Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Laminatoio a caldo e “giornalismo” a freddo.
Le sorprese della censura talvolta sono anche divertenti. ..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Trieste Verde. A cosa diciamo no!
Dicemmo no alla progettata Centrale a Carbone nel Vallone di Muggia, battaglia vinta..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

Registrati • Password Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 136

Perchθ a Trieste non si piantano nuovi alberi?

» Inviato da valmaura il 21 January, 2021 alle 1:42 pm

Presto detto, nonostante ben due leggi dello Stato impongano ai Comuni sopra ai quindicimila residenti di interrare per ogni nato registrato annualmente all'anagrafe una nuova alberatura entro sei mesi dall'avvenuta comunicazione, l'amministrazione comunale attuale, ma anche le precedenti, ha votato una delibera nell'aprile 2020 in cui si comunicava che “per mancanza di spazio” invece di piantare i 1200 alberi dovuti per legge, pari ai neonati registrati a Trieste nel 2019, ne avrebbe interrati solo due, uno per genere, da chiarire se in toto o per ogni Circoscrizione (in totale eventuale dunque 14).
Tutto ciς, con evidente risalto dei mass media locali, deve essere perς sfuggito al Commissario del Governo per la Regione Friuli Venezia Giulia, il Prefetto di Trieste, che tra i pochi compiti rimastigli in una Regione a Statuto Speciale, ha proprio quello di verificare rispetto ed applicazioni delle leggi dello Stato da parte degli Enti locali.
Ci abbiamo pensato noi allora a presentare una circostanziata e documentata denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste e di cui siamo in attesa degli esiti.
Poi c'θ la balla ripetuta come un mantra, in particolare dall'assessora al Verde pubblico, la stessa Lodi che a sprezzo del ridicolo e della veritΰ accusa noi di essere dei propagatori di notizie false, ma sulla stampa locale puς farlo ben sapendo di non avere contraddittorio alcuno, che ad ogni pianta tagliata il Comune provvede subito ad interrarne una nuova.
Niente di piω inesatto come i nostri servizi, anche fotografici hanno dimostrato in piω occasioni.
Poi c'θ il problemino che all'incirca un terzo delle nuove ridotte piantumazioni deperiscono, rinsecchiscono e muoiono nell'arco di una stagione per la mancata cura e manutenzione. Anche qui non si contano le fotografie da noi pubblicate.
E questo apre il problema della sostanziale inesistenza di un servizio comunale del Verde pubblico, ridotto ad un pugno di funzionari e ad una dozzina di operatori esterni rispetto agli oltre cento che vi lavoravano prima che l'allora sindaco Illy partisse con la sciagurata campagna di “esternalizzazioni” dei servizi fino ad allora svolti dai dipendenti comunali. Linea seguita poi ed anzi incrementata da tutti i sindaci succeduti, che poi si riducono a due nomi: Dipiazza per tre mandati e Cosolini per uno.
Una carenza di personale che rende dunque il pur valido Regolamento del Verde, che una decina di anni orsono il Comune si θ dato, praticamente lettera morta. E ciς θ tanto piω grave nella parte che inerisce il controllo e la salvaguardia di alberature e aree verdi di proprietΰ di privati che di fatto hanno mano pressochθ libera di fare e disfare.
In ultimo arriva il “piatto ricco (mi ci ficco)” delle gare e degli appalti dati a iosa a ditte e cooperative esterne, a cui θ affidato anche il compito di eseguire le “perizie” sulle piante da abbattere.
Quale sia il risultato qualitativo (vedi potature) e quantitativo di questo piano θ sotto gli occhi di tutti, meno di quelli a cui compete la responsabilitΰ di controllo e politica (vedi pure giardini abbandonati e degradati da anni, oltre che inquinati).
Ecco, rovesciate al contrario tutto questo e vi trovate subito le proposte concrete di intervento ed azione degli eletti di Trieste Verde al prossimo Consiglio comunale, che mai come in questo caso i forum ed i colti dibattiti stanno a zero!



Ai Triestini e Muggesani.

