Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Braccia rubate all'agricoltura. A Polidò facce sognà!
Dopo le multe agli scostumati ed ai pennichellari barcolani, le ronde notturne, e le pulizie umane, ora le sanzioni ad un venditore ambulante, dotato di regolare licenza, perché prostituiva la sua merce davanti, pensate un po’, agli ingressi..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

48: Morto che parla.
Veramente qui i morti sarebbero tre, ma sintetizziamo! Sul Fatto Quotidiano online compare, absit iniuria verbis, un articolo (?) dall'oltretomba della politica velinara dedicato alla Ferriera di Trieste, dei cui reali problemi non si fa cenno alcuno.E..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 131

L’incredibile Ater: “ma non c’è fumus persecutionis” come dichiara il loro legale. Assolutamente no.

» Inviato da valmaura il 22 January, 2015 alle 4:04 pm

Oltre 480 firme raccolte in meno di due ore e mezzo (una media di 4 firme a minuto) sabato scorso in via delle Torri e questo sabato, 24 gennaio, ci ritorniamo, dalle ore 16 alle ore 19, lato piazza San Giovanni.

Crediamo che dai tempi delle firme (68.000) del Comitato dei Dieci che poi porterà alla nascita della Lista per Trieste, che però godeva del pieno appoggio del Piccolo di Chino Alessi, non si assisteva ad una tale corsa alla sottoscrizione, nonostante, e diciamo noi grazie, al totale oscuramento della stampa locale, Rai regionale e TeleAntenna escluse.

E questo avviene in ogni posto si vada con tavolo e gigantografie, come ieri nel quartiere di San Vito, in via Combi dove il 75% dei passanti ha firmato.

Forse la politica dovrebbe trovare un momento di riflessione se tanti cittadini firmano la petizione per la chiusura immediata della Cokeria ed il fermo dell’Altoforno della Ferriera e sottoscrivono l’appello di Magris, Colombo ed altri a favore del Circolo Miani

Invece i vertici dell’Ater, questa volta tocca al pordenonese di Cordenons, il commercialista Antonio Ius direttore dell’Ater di Trieste (?) forte della sua segreteria provinciale del PD in quel di Pordenone e dell’incarico di tesoriere regionale del Partito Democratico. Il Presidente-commissario Raffaele Leo è “solo” componente della segreteria provinciale del PD giuliano. Hanno deciso di non lasciare nulla di intentato pur di sfrattare il Circolo Miani dalla sede di via Valmaura: una cupola in cemento armato a grezzo, situata sul tetto del condominio di nove piani del ridente complesso residenziale detto il “serpentone” che tutti a Trieste ci invidiano e rivendicano.

In novembre l’Ater ha dichiarato che se necessario “userà l’esercito” visto che con la Polizia di Stato l’operazione non è riuscita. A quando la Marina e l’Aviazione, come ai bei tempi del generale Pinochet, vero Peinkhofer?

Il 14 gennaio, cosa mai vista prima, hanno notificato al Circolo Miani e a Maurizio Fogar un decreto ingiuntivo per il pagamento di 16.253 euro più altri 700 e passa di spese legali, ottenuto dal giudice civile del Tribunale dichiarando che mai alcuna proposta di piano per un rientro rateale della morosità pregressa era stata presentata. Infatti quella protocollata il 12 maggio 2014 alla Direzione Ater era un anticipo degli auguri di Natale. Che mai era stata pagata somma alcuna. Infatti i Bonifici bancari che a partire dal mese di maggio 2014 e fino al mese attuale di gennaio 2015, in ottemperanza a quanto proposto e deciso in Regione dall’Assessore regionale Santoro, alla presenza dei consiglieri triestini Ussai Dipiazza e Rotelli, Il Circolo ha regolarmente versato all’Ater addirittura in anticipo, “non risultano” come ci ha detto una legale dipendente Ater.

Ottima e decisamente affidabile la contabilità di questa Azienda, insomma modello Coop e per fortuna che di mestiere lo Ius fa il commercialista. L’Ater ha poi addebitato i canoni fino al “30 dicembre 2014” nonostante che un Ordine del Giorno fatto proprio dalla Giunta regionale in sede di votazione della Legge di Riforma dell’Ater nel novembre 2013 e poi ribadito da una norma di legge del luglio 2014 nel voto di assestamento del bilancio regionale, avessero escluso dal pagamento dei canoni di locazione i locali Ater affidati alle associazioni come il Circolo Miani. Dunque il controllato, e nominato (Ater), disattende palesemente le leggi della controllante (Regione FVG). Ultima perla sbagliano pure e di sei anni per giunta la data del contratto di locazione, posticipandolo al 1997.

