Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

Registrati • Password Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 18

Cocktail di aromi tipicamente triestini.

» Inviato da valmaura il 21 August, 2021 alle 1:31 pm

Un'attrazione turistica indiscussa, ed una opportunitΰ fragrante per i residenti: da alcuni giorni gli effluvi dei miasmi al guano in uscita la mattina dal Depuratore Fognario cittadino, quello nuovo, e quelli al sapore di “benzina marcia” gentilmente offerti dalla Siot nel pomeriggio-sera si alternano nell'allietare la vita estiva dei residenti a Trieste con arzille puntate a Dolina e Muggia.
Ma che politica θ quella che da anni non riesce a risolvere nemmeno questi problemi minimali, da risolvere, ma che rendono la qualitΰ della vita di decine di migliaia di persone uno schifo.
Ma forse non rientrano nel ventaglio di elevate proposte, la merda infatti lo θ raramente, di “socialitΰ di quartiere” sbandierate giusto il tempo della campagna elettorale da questi partiti incapaci quanto ipocriti.
Volano alto come il tanfo che appesta la nostra comunitΰ.
Vergognarsi no?
O forse dovrebbero arrossire tutti quegli elettori che si apprestano a rivotarli.
Trieste Verde.



Grand Hotel Politica, chi entra e chi esce.

» Inviato da valmaura il 20 August, 2021 alle 2:27 pm

Disarmante una cronaca della campagna elettorale che da mesi insiste su alleanze, coalazioni, composizioni e scomposizioni presenti e prossime di sigle dei partitini piω fantasiosi quanto improbabili, il tutto innaffiato da un contorno su quartieri e periferie che fino a ieri ignoravano totalmente e dopo il 4 ottobre spariranno dai loro pensieri, su slogan generici e futili quali “futuro sostenibile e sviluppo green”, e via discettando. Con una invasione totale di ogni centimetro delle affissioni murali di manifesti e megaposter di propaganda, dove faccioni incombenti si atteggiano a pose hollywoodiane perfino inquietanti. Con tonnellate di euro buttati in propaganda alla faccia della povertΰ endemica di tante famiglie triestine.
Unica eccezione Trieste Verde, e sfidiamo chiunque a smentirci, che da mesi e mesi indica le emergenze da risolvere e le concrete soluzioni da adottare anche perchθ sul territorio e nei quartieri vi opera ed θ presente da quasi 30 anni e non ha bisogno di passerelle di poche ore.
Ora si appalesa una nuova emergenza che rischia di mettere in ginocchio tutte le fanfaronate sulla Trieste “turistica” e sul mare “sempre piω blu”. Ma chissΰ perchθ nessuno, salvo Maurizio Fogar, il Circolo Miani, la Lista civica Muggia e Trieste Verde ne parli.
Nasce si formalmente ad Aquilinia, la nuova mega Acciaieria, ma investe tutto il nostro territorio provinciale, che le emissioni inquinanti non si fermano ai confini comunali, insomma come la vecchia Ferriera, e poi c'θ l'incubo Dragaggi, tre nel nostro Golfo a partire dal Vallone di Muggia, che se verranno attuati come annunciato metteranno la parola fine alla balneazione da Capodistria a Sistiana, sanciranno la morte di ogni attivitΰ lavorativa legata a pesca e miticoltura, perchθ andranno a smuovere i 1200 ettari di fondali marini giudicati dalle analisi del Ministero dell'Ambiente, quando ancora esisteva, totalmente inquinati, composti da fanghi altamente tossici stratificati per metri grazie alla scarico a mare, abusivo ma incontrollato, degli scarti di lavorazione industriali (dalla ex Raffineria Aquila alla Ferriera). E non ci vuole molto a vedere per effetto delle correnti marine del nostro Golfo dove gli inquinanti piω cancerogeni che esistano andranno a diffondersi.
Ecco perchθ come, ha spiegato Fogar, Trieste Verde ha adottato per le prossime elezioni lo stesso simbolo, o logo, della Lista civica Muggia (un frondoso albero dalle profonde radici con la sola scritta Trieste, che le inutili aggettivazioni di parte le lasciamo agli inutili altri).
Su questa nuova emergenza non voluta nι cercata sono chiamati a pronunciarsi Muggesani e Triestini i 3-4ottobre prossimi, nel silenzio compatto di tutti gli altri, e nella carnevalata di alcuni che per salvarsi la cadrega da “pro” oggi fanno gli “anti” dell'ultimo minuto inventandosi liste civetta per arraffare qualche voticino alla disperata sulla pelle della gente.
Ebbene che Muggesani e Triestini si pronuncino nelle urne come se le elezioni fossero un Referendum su questa emergenza che ipotecherΰ in maniera irreversibile il nostro futuro: da un lato la Lista civica Muggia e Trieste Verde, e dall'altro tutti gli altri nessuno escluso.
Che vita e salute sono cose troppo importanti per affidarle a questo Grand Hotel della politica.



