tanti anni di presenza in cittเ, la cittเ non la conosce proprio. Trieste non ่ quello che si vede dalla Torre del Lloyd o da piazza Unitเ, come comprese anni fa il Prefetto Giacchetti che, dopo appena un mese dal suo insediamento in Prefettura, appunto piazza Unitเ, ci telefon๒ per chiederci se eravamo disponibili ad accompagnarlo in un giro, per di pi๙ a piedi, per i quartieri periferici: e partimmo proprio da Monte San Pantaleone, Valmaura e Chiarbola.
Prima di pensare a concertini e feste bisogna mettere mano al profondo ed inarrestabile degrado in cui gran parte dei quartieri, e sorprendendolo, anche centrali non solo periferici vivono. E con essi vive la grande maggioranza dei Triestini che, non a caso, hanno scelto per quasi il 60% di non andare pi๙ a votare: con picchi nella Settima Circoscrizione dei due terzi.
E tutte le attenzioni, le risorse economiche destinate al “turismo” mordi e fuggi dei croceristi, all'abbellimento del “salotto buono” cittadino, dove non abita quasi nessuno, sono tanti schiaffi in faccia alla comunitเ che aspetta da anni interventi e servizi nei quartieri.
Parlare di Ovovie e parchi del Mare, di “grandi eventi”, sono insulti alle dure condizioni di vita con cui tanti concittadini devono fare i conti quotidianamente, per non parlare poi delle condizioni in cui versa la sanitเ territoriale.
Oggi per moltissimi anche solo fare la spesa e pagare le bollette sono un'impresa e non crediamo che concertini e spettacoli servirebbero molto per risolvere i loro problemi. E di quelli dei turisti, ci permetta, in queste condizioni non ci pu๒ fregar di meno.
Povertเ, disagio e degrado sono cose serie, non recite da cabaret.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia.



Come ignorare la comunitเ e perdere le prossime elezioni. SIOT e Dolina-San Dorligo.

» Inviato da valmaura il 29 July, 2022 alle 1:34 pm

Ieri ่ andato in scena un esempio da manuale, di fronte ad oltre cento residenti che in piena calura estiva hanno riempito in ogni ordine di posti la sala del Teatro comunale.
Il padrone di casa, non il sindaco, ma l'amministratore delegato della Siot con consulente, assai poco convincente, e troupe televisiva al seguito ha offerto uno spettacolo imbarazzante nel gelo della affollata platea che pi๙ volte ha interrotto e commentato sottofondo.
Inutile entrare in merito dei scarsissimi dati e delle spericolate affermazioni tecniche in cui si ่ sbilanciato il relatore Siot (divertente la sua valutazione sul fotovoltaico che consigliamo trasmetta a Zeno D'Agostino che vuole elettrizzare le banchine del porto basandosi su di esso).
Clamorosa poi la cifra dei dipendenti Siot scesi dai mille annunciati dall'AD Siot ai 150 (da prendere a questo punto con il beneficio di inventario) ma su tutto il territorio italiano, a seguito di una domanda di Maurizio Fogar, presente in qualitเ di consigliere comunale a Muggia, affiancato da altri due consiglieri.
Divertente la sua ritrosia nel pronunciare la parola Gas Metano che sarเ il combustibile usato per far funzionare le quattro nuove centrali di (co de che?)generazione con copiose emissioni di Anidride Carbonica, di cui una riservata in sorte proprio a Dolina. Nel suo totale silenzio sul netto e clamoroso rifiuto oppostogli coralmente dai Sindaci della Carnia e del Friuli che dovrebbero ospitare le altre tre centrali Siot con annesso camino di 15 metri, unico assente, sarเ un caso, alla manifestazione di protesta degli amministratori comunali della Regione proprio quello di San Dorligo-Dolina Klun.
Sindaco che ieri ha fatto da spalla, come nel cinema: vi ricordate Mario Castellani con Tot๒, al padrone di casa Lilli, lasciandogli pure bacchettare pubblicamente il suo timidissimo e confuso assessore all'ambiente Stokovac quando si ่ permesso, molto blandamente che di pi๙ non si poteva, ricordare le responsabilitเ decennali della Siot nell'impestare con i suoi miasmi il loro territorio e Muggia e Trieste.
Il gelo che separava gli oratori sul palco e la platea si poteva toccare con mano, oltre che con le proteste ed i ripetuti mugugni delle persone presenti, nell'apparente indifferenza delle prime due file in platea riservate ai locali consiglieri comunali che producevano la stessa sensazione che si prova guardano i Sette nani in gesso dei giardini tirolesi.
L'inadeguatezza di una amministrazione comunale si ่ palesata tutta ieri pomeriggio nel distacco tra il comune sentire dei cittadini su di un tema chiave per il Comune: la qualitเ della vita e la tutela della salute gravemente compromesse dalle “emissioni odorifiche” cos์ le hanno definite i relatori, insomma come un Chanel n.5 andato a male, della Siot.
L'impreparazione del sindaco nel non conoscere gli obblighi che gli derivano dall'essere per legge l'Ufficiale Sanitario del Comune a tutela dei suoi concittadini, per non parlare poi delle normative che delegano esclusivamente al Governo, Ministero dell'Ambiente, e non alla Regione che appunto, “non gli risponde” a sentire Klun, la gestione di tutte le problematiche inerenti le attivitเ petrolifere e petrolchimiche. Ma il sindaco evidentemente lo ignora, come ha deciso di ignorare l'invito a sottoscrivere con un voto del Consiglio comunale di Dolina-San Dorligo la Risoluzione inviatagli oltre un mese e mezzo fa dal Sindaco di Muggia, proposta su iniziativa del consigliere Maurizio Fogar ed approvata all'unanimitเ da quel Consiglio comunale, che chiedeva urgentemente al Ministero per la Transizione Ecologica di intervenire per far cessare i miasmi della Siot.
Si, proprio una lezione da manuale su come perdere, pi๙ che meritatamente a questo punto, le prossime elezioni amministrative tra 18 mesi.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia.



