Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

Registrati • Password Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 138

Chi NON l'ha visto?

» Inviato da valmaura il 30 March, 2021 alle 2:00 pm

Per trenta anni buoni ่ continuato a crescere, il “Cumulone” come lo chiamano gli imprenditori portuali con gioiosa familiaritเ, ma non per partogenesi spontanea ma per interramento, abusivo si intende, di un'area del Vallone di Muggia pari a “solo” otto campi di calcio.
E cosa hanno usato, terriccio per piante e giardini? No, solo quasi 360.000 tonnellate di rifiuti “speciali”, leggisi tossici, degli scarti di lavorazione dell'Area a Caldo della Ferriera.
Non sappiamo voi, ma noi facciamo fatica ad immaginarci il volume di una tonnellata, figurarsi poi moltiplicato per 359.000.
Questa “Collina della vergogna” come la chiamano i Triestini, per i lavoratori dello stabilimento il nome sbrigativamente concreto era “Punta Loppa”, era sorta negli anni sotto i loro occhi e addirittura ci avevano fatto una strada sterrata a tornanti per farvi salire i grandi camion che scaricavano costantemente i fanghi di Loppa e gli scarti.
Tutto questo senza che: Capitaneria di Porto, Autoritเ Portuale, Arpa, ASS, Comune, Regione, ed infine Magistratura avessero nulla da obbiettare, modificando vistosamente la linea di costa e facendo scivolare in mare tonnellate di fanghi tossici, che adesso i Buontemponi pensano di spensieratamente dragare.
Ci ่ voluta l'inchiesta nazionale sullo smaltimento illegale di rifiuti tossici aperta dalle Procure di Perugia e Grosseto, che proprio vista sullo Scalo Legnami non hanno, a far sequestrare il “Cumulone”, e far arrestare decine di persone (quattro triestini).
L'Accordo di Programma governativo del 2014 sulla vendita della Ferriera, nell'allegato “C”, prevedeva l'obbligo per la nuova proprietเ di bonificare l'area al costo di 10 milioni, suoi.
Ma non hanno visto nemmeno quello.
A Trieste tutti ciechi, ma non muti viste le sciocchezze che sciorinano ogni giorno specie in campagna elettorale.
Buona ora legale.
Trieste Verde.



Riformiamo il Comune!