Il Tram: “solo” ulteriori 11 mesi di ritardo.

» Inviato da valmaura il 17 August, 2021 alle 10:05 am

Sui cinque anni di fermo giΰ accumulati.
Canale Ponterosso? Ci hanno messo meno a costruirlo gli imperatori austriaci.
Piazza Foraggi, Galleria? Apre per poi fermarsi subito.
Fiera, rifacimento? Solo tre anni in ritardo sulla partenza.
Il record spetta perς alla Caserma di Roiano, venti anni esatti.
Piscina terapeutica? Tutto fermo da due anni, a parte le chiacchiere a ruota libera.
Trasferimenti mercati Ittico ed Ortofrutticolo? In alto mare da 15 anni.
Illuminazione pubblica? Di proroga in proroga da oltre due anni.
Parco del Mar Morto? Itinerante da 17 anni e per fortuna nessuna nuova (buona nuova).
In controtendenza invece la politica regionale e locale all'unanimitΰ, velocissimi solo per calarsi le brache a favore di Danieli e Metinvest per la nuova Acciaieria di Muggia.
Lasciateli parlare, che dare aria elettorale ai denti costa nulla, ma ricordatevi di votare Trieste Verde, l'albero verde con la scritta Trieste, se volete cambiare, altrimenti la scelta non vi manca ed il tempo per continuare a lamentarvi nemmeno.



Trieste Verde. Cambia Sindaco e cambia Logo.

» Inviato da valmaura il 15 August, 2021 alle 3:40 pm

Ieri affollato incontro conferenza stampa di presentazione, oltre del programma che esce dalle esperienze concrete sul nostro territorio da 40 anni esatti di impegno del Circolo Miani, e che abbiamo pubblicato su queste nostre pagine, del Candidato Sindaco, Aurora Marconi e del nuovo Logo che rappresenterΰ sulla scheda elettorale Trieste Verde.

Come tutti oramai sapranno le improvvide quanto arroganti dichiarazioni, fatte in casa Danieli a Buttrio, per questa politica omaggiare i “padroni” θ sempre atto dovuto, e ripetute a Trieste in occasione del G20 dal leghista lombardo Giorgetti, Ministro per lo Sviluppo Economico (MISE), hanno imposto una risposta forte ed adeguata, quanto superiore per competenze e conoscenze, e pertanto Maurizio Fogar, ha accolto i pressanti inviti della Lista civica Muggia ed ha rinunciato alla candidatura a Trieste optando per Muggia.

E' qui infatti che corre la “prima linea” del nuovo fronte di una battaglia non voluta, non cercata e non gradita dai Muggesani, e che ha pesanti conseguenze anche per Dolina e Trieste: il rifiuto di questo progetto inesistente ma fortemente appoggiato da Affari&Politica della nuova mega Acciaieria a Noghere-Aquilinia (“Un fiore all'occhiello di Trieste”: lo ha definito Giorgetti), collegata ai rischi enormi (per balneazione, pesca e miticoltura) della questione Dragaggi, tre, che dallo Scalo Legnami arriveranno fino al Rio Ospo, operando sui 1200 ettari di fondali inquinati di fanghi tossici stratificati come individuati ed analizzati dal Ministero dell'Ambiente, quando ancora esisteva.

Di conseguenza θ stato naturale per Trieste Verde scegliere di adottare lo stesso Logo della Lista civica Muggia creata per volontΰ e votazione di centinaia di Muggesani in piazza: un albero verde stilizzato dalle forti radici con la scritta Trieste al centro (lo vedete nella foto), gemello di quello di Muggia.

Un segnale importante da dare all'opinione pubblica dell'intera provincia per significare l'importanza di questa emergenza che, se non fermata, ipotecherΰ il futuro anche personale e lavorativo dei cittadini di Trieste e provincia a partire ovviamente da Muggia e Dolina, condizionando pesantemente il futuro della nostra terra.