Come ci ha detto un autorevolissimo magistrato italiano “negli atti giudiziari purtroppo ognuno può scrivere le cazzate che gli pare senza incorrere nel reato di falso” e così ci tocca fare due nuove opposizioni legali. Ma vi pare corretto questo sperpero del pubblico denaro?

Alla Regione ed al Comune targati PD va bene così? Giusto per rassicurarci dell’assenza di alcuna volontà persecutoria, a quando il plotone d’esecuzione?

Una marea di firme vi seppellirà!




E vieni a firmare anche Tu!

» Inviato da valmaura il 16 January, 2015 alle 12:57 pm

Sabato 17 gennaio, il Circolo Miani organizza una manifestazione con l’intervento di Maurizio Fogar, alle ore 16 (e fino alle ore 19) in via delle Torri lato piazza San Giovanni, per promuovere la raccolta di firme in calce alle due petizioni cittadine che riportiamo qui sotto e che sono già state sottoscritte da migliaia di persone.

Al Sindaco di Trieste

Ufficiale Sanitario del Comune

All’Assessore all’Ambiente

Regione Friuli Venezia Giulia

 

Fermiamo l’inquinamento: per la nostra salute e la nostra vita

 

I sottoscritti cittadini della provincia di Trieste chiedono:

- l’immediata chiusura dell’impianto della Cokeria della Ferriera

- il fermo dell’Altoforno, dell’impianto di agglomerazione e della macchina colare,  per la verifica        del rispetto integrale delle prescrizioni sui lavori da effettuare indicati nella perizia della Procura e nelle prescrizioni regionali.

- Il mantenimento dei livelli occupazionali attraverso l’impiego del personale nelle operazioni di rimozione della Cokeria e delle bonifiche e messe in sicurezza.

 

Questo è il testo della seconda petizione:

Aiutaci ad aiutarti.

Salviamo il Circolo Miani come chiedono anche Claudio Magris e Gherardo Colombo.

Dopo sedici anni di inerzie, silenzi quando non complicità, la politica invece di eliminare l’inquinamento in uscita dalla Ferriera che investe pesantemente tutta la nostra provincia da Muggia a Roiano, dando a Trieste il primato nazionale per morti da tumore e da patologie alle vie respiratorie, e combattere il degrado delle nostre periferie, tenta di chiudere il Circolo Miani sfrattandolo dalla sede che da decenni ospita gratuitamente tanti nostri concittadini.

La campagna proseguirà poi nelle giornate di lunedì, mercoledì e giovedì successivi nel rione di San Vito (zona piazzale Rosmini e via Combi) e Campi Elisi.

Nel corso dell’iniziativa verrà distribuito ai cittadini l’articolo “Togliete quella targa, Perdio!”

 




Firme a go go!

» Inviato da valmaura il 19 December, 2014 alle 12:04 pm

Da quando, a fine novembre, il Circolo Miani e Servola Respira hanno annunciato e dato il via alla doppia campagna di raccolta firme (per l’immediata chiusura dell’inquinantissima Cokeria e per il fermo dell’Altoforno per lavori di ripristino: la prima e in adesione all’appello lanciato da Claudio Magris e Gherardo Colombo, tra gli altri, per evitare lo sfratto dalla sede del Circolo Miani: la seconda) a Trieste di colpo è tutto un fiorire di petizioni più o meno, più meno che più, incentrate sulla dismissione della produzione “a caldo” della Ferriera.

Come d’autunno dopo la pioggia spuntano i funghi, ma tra questi anche le velenosissime Amanite, così in città, dopo 16 anni che Circolo Miani e Servola Respira si impegnano con tutte le loro energie sull’emergenza tutela della salute e della qualità della vita (a partire dalla denuncia presentata alla Procura nel 1998 e corredata di oltre 2400 sottoscrizioni, ricevendo allora gli insulti di parecchi di coloro che si sono poi scoperti anti (?) Ferriera) ecco ora altri accorgersi “improvvisamente” dell’esigenza di tirar su firme, di fatto creando confusione e disorientamento tra la gente e danneggiando la raccolta già avviata dal Circolo.

Sarà un caso? Noi crediamo di no. Se uno voleva poteva tranquillamente associarsi all’iniziativa promossa da tempo dal Circolo Miani e Servola Respira, che per altro si fa carico anche del mantenimento dei posti di lavoro, e magari dare una mano.

Figurarsi, qui c’è qualcuno che da tempo “lavora per il re di Prussia”. Non perde occasione per diffamare le iniziative del Circolo, internet è il mezzo preferito con la compiacenza di piccolo giornale e telequattro a ruota, di scodinzolare attorno ai politici responsabili dello sfascio, continuando così a legittimarli, o almeno così tentano i tapini, ad usare abusivamente quando serve il nome del Miani e di Maurizio Fogar per invitare a Trieste medici che negli anni passati avevano collaborato con il Circolo e che ovviamente ci hanno subito informati.

