Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 163

La salute non ha prezzo. Basta polemiche politiche.

» Inviato da valmaura il 12 August, 2019 alle 10:28 am

Con l’emergenza ospedaliera e territoriale che sta vivendo da anni la sanità triestina, ed anche regionale, fanno francamente ribrezzo le polemiche politiche, posto che la responsabilità dello sfascio è di tutte le forze che siedono in Regione ed in Comune.
Se c’è da aumentare la spesa sanitaria la si aumenti, privilegiando la sanità pubblica, perché il benessere e la salute dei cittadini non hanno prezzo e non possono essere oggetto di speculazioni e mercanteggi di parte.
Abbiamo spesso su queste pagine denunciato l’insopportabile degrado in cui sopravvivono gli ospedali triestini (da Cattinara al Burlo) che penalizza e mortifica gli stessi operatori sanitari.
Emergenze perenni come il pronto soccorso, la carenza di letti in reparto, i tempi lunghissimi di attesa per esami e visite specialistiche non possono trovare giustificazione alcuna se non nella incapacità di chi amministra la sanità pubblica. Così come il depauperamento dei servizi territoriali (Distretti).
Se c’è bisogno di spendere di più, e possibilmente meglio, lo si faccia e rapidamente che la vita delle persone non ha prezzo.
Analogo discorso vale per l’emergenza povertà in Regione dove Trieste, a sorpresa solo per chi non conosce la situazione e magari ha la responsabilità di dare risposte pronte e soprattutto “umane”, ha il triste primato non solo in Friuli Venezia Giulia.
Ora basta! La “sicurezza” è prima di tutto garantire adeguati servizi sanitari e sociali ai cittadini.
Meno telecamere e vigilantes e più medici, infermieri ed assistenti sociali degni di questo nome.
Altrimenti tornatevene a casa, e prima lo farete e meglio sarà per tutti, anche per voi in un domani sfortunato.



Nuovo (?) Inceneritore. Della serie

» Inviato da valmaura il 11 August, 2019 alle 2:17 pm

Nato inizialmente per “bruciare” le immondizie di Trieste su tre linee di smaltimento, di cui una da utilizzare esclusivamente per il fermo manutenzione delle altre due, costruito dal Comune, e dunque pagato dai triestini, fu ceduto ad Acegas-Aps, ora Gruppo Hera.

La prima, in assoluto, delibera dell’allora neosindaco, oggi podestà, Dipiazza fu quella di permettere il pieno utilizzo della terza linea per bruciare immondizie “fuori porta” (dalla Slovenia, poche, alle regionali ma soprattutto provenienti dalla Campania e dal Lazio).

Una attività molto ben pagata e redditizia, ma per Acegas-Aps, non per i triestini, che devono sopportare pure un vistoso aumento del traffico pesante diretto all’inceneritore, oltre all’aumento delle tasse sulle scovazze.

Sequestrato dalla magistratura alcuni anni fa per emissioni di diossine dal camino oltre i limiti di legge ed attenzionato, assieme alla Ferriera, dalle indagini di Arso (Arpa slovena) e azienda sanitaria d’oltreconfine quale fonte di materiale inquinante rilevato nel Capodistriano e che causava patologie croniche all’apparato respiratorio dei bambini tra lo zero ed i dodici anni (oltre un terzo i colpiti). Da Muggia solo silenzio.

A fronte poi del vecchio inceneritore, sempre collocato a Monte San Pantaleone, chiuso improvvisamente dalla Provincia di Trieste perché “fortemente inquinante(diossine)” nei primi anni 2000, dopo anni di denunce dei comitati di quartiere e del Circolo Miani, sempre respinte e negate dai responsabili pubblici, ed ora abbandonato da quasi venti anni, regno di pantegane e prateria di inquinanti cancerogeni, a due passi, ma proprio due, dal pattinaggio Jolly ritrovo di centinaia di bambini e ragazzi.

Ecco, il poliedrico presidente a vita della Camera di commercio ed amenità varie accanto alla ventennale bufala del Parco del Mare, potrebbe magari proporre la valorizzazione di questo rudere, come “Parco della Morte”.