» Inviato da valmaura il 30 March, 2021 alle 1:57 pm

Trieste Verde. Proposte concrete non chiacchiere.
La costituzione di un grande dipartimento che, coordinato dal Vicesindaco, accorpi vecchie e nuove deleghe assessorili, sotto il nome: Qualitเ della Vita.
In esso andranno a confluire Ambiente con l'inglobamento della Direzione Verde Pubblico e privato, Territorio e Decentramento con l'aggiunta della Partecipazione, Servizi Sociali con la costituzione di quelli Sanitari, servizio Zoofilo incluso, a significare la ripresa di attenzione e gestione della sanitเ pubblica (territoriale ed ospedaliera), Cultura (istituzioni e territorio).
Questo nuovo Dipartimento, il cui indirizzo sarเ affidato al Vicesindaco a significare la centralitเ e l'importanza che la nuova Amministrazione porrเ a queste tematiche, avrเ anche il compito di approvare la Riforma delle Circoscrizioni, e di concerto con l'Assessore al personale varare il piano di riassunzione in capo al Comune di tutte quelle mansioni da anni “esternalizzate” in gran parte dei servizi comunali. Che in questi anni non hanno portato alcun vero risparmio alle casse comunali, spesso offerto una qualitเ inferiore, e sono state continua fonte di precariato, insicurezza, e sfruttamento per le centinaia e centinaia di persone, spesso giovani, impiegate.
Analogamente andrเ riformato il Servizio oggi svolto da Esatto e la tassazione sulle immondizie che andrเ rimodulata per fasce di reddito ed impiegando gli utili che il Comune ricava, o forse sarebbe meglio usare il dovrebbe incassare, sulla vendita della differenziata.
Analogamente i servizi asportazione rifiuti, pulizia strade, cimiteriali cos์ come le questioni Inceneritore e Depuratore dovranno rientrare in capo al Comune, che, nel caso particolare degli ultimi due, ne ha pagato la costruzione.
Andrเ poi affrontata, con la societเ di gestione, di cui il Comune ่ azionista, la questione dell'Acqua, bene pubblico, perch่ ่ irricevibile che i Triestini, con i cui soldi sono stati costruiti gli impianti, vadano a pagare una delle tariffe pi๙ alte in Regione ed in Italia.
Circoscrizioni, o si riformano radicalmente o meglio sopprimerle.
Cos์ come sono infatti sono enti perfettamente inutili e che per di pi๙ costano alle casse comunali: gettoni di presenza dai 30 ai 100 euro a seduta per i componenti.
Una ventina di anni orsono avevamo dedicato come Circolo Miani una intera giornata di seminari e dibattiti sulle Sette Circoscrizioni del Comune di Trieste (cinque cittadine e due sul Carso).
Ne era uscito un quadro, dopo aver pure approfondito tutti i regolamenti comunali, devastante. E non a caso i cittadini hanno smesso da lungo tempo di frequentarle perch่ hanno capito benissimo che non servono praticamente a nulla (pi๙ efficace eventualmente segnalare un problema rionale alla stampa).
Gli stessi innaturali accorpamenti fatti a suo tempo dalla Giunta Illy tra quartieri distanti e che nulla avevano in comune erano stati grotteschi: cosa abbia ad esempio in comune il rione di San Giovanni con Chiadino-Rozzol ่ un mistero. Oltre al numero elefantiaco dei residenti cos์ concentrati: la Settima ha pi๙ abitanti di Gorizia e le altre 4 oscillano tra i trentamila ed i cinquantamila residenti.
Questi enti hanno la sola possibilitเ di esprimere pareri consultivi e non vincolanti, dei quali tutte le amministrazioni comunali hanno fatto come si fa con la schiuma sulla birra.
In sintesi Trieste Verde propone: dimezzare i componenti delle stesse, ridisegnare i territori riportandoli ai quartieri con unicitเ di tradizioni e frequentazioni, insomma alle dimensioni storiche di espressione amministrativa dei rioni, individuare in questi ambiti alcuni tra le centinaia di immobili sfitti di proprietเ comunale con aree verdi annesse e trasformarli in centri civici e sociali, che oltre alla sede della Circoscrizione ospitino pure i servizi sociali e sanitari, il centro civico, e luoghi di aggregazione e ritrovo per i residenti, divenendo in simil modo il cuore pulsante del rione.
Delegare alle Circoscrizioni il potere deliberante e gestionale su tutte le materie che coinvolgono il territorio di loro competenza, con il trasferimento dei fondi e del personale necessario, oggi in capo agli assessorati comunali. Incentivare la partecipazione dei residenti alle scelte magari con consultazioni referendarie locali e conservando ed ampliando il loro diritto di parola alle riunioni dei Consigli.
Tutte cose che al Comune non costerebbero un centesimo in pi๙ di quanto attualmente spende: insomma una riforma a costo zero.
Questa in stretta sintesi la proposta di Trieste Verde, a cui va aggiunta la necessitเ di portare le iniziative culturali sul territorio dove la gente vive e non concentrarle nei soliti santuari tradizionali frequentati dallo stesso bel mondo minoritario ed elitario.
L'alternativa a tutto questo? Banale quanto semplice: chiudere questi enti inutili ma costosi.



Che lo paghiamo a fare?