Insomma anche stavolta c’è qualcuno che non esita a fare il piedino ad Arvedi come prima alla Lucchini-Severstal.

Peccato che il confronto sarà impietoso e dimostrerà una volta di più, se ce ne fosse ancora bisogno, quale è la reale consistenza ed il credito che ognuno gode nell’opinione pubblica cittadina, aldilà delle marchette giornalistiche. Non sarà un caso se gli organi di disinformazione di cui sopra si ostinano a non menzionare mai le attività del Circolo quando anche esse coinvolgono centinaia di persone. Ecco, se mai serviva, la conferma che siamo nel giusto e che rappresentiamo un vero pericolo per questo marciume a cui, salvo lodevoli quanto rarissime eccezioni, è ridotta la politica a Trieste e non solo.

Pertanto questo sabato dalle ore 16 in poi in Piazza della Borsa e domenica dalle 10.30 a seguire in Piazza Cavana partecipate alle manifestazioni ed ai tavoli per la raccolta delle firme promossi dal Circolo Miani e da Servola Respira, assieme a La Tua Muggia ed al Coordinamento dei Comitati di Quartiere, quelli veri non esistenti solo sulle veline di carta.




Morti ma non ancora sepolti.

» Inviato da valmaura il 10 December, 2014 alle 11:56 am

Oggi sul piccolo giornale la polemicuccia tra chi sosteneva nel suo programma elettorale la chiusura della Ferriera senza se né ma (2011 Un’Altra Trieste) affiancato dal Capogruppo di se stesso De Carli, quello per intendersi che gridava in televisione “tre Ferriere”, contro Sel per la raccolta di firme per la dismissione della produzione “a caldo” (Altoforno, agglomerato, macchina colare e Cokeria) della Ferriera.

Un discorso a parte merita la figura originale e tutta triestina, politicamente parlando, di quel Giano Bifronte che risponde al nome di Umberto Laureni. A giorni alterni si dichiara per la prosecuzione dell’attività siderurgica, a suo dire rispettosa dell’ordinanza di Cosolini, quando parla da assessore (per carità patria omettiamo di qualificare la delega) a Palazzo Cheba in Municipio. Mentre quando interviene nella sede di partito, appunto Sel, patrocina la raccolta di firme di cui sopra.

Bene bravi, ci riferiamo a Sel, peccato che una campagna di raccolta firme per l’immediata chiusura della Cokeria e per il fermo dell’Altoforno a verifica dei lavori asseritamente fatti dalla nuova-vecchia proprietà (in fin dei conti sempre di Francesco Rosato si tratta) con annessi e connessi (impianto di agglomerazione e macchina colare) è da due settimane in corso sul territorio a cura del Circolo Miani, Servola Respira e dei Comitati di Quartiere.

Peccato che salvo la redazione regionale della Rai e TeleAntenna-TriesteOggi nessuno (ovvero piccolo giornale, il suo omologo in lingua slovena e tele quattro) ne abbia mai parlato, disertando more solito pure la Conferenza Stampa di presentazione.

Per questa “informazione” noi siamo morti, civilmente parlando, e non da oggi ma da almeno una dozzina e passa di annetti. Se ne parlano, del Circolo Miani e di Maurizio Fogar, è solo per denigrare e di questo a breve ne risponderanno in tribunale o per fare battute alla Dorigo.

E tutto questo con il silenzio assenso della politica, a partire dai “democratici” e purtroppo anche dai Cinque Stelle che in barba ai loro ideali non una parola hanno speso in questi anni per denunciare questa violenza, questo stupro informativo.

Certo morti ma non ancora sepolti. A questo sta cercando di pensarci l’Ater piddina che da oltre un anno tenta di sfrattare il Circolo Miani dalla sede che occupa dal 1990, in barba a leggi regionali e mozioni comunali. Il perché è chiaro. Bisogna mettere la pietra tombale su questa voce “fuori dal coro”, aliena ai servilismi di comodo, che da oltre trenta anni tutela sempre e solo i cittadini: e la sede è lo strumento principale che questi hanno per ritrovarsi e partecipare.

Dunque avanti con le firme, le nostre, e bando agli imbecilli che preferiscono tagliarsi un attributo per fare dispetto alla santa donna della moglie cornificante, ed un invito a Sel ed a quanti altri: l’associarsi alla nostra iniziativa non vi è mai passato per la mente (Giano Laureni a parte)?