Un sindacato che sbaglia, anzi continua a sbagliare.

» Inviato da valmaura il 28 July, 2022 alle 2:11 pm

E' di ieri la notizia che dopo l'incontro tra la triplice sindacale ed il Governo Draghi sia scomparsa la proroga del sussidio di 200 euro da accreditare ai cittadini con un reddito, lordo, inferiore ai 35mila euro in favore di altre misure di “decontribuzione”.
Questo in parole povere significa che il sindacato ha mollato nel guano oltre dieci milioni di italiani, quelli pi๙ poveri che a fronte di una inflazione, la tassa dei poveri come viene detta, galoppante che aumenta vertiginosamente i prezzi dei generi di prima necessitเ, per non parlare delle bollette delle utenze.
A conferma che da anni i sindacati non riescono, e forse non vogliono, tutelare i meno garantiti: che nel nostro Paese sono milioni di famiglie e che da ieri restano ancora pi๙ povere.



In 30 anni hanno lasciato via D'Alviano e Campo Marzio ostaggio dei TIR.

» Inviato da valmaura il 27 July, 2022 alle 11:28 am

E per 30 anni i residenti, oltre che lamentarsi, li hanno sempre rivotati.
Da qualunque parte la si guardi, qualunque esempio si faccia dei tanti problemi del territorio, la situazione ่ sempre la stessa: i cittadini si lamentano privatamente e pubblicamente e poi quando hanno la possibilitเ di cacciare i “responsabili”, li rivotano immancabilmente tornando poi a lamentarsi per i cinque anni venturi.
Prendiamo il caso del traffico pesante che sulla direttrice via Svevo-D'Alviano-Campi Elisi- Sant'Andrea-Campo Marzio offre ogni giorno una sfilata interminabile di Tir.
Ora la soluzione era, ed ่, semplice, realizzabile in poco tempo ed economica: la avevamo indicata 30 anni appunto fa, far passare i mezzi pesanti all'interno dell'area portuale e logistico-ferroviaria, insomma 100 metri a fianco della strada attuale.
Nemmeno questo i vertici di Comune e Porto in questi decenni sono stati capaci di fare e periodicamente sulle Segnalazioni del Piccolo, sui social compaiono puntualmente le abituali lettere di protesta dei residenti, ovviamente senza ottenere nulla, nemmeno una risposta di circostanza.
E puntualmente questi cittadini al momento di rivendicare con dignitเ il loro diritto ad una qualitเ della vita decente e la tutela della loro salute, quando si trovano una scheda elettorale in mano, tornano a premiare questi amministratori, di tutti i colori, che per tre decenni non si sono degnati neppure di rispondere.
E la solfa si ripete puntuale come le migrazioni delle rondini.
Ma se facciamo a caso altri esempi il comportamento dei Triestini ่ sempre stato lo stesso: dalla Ferriera al pronto Soccorso, scegliete voi. Talvolta con una nota di comicitเ: quando li esorti ad organizzare un incontro in loco, sul “pezzo” si dice nel giornalismo, accampano mille scuse, impegni e contrattempi e poi il solito invito: raccogliere firme.
Cos์ trovano l'alibi al loro fancazzismo, una firma non si nega a nessuno, ed a nessuno dei responsabili amministrativi passa per la testa di darle peso, e cos์ delegano agli altri quello che secca fare loro. Ma poi tornano a frignare immancabilmente.
Questa ่ Trieste, e politici ed affaristi di ogni risma lo hanno capito benissimo da tempo.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia.