Solo estendendo la solidarietΰ verso i cittadini della civica Muggia e coinvolgendo ampiamente l'opinione pubblica di Trieste e dell'intera provincia in questa emergenza si puς concretamente sperare di batterla: circoscrivere la questione, magari per particolarismo egoistico, alla sola Muggia, o peggio a Noghere, Santa Barbara ed Aquilinia, significa andare incontro ad una disastrosa sconfitta. E questo deve essere ben chiaro a tutti!

Poi ovviamente per Trieste il Manifesto per la Cittΰ che ripubblicheremo nei suoi dieci punti su queste nostre pagine e che tanta condivisione ha finora ottenuto dai nostri lettori significherΰ il valore di una scelta elettorale a favore di Trieste Verde, ma non solo, che si vota ogni cinque anni ma i problemi esistono ogni giorno e rendono sempre meno sostenibile il nostro presente.

Per cui vi chiedo di appoggiare in ogni modo possibile Trieste Verde in queste elezioni che per altro offrono una desolante passerella propagandistica dove tutte le altre sigle sono di fatto sovrapponibili.

Distinti e distanti, quanto diversi moralmente θ la sintesi del nostro impegno.

Maurizio Fogar.

https://www.facebook.com/circolomiani/photos/a.1497907753813521/3154125131525100




Ultime sulla nuova Acciaieria di Muggia (Noghere-Aquilinia)

» Inviato da valmaura il 14 August, 2021 alle 3:48 pm

E non sono per nulla buone. Come ha cercato di spiegare Maurizio Fogar, martedμ scorso in piazza della Repubblica, interrotto costantemente da un brusio di sottofondo di un gruppetto di provocatori capitanati dalla fino a ieri “pro” ora “anti” Tarlao, evidentemente sostenitori del Laminatoio a Caldo. Che neppure una claque pagata da Danieli e Metinvest avrebbe fatto di meglio.

Ora quello che accade nel Laminatoio gemello, sempre Danieli e Metinvest, di San Giorgio di Nogaro θ facile ipotizzare avverrΰ qui a Muggia. E Fogar lo ha spiegato essendo stranamente l'unico che tra stampa e politicanti θ andato a vedersi la situazione, leggendosi pure la centinaia di pagine della scheda tecnica dell'AIA regionale. E soprattutto avendo la capacitΰ di capirle.

Inquinamento acustico. La proprietΰ indicava un massimo di 60 Decibel sulle 24ore e la Regione ha innalzato d'ufficio il valore a 70, che θ il massimo consentito per una zona esclusivamente industriale, ovvero senza case e attivitΰ commerciali entro il limite di un chilometro in linea d'aria dal recinto dello stabilimento.

Qui a Muggia θ bene ricordare che per lo stesso impianto annunciato Danieli e Metinvest hanno dichiarato l'emissione di 55 Decibel ma in una zona mista (ovvero residenziale, commerciale, industriale) che poi sarebbe il valore massimo consentito per legge.

Emissioni dei forni funzionanti a Gas Metano di riscaldamento delle lamine d'acciaio: nell'impianto in funzione da qualche anno a San Giorgio non esiste alcun filtro od abbattitore e captatore delle stesse ai camini. Ergo tonnellate di metri cubi di Co2, Anidride Carbonica, quella che causa l'effetto Serra e l'emergenza climatica innalzando la temperatura, si riversano ogni giorno nell'aria.

Stessa cosa riguarda i forni della nuova Acciaieria alle Noghere.

Ciclo produttivo del Laminatoio di San Giorgio. Esso contempla due reparti: uno di smerigliatura ed un secondo di verniciatura, i cui camini emettono nell'aria tonnellate di So e No, ovvero ossidi di zolfo Sox e di Azoto Nox, inquinantissimi e dannosi per la salute. Tanto che la Regione ha aperto un contenzioso tecnico riservandosi il rilascio delle autorizzazioni all'attuazione da parte della proprietΰ delle prescrizioni tecniche inviate.

Facilmente prevedibile che il nuovo impianto a “ciclo completo” preveda anche per lo stabilimento di Muggia le stesse caratteristiche produttive.