» Inviato da valmaura il 27 March, 2021 alle 1:55 pm

Lo “scatolone” in Porto Vecchio, si il “nuovo” Centro Congressi la cui vita si preannuncia in ripida salita, ad oggi incompiuto ma costato giเ oltre 13 milioni di euro, di cui il 42% messo finora dal Comune, cio่ da noi Triestini, oltre al costo delle opere infrastrutturali per farlo funzionare, sempre pagate dal Comune, ha “chiesto” secondo Dipiazza “I 9 mila metri quadrati del Centro congressi sarebbero stati ottimali (per ospitare le vaccinazioni) ma i costi erano proibitiviป. Si parla, secondo indiscrezioni confermate dal sindaco, di 3 mila euro al giorno.”
Ora noi da tempo abbiamo scritto e Trieste Verde ha inserito la proposta nel Progetto Porti di Trieste, che in presenza pure del progettato Centro Congressi al Silos, distante poche centinaia di metri, lo “scatolone” attualmente privo di arredi, andrebbe ceduto/venduto a Costa Crociere, come richiesto dall'armatore, per installarvi la nuova Stazione marittima ed il centro servizi del futuro Terminal per Navi Bianche in Porto Vecchio.
Abbiamo anche rivolto al Comune una domanda precisa: quali siano il tornaconto, i vantaggi per la cittเ di quel cospicuo investimento pubblico a favore di una societเ privata. Ovvero se l'amministrazione comunale si fosse tutelata in caso di fallimento o perdite dell'impresa, e soprattutto se avesse preteso che in cambio dei soldi e dei lavori fatti almeno un terzo delle giornate annuali fosse riservato ad ospitare gratuitamente iniziative culturali, sociali, musicali ed artistiche delle realtเ senza fini di lucro operanti a Trieste o promosse da enti pubblici.
Di solito in tutto il mondo si fa cos์, perch่ se proprio il Comune sentiva l'impellente bisogno di dover donare qualche milioncino, i Frati di Montuzza non avrebbero detto di no.
Ed ora si scopre, e per bocca del Podestเ per giunta, di “costi proibitivi” per una iniziativa che di utilitเ pubblica e sanitaria pi๙ di cos์ non pu๒ essere: tremila euro di affitto al giorno.
Ma siamo matti o solo a Trieste questo pu๒ accadere?
Che ne dice la Corte dei Conti del FVG?
Trieste Verde.



Promemoria sugli alberi.

» Inviato da valmaura il 26 March, 2021 alle 11:38 am

Lo insegnavano a scuola ma sembra che i nostri politici non l'abbiano imparato.
Fotosintesi clorofilliana.
La fotosintesi clorofilliana ่ un processo biochimico molto importante, vitale per la sopravvivenza e la salute della pianta stessa. ศ proprio attraverso la fotosintesi, infatti, che le piante si procurano il nutrimento necessario per poter crescere.
Base e motore dell’intero processo ่ la clorofilla, un pigmento di colore verde che si trova sullo strato superficiale della foglia. La clorofilla cattura l'energia del sole trasformandola in energia chimica. A sua volta, questa energia prodotta attraverso il processo di fotosintesi serve per trasformare l'anidride carbonica assorbita dall'aria in zuccheri e carboidrati, ovvero il nutrimento fondamentale per l’alimentazione delle piante stesse.
Durante il fenomeno di fotosintesi clorofilliana viene prodotto e libero dell’ossigeno, come scarto di tutto il processo, che - a sua volta - ่ un elemento essenziale per la vita sulla Terra di piante, animali e, naturalmente, anche per l’uomo.
Sprechi finanziari e scempio ambientale.
Lo spiegano anche su Wikipedia. I tre quarti degli alberi, giudicati malati o a rischio caduta, possono essere curati con successo e messi in sicurezza con una spesa di due terzi inferiore a quella del loro abbattimento ed eventuale sostituzione.
Senza contare che le nuove piantumazioni, bisognose di regolare attenzione e manutenzione, ci metteranno dai due ai tre decenni buoni per offrire al territorio i benefici di un albero adulto.
Potature.
Esse servono a fortificare l'alberatura, o la siepe, non a ridurre le piante a dei moncherini con danni gravi, spesso irreparabili, all'estensione radicale, con conseguenze talvolta fatali per la pianta stessa.
Esse devono essere fatte nei periodi stagionali dell'anno dove non sia iniziata la “gemmatura”.
Emergenza climatica.
Non servono convegni o dotti dibattiti, nel nostro piccolo serve invece impegnarsi per aumentare la presenza di aree verdi e soprattutto di alberi. Esattamente tutto il contrario di quanto avviene ora, e da anni, a Trieste.
Questo ่ quello che ispira l'azione di Trieste Verde, lasciamo agli altri dibattere di crisi planetarie.