« Precedente • Pagina 1 • Pagina 2 • Pagina 3 • Pagina 4 • Pagina 5 • Pagina 6 • Pagina 7 • Pagina 8 • Pagina 9 • Pagina 10 • Pagina 11 • Pagina 12 • Pagina 13 • Pagina 14 • Pagina 15 • Pagina 16 • Pagina 17 • Pagina 18 • Pagina 19 • Pagina 20 • Pagina 21 • Pagina 22 • Pagina 23 • Pagina 24 • Pagina 25 • Pagina 26 • Pagina 27 • Pagina 28 • Pagina 29 • Pagina 30 • Pagina 31 • Pagina 32 • Pagina 33 • Pagina 34 • Pagina 35 • Pagina 36 • Pagina 37 • Pagina 38 • Pagina 39 • Pagina 40 • Pagina 41 • Pagina 42 • Pagina 43 • Pagina 44 • Pagina 45 • Pagina 46 • Pagina 47 • Pagina 48 • Pagina 49 • Pagina 50 • Pagina 51 • Pagina 52 • Pagina 53 • Pagina 54 • Pagina 55 • Pagina 56 • Pagina 57 • Pagina 58 • Pagina 59 • Pagina 60 • Pagina 61 • Pagina 62 • Pagina 63 • Pagina 64 • Pagina 65 • Pagina 66 • Pagina 67 • Pagina 68 • Pagina 69 • Pagina 70 • Pagina 71 • Pagina 72 • Pagina 73 • Pagina 74 • Pagina 75 • Pagina 76 • Pagina 77 • Pagina 78 • Pagina 79 • Pagina 80 • Pagina 81 • Pagina 82 • Pagina 83 • Pagina 84 • Pagina 85 • Pagina 86 • Pagina 87 • Pagina 88 • Pagina 89 • Pagina 90 • Pagina 91 • Pagina 92 • Pagina 93 • Pagina 94 • Pagina 95 • Pagina 96 • Pagina 97 • Pagina 98 • Pagina 99 • Pagina 100 • Pagina 101 • Pagina 102 • Pagina 103 • Pagina 104 • Pagina 105 • Pagina 106 • Pagina 107 • Pagina 108 • Pagina 109 • Pagina 110 • Pagina 111 • Pagina 112 • Pagina 113 • Pagina 114 • Pagina 115 • Pagina 116 • Pagina 117 • Pagina 118 • Pagina 119 • Pagina 120 • Pagina 121 • Pagina 122 • Pagina 123 • Pagina 124 • Pagina 125 • Pagina 126 • Pagina 127 • Pagina 128 • Pagina 129 • Pagina 130 • Pagina 131 • Pagina 132 • Pagina 133 • Pagina 134 • Pagina 135 • Pagina 136 • Pagina 137 • Pagina 138 • Pagina 139 • Pagina 140 • Pagina 141 • Pagina 142 • Pagina 143 • Pagina 144 • Pagina 145 • Pagina 146 • Pagina 147 • Pagina 148 • Pagina 149 • Pagina 150 • Pagina 151 • Pagina 152 • Pagina 153 • Pagina 154 • Pagina 155 • Pagina 156 • Pagina 157 • Pagina 158 • Pagina 159 • Pagina 160 • Pagina 161 • Pagina 162 • Pagina 163 • Pagina 164 • Pagina 165 • Pagina 166 • Pagina 167 • Pagina 168 • Pagina 169 • Pagina 170 • Pagina 171 • Pagina 172 • Pagina 173 • Pagina 174 • Pagina 175 • Pagina 176 • Pagina 177 • Pagina 178 • Pagina 179 • Pagina 180 • Pagina 181 • Pagina 182 • Pagina 183 • Pagina 184 • Pagina 185 • Pagina 186 • Pagina 187 • Pagina 188 • Pagina 189 • Pagina 190 • Pagina 191 • Pagina 192 • Pagina 193 • Pagina 194 • Pagina 195 • Pagina 196 • Pagina 197 • Pagina 198 • Pagina 199 • Pagina 200 • Pagina 201 • Pagina 202 • Pagina 203 • Pagina 204 • Pagina 205 • Pagina 206 • Pagina 207 • Pagina 208 • Pagina 209 • Pagina 210 • Pagina 211 • Pagina 212 • Pagina 213 • Pagina 214 • Pagina 215 • Pagina 216 • Pagina 217 • Pagina 218 • Pagina 219 • Pagina 220 • Pagina 221 • Pagina 222 • Pagina 223 • Pagina 224 • Pagina 225 • Pagina 226 • Pagina 227 • Pagina 228 • Pagina 229 • Pagina 230 • Pagina 231 • Pagina 232 • Pagina 233 • Pagina 234 • Pagina 235 • Pagina 236 • Pagina 237 • Pagina 238 • Pagina 239 • Pagina 240 • Pagina 241 • Pagina 242 • Pagina 243 • Pagina 244 • Pagina 245 • Pagina 246 • Pagina 247 • Pagina 248 • Pagina 249 • Pagina 250 • Pagina 251 • Pagina 252 • Pagina 253 • Pagina 254 • Pagina 255 • Pagina 256 • Pagina 257 • Pagina 258 • Pagina 259 • Pagina 260 • Pagina 261 • Pagina 262 • Pagina 263 • Pagina 264 • Pagina 265 • Pagina 266 • Pagina 267 • Pagina 268 • Pagina 269 • Pagina 270 • Pagina 271 • Pagina 272 • Pagina 273 • Pagina 274 • Pagina 275 • Pagina 276 • Pagina 277 • Pagina 278 • Pagina 279 • Pagina 280 • Pagina 281 • Pagina 282 • Pagina 283 • Pagina 284 • Pagina 285 • Pagina 286 • Pagina 287 • Pagina 288 • Pagina 289 • Pagina 290 • Pagina 291 • Pagina 292 • Pagina 293 • Pagina 294 • Pagina 295 • Pagina 296 • Pagina 297 • Pagina 298 • Pagina 299 • Pagina 300 • Pagina 301 • Pagina 302 • Pagina 303 • Pagina 304 • Pagina 305 • Pagina 306 • Pagina 307 • Pagina 308 • Pagina 309 • Pagina 310 • Pagina 311 • Pagina 312 • Pagina 313 • Pagina 314 • Pagina 315 • Pagina 316 • Pagina 317 • Pagina 318 • Pagina 319 • Pagina 320 • Pagina 321 • Pagina 322 • Pagina 323 • Pagina 324 • Pagina 325 • Pagina 326 • Pagina 327 • Pagina 328 • Pagina 329 • Pagina 330 • Pagina 331 • Pagina 332 • Pagina 333 • Pagina 334 • Pagina 335 • Pagina 336 • Pagina 337 • Pagina 338 • Pagina 339 • Pagina 340 • Pagina 341 • Pagina 342 • Pagina 343 • Pagina 344 • Pagina 345 • Pagina 346 • Pagina 347 • Pagina 348 • Pagina 349 • Pagina 350 • Pagina 351 • Pagina 352 • Pagina 353 • Pagina 354 • Pagina 355 • Pagina 356 • Pagina 357 • Pagina 358 • Pagina 359 • Pagina 360 • Pagina 361 • Pagina 362 • Pagina 363 • Pagina 364 • Pagina 365 • Pagina 366 • Pagina 367 • Pagina 368 • Pagina 369 • Pagina 370 • Pagina 371 • Pagina 372 • Pagina 373 • Pagina 374 • Pagina 375 • Pagina 376 • Pagina 377 • Pagina 378 • Pagina 379 • Pagina 380 • Pagina 381 • Pagina 382 • Pagina 383 • Pagina 384 • Pagina 385 • Pagina 386 • Pagina 387 • Pagina 388 • Pagina 389 • Pagina 390 • Pagina 391 • Pagina 392 • Pagina 393 • Pagina 394 • Pagina 395 • Pagina 396 • Pagina 397 • Pagina 398 • Pagina 399 • Pagina 400 • Pagina 401 • Pagina 402 • Pagina 403 • Pagina 404 • Pagina 405 • Pagina 406 • Pagina 407 • Pagina 408 • Pagina 409 • Pagina 410 • Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright ฉ 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 8 August, 2022 - 9:47 am - Visitatori Totali Nr.