Smaltimento dei rifiuti e degli scarti di lavorazione: per i fanghi derivanti dal sistema di raffreddamento ad acqua, migliaia di tonnellate, deposito a cumulo all'aperto nel recinto dello stabilimento, idem dicasi per le migliaia di tonnellate di “scaglie” residuo della granigliatura e smerigliatura delle lastre d'acciaio lavorate, depositate sempre in cumuli all'aperto.

Questo succede a San Giorgio e questo accadrΰ a Muggia.

Tutto questo e tanto altro Fogar ha spiegato ai presenti sopportando il disturbo, sotto gli occhi della inane Polizia presente, dei fan di Danieli-Metinvest che cercavano di impedire ai tanti convenuti di ascoltare.

Ora questi comportamenti provocatori a vantaggio di chi vanno?

Di chi si batte da mesi per informare i Triestini, Muggesani e Dolinesi di questi accadimenti e cerca di rispettare la volontΰ votata da centinaia di persone domenica 27 giugno nell'assemblea ai Giardini Europa di costruire la Lista civica Muggia per fermare lo sciagurato progetto, o di chi lavora, con l'appoggio del piccolo giornale, a boicottare l'iniziativa e dividere l'opinione pubblica muggesana a tutto favore di Danieli-Metinvest e dei politici a traino?

Pensate che martedμ qualcuno di questi esagitati ha pure confermato le “cronache” del piccolo giornale che a Muggia, Aquilinia, Noghere, che definiva i partecipanti alle assemblee come pochi. Insomma come nella barzelletta dove il marito cornuto, qui diciamo “becco”, si evira per fare dispetto alla moglie fedifraga.

Intelligenti nevvero?

Teodor.





