Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Orpo che Arpa !
Trieste. I podisti vogliono tornare a correre “Murati dentro casa ci si indebolisce”.Anche in terapia intensiva ci si indebolisce e murati in un loculo ancora di più.Ferriera. Scoccimarro ribadisce “l'ottimo lavoro dell'Arpa”.Orpo che Arpa! Da scompisciare.Parco..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Corsi e ricorsi della storia.
“All’orizzonte si staglia la grande idea di una Europa delle Nazioni in cui la Germania nazionalsocialista occuperà un posto di primo piano” (28 aprile 1924) Joseph Goebbels. Il precoce.Tolgo la bandiera europea fino a che l’Europa non sarà..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 18

Una piscina chiamata Tram di Opicina.

» Inviato da valmaura il 30 November, 2019 alle 2:39 pm

E ci riferiamo alla collassata “nuova” Piscina Terapeutica.

Visto come si son messe le cose ed ancora di più dopo aver letto le “uscite” del Podestà sulla stampa, la vicenda della ricostruzione della Piscina Terapeutica di Campo Marzio, all'ombra incombente del funesto Parco del Mare, si avvia ad essere una esatta fotocopia del Tram di Opicina oppure del vecchio Magazzino Vini sulle Rive.
“Se eletto, quel rudere lo abbatto in 40 giorni”:
proclamò l'allora candidato Sindaco DiPi nell'aprile 2001.
Ci vollero 15 anni e solo grazie ad una sballata operazione delle fallende Coop sostituite in extremis dalla Fondazione CRT che risolse la questione del “rudere” a vantaggio di Farinetti e la sua Eataly.
Ma si avvicina, insomma non è proprio dietro l'angolo, il 2021 e la quarta candidatura di DiPi.
Dunque sperate e credete, se non vi scappa da ridere.




Chi ci da una mano? Oggi siamo su RAI Uno, TVSette.

» Inviato da valmaura il 29 November, 2019 alle 12:24 pm

Per la prima volta siamo costretti a rivolgerci alla pubblica benevolenza.
La prossima settimana, dobbiamo per forza portare la vettura-autocarro di proprietà del Circolo Miani dal meccanico per una riparazione non più rinviabile.
Essa ci ha servito fedelmente dal 2003 e contiamo di potercene servire per almeno altrettanti anni.
Ma il preventivo ad occhio dei meccanici, bisogna smontare il motore per saperne di più, oscilla sui duemila euro che noi ovviamente non possediamo.
Rivolgerci a chi elargisce contributi pubblici o parapubblici significava e significa farsi inevitabilmente condizionare dalla politica di chi li gestisce, e rinunciare alla nostra autonomia che abbiamo difeso con le unghie e con i denti fin dalla nostra nascita nel 1981.
Ergo, poiché viviamo esclusivamente sull'autofinanziamento e sulle “collette” anche per pagare le bollette della luce, ci rivolgiamo a qualche anima di buon cuore che ci voglia aiutare in questa per noi emergenza.
Come fare?
Attraverso un bonifico sul conto bancario intestato al Circolo Centro Studi Ercole Miani con codice IBAN : IT 45 W 01030 02205 000061231568 Banco Monte dei Paschi Siena (ex Antonveneta) filiale di Corso U. Saba 18/20 in Trieste.
Oppure attraverso un versamento tramite Paypal, per chi ne è utente, intestato a Circolo Miani tramite l'indirizzo di posta elettronica di registrazione circolomiani@gmail.com scegliendo l'opzione “invio denaro ad amici”.
Oppure chiamarci al telefono (334 216 9438) per concordare un incontro.
Grazie.
Un'ultima cosa: oggi venerdì 29 novembre alle ore 23.05 nella puntata di TVSette in onda su Rai 1, dopo il TG di seconda serata, va in onda un servizio sulla Ferriera fatto assieme. Buona visione.
Nelle foto la prima sigla di TVSette della Rai nel 1963 e quella odierna.

Visibili, le foto, su Facebook Circolo Miani.




ATER. Una emergenza divenuta da anni norma.

» Inviato da valmaura il 28 November, 2019 alle 12:49 pm

Lettera al neonato presidente Novacco.


Insediato per nomina regionale con decreto del 6 agosto 2019.

In premessa un sommesso suggerimento.

La smetta di menzionare il poco tempo trascorso dalla sua nomina a giustificazione della necessità di conoscere le criticità Ater presenti in città.

L'impressione che desta tale excusatio (Excusatio non petita, accusatio manifesta) le è totalmente controproducente perchè porta immediatamente le persone a farsi due domande.

La prima, più ovvia, è: ma da dove viene e dove ha vissuto finora Riccardo Novacco se ignora l'esistenza di realtà altamente problematiche esistenti dagli anni Settanta in poi a Trieste, quali i mega mostri edilizi di Valmaura, Rozzol Melara, i “Puffi”, di cui anche la cronaca locale si è dovuta occupare più volte negli anni. Realtà che quasi tutti i triestini conoscono anche solo per esserci andati qualche volta.