Sono preoccupato ma non sorpreso. Maurizio Fogar

» Inviato da valmaura il 25 March, 2021 alle 11:39 am

Innanzitutto questo Sabato 27 marzo alle ore 11, presso la sede (g.c.) del Circolo Miani, a Trieste in via Valmaura 77, presenteremo le proposte fattive e concrete di Trieste Verde per riformare, tempo un anno, la macchina del Comune (dalla riforma radicale delle Circoscrizioni, oggi enti inutili e costosi, alla riassunzione diretta di tutte quelle mansioni negli anni esternalizzate a ditte e cooperative facendo cos์ cessare il precariato e la dequalificazione di centinaia e centinaia di persone, soprattutto giovani, sottopagate, dal nuovo accorpamento delle deleghe assessorili, dal radicale cambiamento dei settori Verde pubblico, Servizi sociali e Cultura).
Ma ora mi sia consentito spendere due parole sul pressapochismo, sulla superficialitเ, sull'ignoranza in senso letterale del termine, sulle passiate elettorali per i rioni con slogan abusati da 30 anni, sulla assoluta mancanza di proposte concrete e fattibili, in tempi e modi certi, sulle incapacitเ ed inesperienze malnascoste dietro paroloni vuoti e dotti quanto futili forum.
Se questo ่ l'andazzo, e lo ่, di questa campagna elettorale, dove alla sicumera del nulla dipiazziano, si contrappongono due opposizioni, quella sterile pentastellata e quella parolaia ed elitaria di una sinistra vecchia e nuova allora il quadro ่ tristemente delineato.
Mentre i problemi, le emergenze reali dei concittadini e della comunitเ rimangono letteralmente ignorati, allora ancora maggior giustezza accompagna la scelta di Trieste Verde di candidarsi a gestire il Comune, a risolvere questa situazione, a garantire un'amministrazione della nostra comunitเ rispettosa dei bisogni e degli interessi dei Triestini.
Ma la forza di riuscirvi dipende, oltre che dal nostro impegno che non mancherเ come non ่ mancato in tutti questi anni il Circolo Miani, dal vostro aiuto, dalla vostra partecipazione, dal vostro protagonismo a far si che un'onda verde sollevi e pulisca Trieste.
Trieste Verde.