« Precedente • Pagina 1 • Pagina 2 • Pagina 3 • Pagina 4 • Pagina 5 • Pagina 6 • Pagina 7 • Pagina 8 • Pagina 9 • Pagina 10 • Pagina 11 • Pagina 12 • Pagina 13 • Pagina 14 • Pagina 15 • Pagina 16 • Pagina 17 • Pagina 18 • Pagina 19 • Pagina 20 • Pagina 21 • Pagina 22 • Pagina 23 • Pagina 24 • Pagina 25 • Pagina 26 • Pagina 27 • Pagina 28 • Pagina 29 • Pagina 30 • Pagina 31 • Pagina 32 • Pagina 33 • Pagina 34 • Pagina 35 • Pagina 36 • Pagina 37 • Pagina 38 • Pagina 39 • Pagina 40 • Pagina 41 • Pagina 42 • Pagina 43 • Pagina 44 • Pagina 45 • Pagina 46 • Pagina 47 • Pagina 48 • Pagina 49 • Pagina 50 • Pagina 51 • Pagina 52 • Pagina 53 • Pagina 54 • Pagina 55 • Pagina 56 • Pagina 57 • Pagina 58 • Pagina 59 • Pagina 60 • Pagina 61 • Pagina 62 • Pagina 63 • Pagina 64 • Pagina 65 • Pagina 66 • Pagina 67 • Pagina 68 • Pagina 69 • Pagina 70 • Pagina 71 • Pagina 72 • Pagina 73 • Pagina 74 • Pagina 75 • Pagina 76 • Pagina 77 • Pagina 78 • Pagina 79 • Pagina 80 • Pagina 81 • Pagina 82 • Pagina 83 • Pagina 84 • Pagina 85 • Pagina 86 • Pagina 87 • Pagina 88 • Pagina 89 • Pagina 90 • Pagina 91 • Pagina 92 • Pagina 93 • Pagina 94 • Pagina 95 • Pagina 96 • Pagina 97 • Pagina 98 • Pagina 99 • Pagina 100 • Pagina 101 • Pagina 102 • Pagina 103 • Pagina 104 • Pagina 105 • Pagina 106 • Pagina 107 • Pagina 108 • Pagina 109 • Pagina 110 • Pagina 111 • Pagina 112 • Pagina 113 • Pagina 114 • Pagina 115 • Pagina 116 • Pagina 117 • Pagina 118 • Pagina 119 • Pagina 120 • Pagina 121 • Pagina 122 • Pagina 123 • Pagina 124 • Pagina 125 • Pagina 126 • Pagina 127 • Pagina 128 • Pagina 129 • Pagina 130 • Pagina 131 • Pagina 132 • Pagina 133 • Pagina 134 • Pagina 135 • Pagina 136 • Pagina 137 • Pagina 138 • Pagina 139 • Pagina 140 • Pagina 141 • Pagina 142 • Pagina 143 • Pagina 144 • Pagina 145 • Pagina 146 • Pagina 147 • Pagina 148 • Pagina 149 • Pagina 150 • Pagina 151 • Pagina 152 • Pagina 153 • Pagina 154 • Pagina 155 • Pagina 156 • Pagina 157 • Pagina 158 • Pagina 159 • Pagina 160 • Pagina 161 • Pagina 162 • Pagina 163 • Pagina 164 • Pagina 165 • Pagina 166 • Pagina 167 • Pagina 168 • Pagina 169 • Pagina 170 • Pagina 171 • Pagina 172 • Pagina 173 • Pagina 174 • Pagina 175 • Pagina 176 • Pagina 177 • Pagina 178 • Pagina 179 • Pagina 180 • Pagina 181 • Pagina 182 • Pagina 183 • Pagina 184 • Pagina 185 • Pagina 186 • Pagina 187 • Pagina 188 • Pagina 189 • Pagina 190 • Pagina 191 • Pagina 192 • Pagina 193 • Pagina 194 • Pagina 195 • Pagina 196 • Pagina 197 • Pagina 198 • Pagina 199 • Pagina 200 • Pagina 201 • Pagina 202 • Pagina 203 • Pagina 204 • Pagina 205 • Pagina 206 • Pagina 207 • Pagina 208 • Pagina 209 • Pagina 210 • Pagina 211 • Pagina 212 • Pagina 213 • Pagina 214 • Pagina 215 • Pagina 216 • Pagina 217 • Pagina 218 • Pagina 219 • Pagina 220 • Pagina 221 • Pagina 222 • Pagina 223 • Pagina 224 • Pagina 225 • Pagina 226 • Pagina 227 • Pagina 228 • Pagina 229 • Pagina 230 • Pagina 231 • Pagina 232 • Pagina 233 • Pagina 234 • Pagina 235 • Pagina 236 • Pagina 237 • Pagina 238 • Pagina 239 • Pagina 240 • Pagina 241 • Pagina 242 • Pagina 243 • Pagina 244 • Pagina 245 • Pagina 246 • Pagina 247 • Pagina 248 • Pagina 249 • Pagina 250 • Pagina 251 • Pagina 252 • Pagina 253 • Pagina 254 • Pagina 255 • Pagina 256 • Pagina 257 • Pagina 258 • Pagina 259 • Pagina 260 • Pagina 261 • Pagina 262 • Pagina 263 • Pagina 264 • Pagina 265 • Pagina 266 • Pagina 267 • Pagina 268 • Pagina 269 • Pagina 270 • Pagina 271 • Pagina 272 • Pagina 273 • Pagina 274 • Pagina 275 • Pagina 276 • Pagina 277 • Pagina 278 • Pagina 279 • Pagina 280 • Pagina 281 • Pagina 282 • Pagina 283 • Pagina 284 • Pagina 285 • Pagina 286 • Pagina 287 • Pagina 288 • Pagina 289 • Pagina 290 • Pagina 291 • Pagina 292 • Pagina 293 • Pagina 294 • Pagina 295 • Pagina 296 • Pagina 297 • Pagina 298 • Pagina 299 • Pagina 300 • Pagina 301 • Pagina 302 • Pagina 303 • Pagina 304 • Pagina 305 • Pagina 306 • Pagina 307 • Pagina 308 • Pagina 309 • Pagina 310 • Pagina 311 • Pagina 312 • Pagina 313 • Pagina 314 • Pagina 315 • Pagina 316 • Pagina 317 • Pagina 318 • Pagina 319 • Pagina 320 • Pagina 321 • Pagina 322 • Pagina 323 • Pagina 324 • Pagina 325 • Pagina 326 • Pagina 327 • Pagina 328 • Pagina 329 • Pagina 330 • Pagina 331 • Pagina 332 • Pagina 333 • Pagina 334 • Pagina 335 • Pagina 336 • Pagina 337 • Pagina 338 • Pagina 339 • Pagina 340 • Pagina 341 • Pagina 342 • Pagina 343 • Pagina 344 • Pagina 345 • Pagina 346 • Pagina 347 • Pagina 348 • Pagina 349 • Pagina 350 • Pagina 351 • Pagina 352 • Pagina 353 • Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 18 October, 2021 - 4:27 pm - Visitatori Totali Nr.