» Inviato da valmaura il 18 January, 2021 alle 2:37 pm

Noi siamo fortemente preoccupati per come Autoritΰ Portuale, che per altro mena vanto ogni giorno del progetto, finanziato da Stato ed Europa, di elettrificazione delle banchine onde scongiurare il pesante inquinamento aereo ed acustico provocato dai motori sempre accesi anche all'ormeggio per garantire i servizi di bordo alle navi attraccate, ma non riesce da mesi ad avviare un provvedimento tampone per le quattro o cinque navi da crociera parcheggiate tra Arsenale e Molo Settimo con i fumaioli fumanti, e la nuova proprietΰ della Piattaforma Logistica Scalo legnami ed ora Ferriera affrontano la riconversione dell'ex Area a caldo e gli interventi nel Vallone di Muggia.
Da mesi, dopo primi assai deludenti confronti con i vertici delle due realtΰ, abbiamo sollecitato un intervento da parte di Zeno D'Agostino finora rimasto senza risposta alcuna.
Mettere mano alle strutture metalliche ed edilizie della Ferriera e soprattutto avviare lavori sulla superficie di un'area imbevuta in ogni centimetro quadrato degli inquinanti piω cancerogeni che esistano, inquinamento che si estende in profonditΰ nei terreni ed investe tutte le falde acquifere presenti, come certificato dalle meticolose caratterizzazioni effettuate dai tecnici del Ministero dell'Ambiente, ed ancora effettuare dragaggi nel mare prospiciente su fondali dove si sono stratificati metri di fanghi tossici, od anche solo avviare lavori per la messa in sicurezza della linea di costa, come stabilito negli accordi di programma del 2014 tra il Governo ed il Gruppo Arvedi, espongono le acque del Golfo di Trieste a rischi gravissimi con tutte le conseguenze del caso per la flora e soprattutto fauna marina e per la conseguente catena alimentare.
Abbiamo ben presente che il business dell'intera operazione θ multimilionario ma il silenzio che fin qui la accompagna θ sconcertante quanto inquietante.
L'assenza di chiarezza e certezze anche nei confronti dei lavoratori della Ferriera ora in cassa integrazione, assieme ad un silenzio corale della politica, θ questa non θ una novitΰ, e delle Istituzioni a cominciare dal Ministro competente fino al Comune non lasciano presagire nulla di buono.
Qui si sta appalesando un rischio per la salute e la qualitΰ della vita dei triestini e muggesani molto piω grave di quello determinato per oltre due decenni dalla Ferriera e dalla incredibilmente irrisolta vicenda della Siot.



Copyright? No, il problema θ la credibilitΰ!

» Inviato da valmaura il 16 January, 2021 alle 1:28 pm

Se il Circolo Miani dovesse farsi pagare il copyright per ogni articolo, notizia, inchiesta, servizio e soluzione pubblicati sulle tante piccole e grandi emergenze triestine, e spudoratamente riprese, scopiazzate senza ovviamente citare la fonte, che la correttezza non θ di questo mondo, da altri, vecchi e novelli aspiranti politici, saremmo piω ricchi di Soros e Bill Gates messi assieme.
Lo stesso vale per quella farsa di giornalismo ufficiale spesso costretto a rincorrere le nostre notizie.
No, il problema qui non θ di primogenitura, anche se essa sottolinea attenzione e preparazione.
Il problema invece sta tutto nella credibilitΰ agli occhi dell’opinione pubblica.
I cittadini devono giudicare semplicemente se θ piω credibile chi in quaranta anni esatti di impegno per la nostra comunitΰ θ stato al loro fianco sul territorio, nei quartieri, in cittΰ, promuovendo centinaia di assemblee e manifestazioni, con partecipazione di persone raramente vista a Trieste, o chi si fa vivo all’ultimo momento, e ciς vale per tutte, nessuna esclusa, delle forze politiche vecchie e nuovissime che grazie alle sponsorizzazioni di stampa e televisioni qui da almeno venti anni buoni al servizio del partito Affari&Politica, e approfittando sciacallescamente della censura e della diffamazione sistematica di cui siamo vittime costanti, e non per nulla, si muovono alla disperata per raccattare qualche voto.
Il problema sta tutto qui: se θ piω affidabile l’esperienza, la conoscenza, la preparazione di quanto fatto, oppure le promesse dell’ultimo minuto.
Finora Trieste paga proprio quest’ultimo andazzo: fiumi di belle parole ma soluzioni concrete nisba.
Ma poi come sempre sta solo ai cittadini giudicare, e noi, come sempre, continueremo a fornire loro le necessarie informazioni perchι possano decidere saggiamente per il nostro bene comune.
Assieme ovviamente alle migliori soluzioni per risolvere concretamente i problemi.
Per questo abbiamo dato vita a Trieste Verde, tenetelo a mente quando dovrete dare un giudizio magari anche solo sulla scheda elettorale.
Maurizio Fogar.