« Precedente • Pagina 1 • Pagina 2 • Pagina 3 • Pagina 4 • Pagina 5 • Pagina 6 • Pagina 7 • Pagina 8 • Pagina 9 • Pagina 10 • Pagina 11 • Pagina 12 • Pagina 13 • Pagina 14 • Pagina 15 • Pagina 16 • Pagina 17 • Pagina 18 • Pagina 19 • Pagina 20 • Pagina 21 • Pagina 22 • Pagina 23 • Pagina 24 • Pagina 25 • Pagina 26 • Pagina 27 • Pagina 28 • Pagina 29 • Pagina 30 • Pagina 31 • Pagina 32 • Pagina 33 • Pagina 34 • Pagina 35 • Pagina 36 • Pagina 37 • Pagina 38 • Pagina 39 • Pagina 40 • Pagina 41 • Pagina 42 • Pagina 43 • Pagina 44 • Pagina 45 • Pagina 46 • Pagina 47 • Pagina 48 • Pagina 49 • Pagina 50 • Pagina 51 • Pagina 52 • Pagina 53 • Pagina 54 • Pagina 55 • Pagina 56 • Pagina 57 • Pagina 58 • Pagina 59 • Pagina 60 • Pagina 61 • Pagina 62 • Pagina 63 • Pagina 64 • Pagina 65 • Pagina 66 • Pagina 67 • Pagina 68 • Pagina 69 • Pagina 70 • Pagina 71 • Pagina 72 • Pagina 73 • Pagina 74 • Pagina 75 • Pagina 76 • Pagina 77 • Pagina 78 • Pagina 79 • Pagina 80 • Pagina 81 • Pagina 82 • Pagina 83 • Pagina 84 • Pagina 85 • Pagina 86 • Pagina 87 • Pagina 88 • Pagina 89 • Pagina 90 • Pagina 91 • Pagina 92 • Pagina 93 • Pagina 94 • Pagina 95 • Pagina 96 • Pagina 97 • Pagina 98 • Pagina 99 • Pagina 100 • Pagina 101 • Pagina 102 • Pagina 103 • Pagina 104 • Pagina 105 • Pagina 106 • Pagina 107 • Pagina 108 • Pagina 109 • Pagina 110 • Pagina 111 • Pagina 112 • Pagina 113 • Pagina 114 • Pagina 115 • Pagina 116 • Pagina 117 • Pagina 118 • Pagina 119 • Pagina 120 • Pagina 121 • Pagina 122 • Pagina 123 • Pagina 124 • Pagina 125 • Pagina 126 • Pagina 127 • Pagina 128 • Pagina 129 • Pagina 130 • Pagina 131 • Pagina 132 • Pagina 133 • Pagina 134 • Pagina 135 • Pagina 136 • Pagina 137 • Pagina 138 • Pagina 139 • Pagina 140 • Pagina 141 • Pagina 142 • Pagina 143 • Pagina 144 • Pagina 145 • Pagina 146 • Pagina 147 • Pagina 148 • Pagina 149 • Pagina 150 • Pagina 151 • Pagina 152 • Pagina 153 • Pagina 154 • Pagina 155 • Pagina 156 • Pagina 157 • Pagina 158 • Pagina 159 • Pagina 160 • Pagina 161 • Pagina 162 • Pagina 163 • Pagina 164 • Pagina 165 • Pagina 166 • Pagina 167 • Pagina 168 • Pagina 169 • Pagina 170 • Pagina 171 • Pagina 172 • Pagina 173 • Pagina 174 • Pagina 175 • Pagina 176 • Pagina 177 • Pagina 178 • Pagina 179 • Pagina 180 • Pagina 181 • Pagina 182 • Pagina 183 • Pagina 184 • Pagina 185 • Pagina 186 • Pagina 187 • Pagina 188 • Pagina 189 • Pagina 190 • Pagina 191 • Pagina 192 • Pagina 193 • Pagina 194 • Pagina 195 • Pagina 196 • Pagina 197 • Pagina 198 • Pagina 199 • Pagina 200 • Pagina 201 • Pagina 202 • Pagina 203 • Pagina 204 • Pagina 205 • Pagina 206 • Pagina 207 • Pagina 208 • Pagina 209 • Pagina 210 • Pagina 211 • Pagina 212 • Pagina 213 • Pagina 214 • Pagina 215 • Pagina 216 • Pagina 217 • Pagina 218 • Pagina 219 • Pagina 220 • Pagina 221 • Pagina 222 • Pagina 223 • Pagina 224 • Pagina 