La seconda è conseguente: ma per quali meriti specifici dunque è stato nominato ai vertici di un'azienda che si occupa di una emergenza sociale come la casa?

Alla prima domanda non merita aggiungere altre riflessioni, mentre alla seconda la risposta è scontata. I “meriti” che hanno portato alla nomina di Novacco, come, va detto, di tutti i suoi predecessori in questo ultimo ventennio, sono esclusivamente di partito (Lega).

Pertanto accetti il nostro consiglio è cessi immediatamente di ricordare il “poco tempo per rendersi conto”.

Quando poi cita le ispezioni ed i sopraluoghi effettuati finora, immaginiamo accompagnato dai funzionari Ater responsabili coatti di questo stato di cose, a cui sarebbero seguite immediate rimozioni di immondizie abbandonate, ci è obbligo ricordarle che un rondone non fa primavera.

Ovvero che fatta la festa e gabbato lo santo, il giorno dopo, con sua buona pace, tutto torna come prima. Un po' come se un automobilista, per restare in un campo a lei caro, pensasse di riparare i guasti alla sua macchina semplicemente lavandola.

Invece di fare ispezioni come i generali nelle caserme dell'esercito di cui è ricco il mondo dell'aneddotica, meglio avrebbe fatto ad incontrare in apposite riunioni sul posto i residenti per farsi raccontare crudemente la realtà quotidiana con cui devono confrontarsi.

Poi magari dovrebbe correre a sbirciare come sono iscritte al catasto queste abitazioni e porsi fondate domande, e poi ancora …. Ma non vogliamo rubarle il mestiere, d'altronde le abbiamo chiesto un incontro, forse ingenuamente, per esporle alcune priorità di intervento, e dunque se troverà il tempo di rispondere alle nostre e-mail e telefonate, bene, altrimenti visto che sembra prediligere il confronto via Facebbok, meglio: così ci leggeranno in tanti. (38.776 fino ad ora solo per l'ultimo articolo che lei ha gentilmente commentato).

Le diamo una utile per lei notizia. Smentisca sul nascere le malelingue dei dipendenti Ater che la definiscono un “oggetto misterioso” che passa solo il venerdì. Cozzano fortemente con il suo “lavorare 24 ore su 24”.

Ci stia bene.

https://www.facebook.com/circolomiani/photos/pcb.2621707111433574/2621706878100264/?type=3&av=1497907667146863&eav=AfYVgxhywcDAt2sxUxSF0z_vTLUL4m10-bS5hcn1MMHuAsrWHMiex772e9f-HWWGtQp7pcOVpsp3fGYjOvoWDJKN&theater

https://www.facebook.com/circolomiani/photos/pcb.2621707111433574/2621706981433587/?type=3&av=1497907667146863&eav=AfZaBm0Rm6s2xztDyGLpH8MlYMRl2u6EazlFCc2tS3xlh3Ckgj5xoeomoLqAiq70i5VJbGIl_f5Df2xzsd_x1yDI&theater





Totosindaco: arriva “el Circo Zavata”!

» Inviato da valmaura il 27 November, 2019 alle 12:21 pm

Imperversa sulla stampa locale lo “spetegulez” sulle candidature a Sindaco di Trieste, e non solo, per il 2021. Insomma si portano avanti con il lavoro.
Ecco dopo che uno ha letto i “fondamentali” su cui verrebbero scelti i nomi (per simpatia, lobbying e quant'altro) ed il solito già in corso scannatoio interno a partiti e movimenti, anche loro “macellano” con due anni di anticipo perchè la carne frollata è notoriamente più morbida, se mai aveva qualche pallida intenzione di far parte di quel sempre più sparuto 40% che a Trieste si reca ancora ai seggi, cambia subito idea.
I nomi in uscita, non ci vuole molta fantasia poi, sono quelli che, a partire dal più scontato: Dipiazza, nemmeno sanno come è fatta Trieste al di fuori dai salotti buoni di piazza Unità e piazza Oberdan. Sono quelli che mai si sono occupati del degrado dei nostri quartieri, della sanità ospedaliera e territoriale a pezzi, delle emergenze povertà e casa, dell'emergenza clima e verde pubblico, per non parlare poi di Ferriera e lavoro.
Fanno le solite sparate sul barnum di Porto Vecchio, su di un fantomatico Parco del Mare, sul Tram di Opicina no perchè altrimenti i triestini li linciano, sulla Barcolana e sul Porto come fosse merito loro, e non lo è.
Se il buongiorno si vede dal mattino qui si prospetta la notte fonda e nera.

https://www.facebook.com/circolomiani/photos/a.1497907753813521/2620685871535698/?type=3&theater




E brava Ater !

» Inviato da valmaura il 25 November, 2019 alle 1:33 pm

Ma anche la Rimaco non scherza.

Dunque l'Ater di Trieste dopo un quinquennio di governo disastroso da parte del pensionato direttore Antonio Ius, dirigente PD di Pordenone, da un anno e mezzo è nelle mani della destra a trazione Lega (nomine e controllo sono della Regione).