Tram di Opicina. Un capolavoro i lavori!

» Inviato da valmaura il 15 January, 2021 alle 2:47 pm

Ora da novembre sono fermi i lavori della posa di nuovi binari, lavori che avrebbero dovuto concludersi, da contratto, entro il 12 gennaio di quest’anno.
Pare che nei prossimi giorni gli stessi lavori dovrebbero finalmente ripartire, ovvero ben dopo la data fissata per la loro conclusione.
Il problema θ nato perchι la ditta vincitrice dell’appalto comunale, non avendo i macchinari ad hoc ha dovuto individuare un subappaltatore che inizialmente avrebbe dovuto essere la Erpa Fer della provincia di Benevento, ma che poi ha rinunciato.
Il problema qui non sono le ditte, ma i funzionari comunali che gestiscono gare ed appalti.
Ovvero: qualcuno scrive i bandi di gara come vanno scritti a tutela del denaro pubblico?
Ed ancora: qualcuno controlla, non solo sulla carta, soliditΰ ed adeguatezza delle ditte a cui assegnano i lavori?
La risposta in questo caso ad ambedue le domande appare essere un grande NO!
Di conseguenza quali provvedimenti il podestΰ e questa amministrazione intendono prendere nei confronti dei responsabili di questo sfascio? Gli stessi, immaginiamo, che hanno determinato un precedente ritardo di un anno non avendo verificato casellario giudiziario e carichi pendenti del precedente "vincitore" poi escluso a termini di legge.
Temiamo che anche qui la risposta sia scontata: un silenzioso Nulla.



Cittΰ Vecchia: fuori i residenti dentro i danee.

» Inviato da valmaura il 15 January, 2021 alle 2:46 pm

Inizia con gli anni Ottanta lo svuotamento di Cittΰ Vecchia, a partire dalla zona dell’ex Ghetto passando per Cavana. Tutti i progetti finanziati anche da fondi europei, a partire da quello nominato Urban, hanno un comune denominatore: svuotare le case, o gli appartamenti ancora abitati dalle famiglie “indigene” per spostare e disperdere i residenti in periferia.
Dare poi vita a ristrutturazioni curate atte a richiamare un pubblico benestante.
Poi la stessa operazione viene avviata per i fori commerciali ed in questi giorni essa arriva a conclusione espellendo le ultime attivitΰ economiche presenti in zona Cavana, con il meccanismo della quadruplicazione degli affitti.
Il senso θ quello di trasformare tutta l’area aprendo nuovi alberghi, ristoranti, bar e pubblici esercizi, e fori commerciali della distribuzione di fascia medio-alta in una cittΰ che giΰ ne θ satura.
Quello che una volta era luogo di passaggio ed aggregazione anche per gli studenti universitari che facevano perno al polo umanistico dell’Universitΰ Vecchia oggi θ oramai scomparso, cosμ come le scarse botteghe artigianali che prima vi esistevano.
Una sola considerazione: noi abbiamo un’idea completamente diversa di cittΰ.
Trieste Verde.
Nella foto: Piazzetta Trauner, oggi residence ed appartamenti vacanze.