Un unicum per Trieste “città turistica”.

Nelle foto il “nuovo” ed il vecchio.

https://www.facebook.com/circolomiani/photos/pcb.2522213858049567/2522213751382911/?type=3&theater

https://www.facebook.com/circolomiani/photos/pcb.2522213858049567/2522213811382905/?type=3&theater




SIOT festeggia, noi NO!

» Inviato da valmaura il 10 August, 2019 alle 2:54 pm

Ovviamente la stampa da solo notizia delle “ventimila candeline” formato mega petroliere che dal 1967 sono attraccate ai pontili di Zaule e scaricato le annuali 40 milioni di tonnellate di petrolio nei depositi di Bagnoli.
Il responsabile Siot italia “sottolinea la tripla parola d’ordine: salute, sicurezza e ambiente che presiede alle delicate operazioni petrolifere”. Ullallà!
Devastante quanto dimenticato attentato di “Settembre Nero” (1972) a parte, sul piccolo giornale è tutto un inno, un osanna alla Siot.
Nemmeno una parola, un accenno, al forte e disgustoso “disturbo” per l’olezzo di “benzina marcia” (il termine l’abbiamo inventato noi per ben descrivere quello che si degusta) che da tempo invade l’aria di San Dorligo e di mezza Trieste quando il vento spira dal mare (praticamente ogni sera-notte), impedendo a decine di migliaia di triestini di rinfrescare le proprie abitazioni o di godersi balconi e giardini nella calura estiva.
Insomma per il foglio locale dovremmo essere “Bechi, bastonai e pure contenti”.
Grazie buana padrone Siot, come la “stampa” locale esorta (prona a novanta e genuflessa).



Come buttare i soldi pubblici.

» Inviato da valmaura il 9 August, 2019 alle 11:01 am

Un milione e 600.000 euro pari a 3 miliardi e duecento milioni di lire!

Questa la parcella che il Comune andrà a pagare per il progetto del nuovo Museo del Mare in Porto Vecchio, al Magazzino 26.

Si badi bene solo per la realizzazione del progetto da parte di un architetto, non per la sua costruzione.

Ma lasciatelo lì dov'è e dove è sempre stato nell'appropriata storica sede fronte Rive.

La palazzina che inizialmente riportava il civico numero 1, venne edificata nel 1721, per ospitare gli uffici del Lazzaretto San Carlo e successivamente l'Arsenale di Artiglieria, che venne spostato dopo un grave incidente dal castello di San Giusto. La palazzina venne poi ristrutturata secondo il progetto di Umberto Nordio così come si può vedere oggi.


https://www.facebook.com/circolomiani/photos/a.1497907753813521/2520824748188478/?type=3&theater


Fatti informare!
Metti il tuo “Mi Piace” a questa Pagina Facebook Circolo Miani.
Riceverai puntualmente notizia dei nuovi articoli.
E destina il tuo 5 X 1000 al Circolo Miani scrivendo il Codice Fiscale 90012740321 nella apposita casella delle associazioni di volontariato sulla tua dichiarazione dei redditi, qualunque essa sia.




Volare basso, prego.