Questa è testimonianza diretta in tempo reale di come funziona il motto “prima gli Italiani”, purchè non siano poveri, però.

Complesso Ater-Comune di via Valmaura, detto familiarmente il “Serpentone”, ci vivono, si fa per dire, 1500 persone; civico numero 77: una palazzone di cemento di nove piani contenente 52 famiglie, oltre il Circolo Miani che ha sede sul tetto.

Da due mesi e mezzo, ecco la Rimaco, ditta che ha in appalto dall'Ater la manutenzione ascensori, e di cui abbiamo chiamato più volte il servizio assistenza perchè uno dei tre ascensori (due si fermano all'ottavo piano ed uno arriva fino al nono) aveva la pulsantiera aperta ed il quadro con i fili pendenti.

Finalmente dopo 70 e passa giorni intervengono e invece di riparare sostituiscono l'intera pulsantiera. Tanto paga Pantalone. Peccato che nella nuova non funzioni il tasto d'emergenza del blocca-apri porte, né la cellula fotoelettrica che impedisce la chiusura delle pesanti doppie porte metalliche in caso di ostacoli. Un inquilino ci rimette gomito ed avambraccio con vistoso ematoma. Richiamiamo d'urgenza la Rimaco chiedendo un pronto intervento anche perchè la legge impone presenza e funzionamento del tasto d'emergenza (le ragioni sono ovvie), ed avvertendoli che 24 ore dopo verranno al Circolo, dunque usando l'unico ascensore che sale fino al nono piano, inviato e troupe della RAI del TG1 per un servizio che andrà in onda sullo speciale TVSette della Rete ammiraglia dopo il TG di seconda serata venerdì prossimo 29 novembre: tema la Ferriera.

Il giorno dopo abbiamo la sorpresa di trovare semplicemente l'avviso “fuori servizio” sull'ascensore in questione ed anche su uno dei rimanenti due che arrivano solo fino all'ottavo piano.

Dunque per quattro giorni rimane attivo per nove piani e 52 famiglie più Circolo solo uno dei tre ascensori.

Sorpresa: sabato mattina lo troviamo fermo, poi, rimessolo, noi, in moto, scopriamo che all'interno qualcuno ci aveva fatto una “civile” merda, insomma aveva usato la cabina per un suo bisogno corporale. Ovviamente nessuno dei residenti lo usa anche perchè ogni tanto si blocca traballando tra un piano e l'altro. Di necessità facciamo virtù e lo usiamo soprattutto per la troupe che si porta in spalla telecamere, treppiedi, microfoni e quant'altro, e già che ci siamo chiediamo loro di fare delle riprese del tutto, nome Rimaco in bella vista. Già che ci siamo facciamo inquadrare pulsantiera esterna, con citofono che funziona quando vuole, atrio con più della metà delle 52 cassette delle lettere sfondate, sporcizia diffusa con urinate umane sulle pareti di atrio e scale, quasi metà dell'illuminazione spazi comuni fuori servizio.

Ne trovate un antipasto nelle foto qui sotto. E la promessa di TVSette di fare uno speciale, su nostro suggerimento, sulle “Vele di Scampia e Quartiere Zen” non di Napoli e Palermo ma nella “civilissima, turistica, mitteleuropea” Trieste.

Ora l'inciviltà di alcuni è certa, ma va messa in conto da chi amministra questi complessi tenendoli in simili condizioni, da carri bestiame dormitorio.

Brava Lega proprio brava, ma anche il PD non scherza.

Un'avvertenza: questo sfascio è pagato con i soldi pubblici.

Post scriptum. Alle 11.40 l'ufficio manutenzione Ater assicura che i tecnici Rimaco sono già sul posto impegnati alacremente a lavorare. Siccome noi “sul posto” ci siamo (le cabine ascensore sono sul tetto a fianco della nostra sede) ribattiamo che qui non c'è nessuno, all'Ater insistono nel contrario ed allora li invitiamo a venire sul posto a controllare la “solerte” presenza Rimaco.

Due ore dopo le cose stanno esattamente come da noi scritto. Meno una cosa: dopo un fatto simile la Rimaco non deve più lavorare per l'Ater né per altri enti pubblici. In qualunque ente serio che non abbia altre motivazioni inconfessabili il rapporto, l'appalto, o che altro è, va revocato su due piedi a tutela proprio dei cittadini e dei loro quattrini. E all'impiegata Ater che ha detto il falso, senza verificarlo, va messo in mano un bel mocio Vileda e via, che alla sede Ater di Piazza Foraggi le scale non mancano. E solo perchè oggi ci sentiamo buoni.






« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17 • Pagina 18 • Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Pagina 200Pagina 201Pagina 202Pagina 203Pagina 204Pagina 205Pagina 206Pagina 207Pagina 208Pagina 209Pagina 210Pagina 211Pagina 212Pagina 213Pagina 214Pagina 215Pagina 216Pagina 217Pagina 218Pagina 219Pagina 220Pagina 221Pagina 222Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 7 April, 2020 - 7:21 pm - Visitatori Totali Nr.