« Precedente • Pagina 1 • Pagina 2 • Pagina 3 • Pagina 4 • Pagina 5 • Pagina 6 • Pagina 7 • Pagina 8 • Pagina 9 • Pagina 10 • Pagina 11 • Pagina 12 • Pagina 13 • Pagina 14 • Pagina 15 • Pagina 16 • Pagina 17 • Pagina 18 • Pagina 19 • Pagina 20 • Pagina 21 • Pagina 22 • Pagina 23 • Pagina 24 • Pagina 25 • Pagina 26 • Pagina 27 • Pagina 28 • Pagina 29 • Pagina 30 • Pagina 31 • Pagina 32 • Pagina 33 • Pagina 34 • Pagina 35 • Pagina 36 • Pagina 37 • Pagina 38 • Pagina 39 • Pagina 40 • Pagina 41 • Pagina 42 • Pagina 43 • Pagina 44 • Pagina 45 • Pagina 46 • Pagina 47 • Pagina 48 • Pagina 49 • Pagina 50 • Pagina 51 • Pagina 52 • Pagina 53 • Pagina 54 • Pagina 55 • Pagina 56 • Pagina 57 • Pagina 58 • Pagina 59 • Pagina 60 • Pagina 61 • Pagina 62 • Pagina 63 • Pagina 64 • Pagina 65 • Pagina 66 • Pagina 67 • Pagina 68 • Pagina 69 • Pagina 70 • Pagina 71 • Pagina 72 • Pagina 73 • Pagina 74 • Pagina 75 • Pagina 76 • Pagina 77 • Pagina 78 • Pagina 79 • Pagina 80 • Pagina 81 • Pagina 82 • Pagina 83 • Pagina 84 • Pagina 85 • Pagina 86 • Pagina 87 • Pagina 88 • Pagina 89 • Pagina 90 • Pagina 91 • Pagina 92 • Pagina 93 • Pagina 94 • Pagina 95 • Pagina 96 • Pagina 97 • Pagina 98 • Pagina 99 • Pagina 100 • Pagina 101 • Pagina 102 • Pagina 103 • Pagina 104 • Pagina 105 • Pagina 106 • Pagina 107 • Pagina 108 • Pagina 109 • Pagina 110 • Pagina 111 • Pagina 112 • Pagina 113 • Pagina 114 • Pagina 115 • Pagina 116 • Pagina 117 • Pagina 118 • Pagina 119 • Pagina 120 • Pagina 121 • Pagina 122 • Pagina 123 • Pagina 124 • Pagina 125 • Pagina 126 • Pagina 127 • Pagina 128 • Pagina 129 • Pagina 130 • Pagina 131 • Pagina 132 • Pagina 133 • Pagina 134 • Pagina 135 • Pagina 136 • Pagina 137 • Pagina 138 • Pagina 139 • Pagina 140 • Pagina 141 • Pagina 142 • Pagina 143 • Pagina 144 • Pagina 145 • Pagina 146 • Pagina 147 • Pagina 148 • Pagina 149 • Pagina 150 • Pagina 151 • Pagina 152 • Pagina 153 • Pagina 154 • Pagina 155 • Pagina 156 • Pagina 157 • Pagina 158 • Pagina 159 • Pagina 160 • Pagina 161 • Pagina 162 • Pagina 163 • Pagina 164 • Pagina 165 • Pagina 166 • Pagina 167 • Pagina 168 • Pagina 169 • Pagina 170 • Pagina 171 • Pagina 172 • Pagina 173 • Pagina 174 • Pagina 175 • Pagina 176 • Pagina 177 • Pagina 178 • Pagina 179 • Pagina 180 • Pagina 181 • Pagina 182 • Pagina 183 • Pagina 184 • Pagina 185 • Pagina 186 • Pagina 187 • Pagina 188 • Pagina 189 • Pagina 190 • Pagina 191 • Pagina 192 • Pagina 193 • Pagina 194 • Pagina 195 • Pagina 196 • Pagina 197 • Pagina 198 • Pagina 199 • Pagina 200 • Pagina 201 • Pagina 202 • Pagina 203 • Pagina 204 • Pagina 205 • Pagina 206 • Pagina 207 • Pagina 208 • Pagina 209 • Pagina 210 • Pagina 211 • Pagina 212 • Pagina 