225 • Pagina 226 • Pagina 227 • Pagina 228 • Pagina 229 • Pagina 230 • Pagina 231 • Pagina 232 • Pagina 233 • Pagina 234 • Pagina 235 • Pagina 236 • Pagina 237 • Pagina 238 • Pagina 239 • Pagina 240 • Pagina 241 • Pagina 242 • Pagina 243 • Pagina 244 • Pagina 245 • Pagina 246 • Pagina 247 • Pagina 248 • Pagina 249 • Pagina 250 • Pagina 251 • Pagina 252 • Pagina 253 • Pagina 254 • Pagina 255 • Pagina 256 • Pagina 257 • Pagina 258 • Pagina 259 • Pagina 260 • Pagina 261 • Pagina 262 • Pagina 263 • Pagina 264 • Pagina 265 • Pagina 266 • Pagina 267 • Pagina 268 • Pagina 269 • Pagina 270 • Pagina 271 • Pagina 272 • Pagina 273 • Pagina 274 • Pagina 275 • Pagina 276 • Pagina 277 • Pagina 278 • Pagina 279 • Pagina 280 • Pagina 281 • Pagina 282 • Pagina 283 • Pagina 284 • Pagina 285 • Pagina 286 • Pagina 287 • Pagina 288 • Pagina 289 • Pagina 290 • Pagina 291 • Pagina 292 • Pagina 293 • Pagina 294 • Pagina 295 • Pagina 296 • Pagina 297 • Pagina 298 • Pagina 299 • Pagina 300 • Pagina 301 • Pagina 302 • Pagina 303 • Pagina 304 • Pagina 305 • Pagina 306 • Pagina 307 • Pagina 308 • Pagina 309 • Pagina 310 • Pagina 311 • Pagina 312 • Pagina 313 • Pagina 314 • Pagina 315 • Pagina 316 • Pagina 317 • Pagina 318 • Pagina 319 • Pagina 320 • Pagina 321 • Pagina 322 • Pagina 323 • Pagina 324 • Pagina 325 • Pagina 326 • Pagina 327 • Pagina 328 • Pagina 329 • Pagina 330 • Pagina 331 • Pagina 332 • Pagina 333 • Pagina 334 • Pagina 335 • Pagina 336 • Pagina 337 • Pagina 338 • Pagina 339 • Pagina 340 • Pagina 341 • Pagina 342 • Pagina 343 • Pagina 344 • Pagina 345 • Pagina 346 • Pagina 347 • Pagina 348 • Pagina 349 • Pagina 350 • Pagina 351 • Pagina 352 • Pagina 353 • Pagina 354 • Pagina 355 • Pagina 356 • Pagina 357 • Pagina 358 • Pagina 359 • Pagina 360 • Pagina 361 • Pagina 362 • Pagina 363 • Pagina 364 • Pagina 365 • Pagina 366 • Pagina 367 • Pagina 368 • Pagina 369 • Pagina 370 • Pagina 371 • Pagina 372 • Pagina 373 • Pagina 374 • Pagina 375 • Pagina 376 • Pagina 377 • Pagina 378 • Pagina 379 • Pagina 380 • Pagina 381 • Pagina 382 • Pagina 383 • Pagina 384 • Pagina 385 • Pagina 386 • Pagina 387 • Pagina 388 • Pagina 389 • Pagina 390 • Pagina 391 • Pagina 392 • Pagina 393 • Pagina 394 • Pagina 395 • Pagina 396 • Pagina 397 • Pagina 398 • Pagina 399 • Pagina 400 • Pagina 401 • Pagina 402 • Pagina 403 • Pagina 404 • Pagina 405 • Pagina 406 • Pagina 407 • Pagina 408 • Pagina 409 • Pagina 410 • Pagina 411 • Pagina 412 • Pagina 413 • Pagina 414 • Pagina 415 • Pagina 416 • Pagina 417 • Pagina 418 • Pagina 419 • Pagina 420 • Pagina 421 • Pagina 422 • Pagina 423 • Pagina 424 • Pagina 425 • Pagina 426 • Pagina 427 • Pagina 428 • Pagina 429 • Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright ฉ 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 21 June, 2024 - 6:57 am - Visitatori Totali Nr.