» Inviato da valmaura il 7 August, 2019 alle 3:04 pm

Da un bel po’ di tempo sentiamo sparate stratosferiche in una gara al rialzo sul futuro di Trieste da far impallidire lo sbarco sulla Luna.
Quando la politica non ha di meglio da fare e soprattutto non riesce a risolvere i problemi concreti e contingenti dei cittadini si diletta in questo sport.
Ora francamente proporre la collocazione di prestigiosi istituti scientifici in quel cantiere a cielo aperto che è l’ospedale di Cattinara, e che sembra destinato a restare in queste condizioni ancora per molto tempo. Oppure quando non si è capaci di risolvere nei fatti, che a parole suon buoni tutti, lo scandalo delle condizioni in cui pazienti ed operatori si trovano a vivere, e non da oggi, il Pronto Soccorso, che ossimoro, o la carenza cronica dei posti letto aggravata dall’insensato svuotamento preventivo di cinque piani di una delle due Torri. O quando per fissare gli appuntamenti per visite specialistiche o esami ecografici, peggio per risonanze magnetiche, bisogna usare l’agenda dell’anno venturo. Ecco quando persistono queste condizioni parlare di nuova prestigiosa sede per la ricerca in questo nosocomio che da VENTI anni aspetta di essere ristrutturato fa sinceramente cascare le braccia. Per non parlare poi del Burlo Garofalo altra vittima sacrificale di questa politica incapace.
Barcola come la spiaggia di Copacana? Ma fate riandare il Tram di Opicina piuttosto!
Centinaia di migliaia di euro per i “vigilantes” privati? Ma date maggior sicurezza sociale alle migliaia di famiglie triestine in povertà assoluta per non parlare di quelle che sopravvivono con pensioni minime.
Città turistica dove albergoni e alberghini spuntano come funghi ed intanto si abbattono gli alberi e si abbandona il verde pubblico all’incuria. E si aprono cantieri grandi e piccoli che poi rimangono incompiuti per tempi lunghissimi.
Sulle tristi vicende della piscina terapeutica abbiamo recentemente scritto e non ci ritorniamo ma ci meravigliamo come da oltre un anno la roboante proposta del Parco del Mare, una cagata pazzesca direbbe il rag. Ugo Fantozzi, si sia di nuovo inabissata nell’oblio.
E potremmo continuare anche con quella “terra promessa” del Porto Vecchio che a sentire questa politica è destinato a divenire un grande bazar.
A proposito come andiamo con la Galleria di Montebello, la Ferriera, i trasferimenti dei mercati ortofrutticolo ed ittico, ca va sans dire?




« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162 • Pagina 163 • Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Pagina 200Pagina 201Pagina 202Pagina 203Pagina 204Pagina 205Pagina 206Pagina 207Pagina 208Pagina 209Pagina 210Pagina 211Pagina 212Pagina 213Pagina 214Pagina 215Pagina 216Pagina 217Pagina 218Pagina 219Pagina 220Pagina 221Pagina 222Pagina 223Pagina 224Pagina 225Pagina 226Pagina 227Pagina 228Pagina 229Pagina 230Pagina 231Pagina 232Pagina 233Pagina 234Pagina 235Pagina 236Pagina 237Pagina 238Pagina 239Pagina 240Pagina 241Pagina 242Pagina 243Pagina 244Pagina 245Pagina 246Pagina 247Pagina 248Pagina 249Pagina 250Pagina 251Pagina 252Pagina 253Pagina 254Pagina 255Pagina 256Pagina 257Pagina 258Pagina 259Pagina 260Pagina 261Pagina 262Pagina 263Pagina 264Pagina 265Pagina 266Pagina 267Pagina 268Pagina 269Pagina 270Pagina 271Pagina 272Pagina 273Pagina 274Pagina 275Pagina 276Pagina 277Pagina 278Pagina 279Pagina 280Pagina 281Pagina 282Pagina 283Pagina 284Pagina 285Pagina 286Pagina 287Pagina 288Pagina 289Pagina 290Pagina 291Pagina 292Pagina 293Pagina 294Pagina 295Pagina 296Pagina 297Pagina 298Pagina 299Pagina 300Pagina 301Pagina 302Pagina 303Pagina 304Pagina 305Pagina 306Pagina 307Pagina 308Pagina 309Pagina 310Pagina 311Pagina 312Pagina 313Pagina 314Pagina 315Pagina 316Pagina 317Pagina 318Pagina 319Pagina 320Pagina 321Pagina 322Pagina 323Pagina 324Pagina 325Pagina 326Pagina 327Pagina 328Pagina 329Pagina 330Pagina 331Pagina 332Pagina 333Pagina 334Pagina 335Pagina 336Pagina 337Pagina 338Pagina 339Pagina 340Pagina 341Pagina 342Pagina 343Pagina 344Pagina 345Pagina 346Pagina 347Pagina 348Pagina 349Pagina 350Pagina 351Pagina 352Pagina 353Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 18 October, 2021 - 4:11 pm - Visitatori Totali Nr.