213 • Pagina 214 • Pagina 215 • Pagina 216 • Pagina 217 • Pagina 218 • Pagina 219 • Pagina 220 • Pagina 221 • Pagina 222 • Pagina 223 • Pagina 224 • Pagina 225 • Pagina 226 • Pagina 227 • Pagina 228 • Pagina 229 • Pagina 230 • Pagina 231 • Pagina 232 • Pagina 233 • Pagina 234 • Pagina 235 • Pagina 236 • Pagina 237 • Pagina 238 • Pagina 239 • Pagina 240 • Pagina 241 • Pagina 242 • Pagina 243 • Pagina 244 • Pagina 245 • Pagina 246 • Pagina 247 • Pagina 248 • Pagina 249 • Pagina 250 • Pagina 251 • Pagina 252 • Pagina 253 • Pagina 254 • Pagina 255 • Pagina 256 • Pagina 257 • Pagina 258 • Pagina 259 • Pagina 260 • Pagina 261 • Pagina 262 • Pagina 263 • Pagina 264 • Pagina 265 • Pagina 266 • Pagina 267 • Pagina 268 • Pagina 269 • Pagina 270 • Pagina 271 • Pagina 272 • Pagina 273 • Pagina 274 • Pagina 275 • Pagina 276 • Pagina 277 • Pagina 278 • Pagina 279 • Pagina 280 • Pagina 281 • Pagina 282 • Pagina 283 • Pagina 284 • Pagina 285 • Pagina 286 • Pagina 287 • Pagina 288 • Pagina 289 • Pagina 290 • Pagina 291 • Pagina 292 • Pagina 293 • Pagina 294 • Pagina 295 • Pagina 296 • Pagina 297 • Pagina 298 • Pagina 299 • Pagina 300 • Pagina 301 • Pagina 302 • Pagina 303 • Pagina 304 • Pagina 305 • Pagina 306 • Pagina 307 • Pagina 308 • Pagina 309 • Pagina 310 • Pagina 311 • Pagina 312 • Pagina 313 • Pagina 314 • Pagina 315 • Pagina 316 • Pagina 317 • Pagina 318 • Pagina 319 • Pagina 320 • Pagina 321 • Pagina 322 • Pagina 323 • Pagina 324 • Pagina 325 • Pagina 326 • Pagina 327 • Pagina 328 • Pagina 329 • Pagina 330 • Pagina 331 • Pagina 332 • Pagina 333 • Pagina 334 • Pagina 335 • Pagina 336 • Pagina 337 • Pagina 338 • Pagina 339 • Pagina 340 • Pagina 341 • Pagina 342 • Pagina 343 • Pagina 344 • Pagina 345 • Pagina 346 • Pagina 347 • Pagina 348 • Pagina 349 • Pagina 350 • Pagina 351 • Pagina 352 • Pagina 353 • Pagina 354 • Pagina 355 • Pagina 356 • Pagina 357 • Pagina 358 • Pagina 359 • Pagina 360 • Pagina 361 • Pagina 362 • Pagina 363 • Pagina 364 • Pagina 365 • Pagina 366 • Pagina 367 • Pagina 368 • Pagina 369 • Pagina 370 • Pagina 371 • Pagina 372 • Pagina 373 • Pagina 374 • Pagina 375 • Pagina 376 • Pagina 377 • Pagina 378 • Pagina 379 • Pagina 380 • Pagina 381 • Pagina 382 • Pagina 383 • Pagina 384 • Pagina 385 • Pagina 386 • Pagina 387 • Pagina 388 • Pagina 389 • Pagina 390 • Pagina 391 • Pagina 392 • Pagina 393 • Pagina 394 • Pagina 395 • Pagina 396 • Pagina 397 • Pagina 398 • Pagina 399 • Pagina 400 • Pagina 401 • Pagina 402 • Pagina 403 • Pagina 404 • Pagina 405 • Pagina 406 • Pagina 407 • Pagina 408 • Pagina 409 • Pagina 410 • Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 8 August, 2022 - 9:03 am - Visitatori Totali Nr.