PS: a distanza di oltre sei anni la stessa signora che umilmente ringraziava il Sindaco Dipiazza, allora anche neo assessore all’Ambiente, per la promessa di rimuovere le antenne di Conconello è tornata a colpire dalle pagine dei piagnistei del piccolo giornale. Questa volta la sua lingua lavora per Cosolini e mezza giunta comunale. Ma i ripetitori stanno sempre lì in mezzo alle case ed anzi vi consigliamo di andare a vedervi sul sito giornale online www.circolomiani.it nella sezione Video la trasmissione titolata “Conconello e Chiampore”, è datata 2005. Speriamo per i politici che la signora abbia più saliva che dignità.




E' incredibile! Non siete al servizio dei cittadini!

» Inviato da valmaura il 4 December, 2014 alle 1:13 pm

E’ incredibile!

Si è veramente incredibile che un Presidente CC (troppo facile la battuta: dei Carabinieri?) risponda in quel modo, senza nemmeno intestazione e saluti e solo dopo sollecito pubblico.

E poi risponda per modo di dire. Quando infatti gli si chiede luogo e ora di nuovo silenzio.

Certo potremmo domandargli se le infinite sedute e interrogazioni da tre anni a questa parte sui 39 parcheggi di Largo Granatieri e che lo hanno visto protagonista, entreranno negli annali del Guinness dei primati della futilità ma la polemica sarebbe troppo facile e riconducibile al “tempo perso”, parole sue, per il Circolo Miani.

Siamo sinceramente basiti e dispiaciuti poi che questo comportamento venga da un esponente del “popolo” della sinistra che nella vicenda dimostra indifferenza e oseremmo dire arroganza nei confronti del popolo triestino di cui pur ha avuto una rappresentazione concreta giovedì 13 novembre scorso in Municipio.

Fa rimpiangere perfino Dipiazza nei commenti della gente. Incredibile ma vero.

 

Da: IZTOK FURLANIC [mailto:iztokfurlanic@comune.trieste.it]
Inviato: giovedì 4 dicembre 2014 14:04
A: info@circolo-miani.it
Oggetto: Odg: Notizie www.circolomiani.it

 

Comunico che la conferenza dei capigruppo incontrerà Arpa ed Ass il giorno 15 dicembre.

Il presidente del CC

Iztok Furlanič

 

Attendiamo comunicazione dell’ora ed il luogo per la convocazione.

Prendiamo atto che essa avviene un mese dopo “l’entro martedì prossimo al più tardi”

Maurizio Fogar presidente CCSEM

 

Non siete al servizio dei cittadini!

Ma ricordatevi che i cittadini non sono al vostro servizio ed hanno buona memoria, nonostante il piccolo giornale e telequattro.

Ce lo aspettavamo, ma un barlume di speranza resisteva in noi. Che dopo la lettera inviata al presidente della commissione capigruppo e incidentalmente del consiglio comunale, spedita per conoscenza a tutti i capigruppo ed altri consiglieri, ma anche al Prefetto, nessuno avrebbe risposto.

Io credo che questa assoluta indifferenza anche verso la dignità del ruolo che ricoprono e soprattutto il dovere di tutelare quella dell’istituzione Comune sia normale e purtroppo fisiologica in un sistema politico dove contano solo i soldi, gli affari, ed i portatori di voti.

Tessere e partiti, dai Cinque Stelle in giù sono oramai solo un optional assolutamente ininfluente ed incidentale.

L’ultimo caso di Roma sta lì a confermarlo se mai ce ne fosse ancora bisogno.

Questi comportamenti in una città e provincia dove già alle regionali del 2013, ma anche nelle precedenti elezioni comunali, il 59% degli elettori aveva disertato il voto, spiegano meglio di ogni editoriale del politologo di turno le ragioni per cui anche nell’Emilia Romagna quasi i due terzi degli elettori non si sono avvicinati alle urne.

Credo però che stavolta la pazienza della gente abbia toccato, o se preferite raggiunto il limite massimo di sopportazione.

Riportiamo di seguito l’elenco dei destinatari della lettera, rimasta finora senza risposta alcuna, ed il testo. A memoria futura.

'iztokfurlanic@comune.trieste.it'
Cc:'marcotoncelli@comune.trieste.it';'marinosossi@comune.trieste.it';'marinoandolina@comune.trieste.it';

'michelelobianco@comune.trieste.it';'maurizioferrara@comune.trieste.it';'paolomenis@comune.trieste.it';

'paolobassi@comune.trieste.it';'patrickkarlsen@comune.trieste.it';'paolorovis@comune.trieste.it';

everestbertoli@comune.trieste.it';'francobandelli@comune.trieste.it';'robertoantonione@comune.trieste.it';'

robertodecarli@comune.trieste.it';'carlogrilli@comune.trieste.it';'alfredocannataro@comune.trieste.it';

'marioreali@comune.trieste.it';'stefanopatuanelli@comune.trieste.it';'robertodegioia@comune.trieste.it';

'francescobettio@tin.it';'igor.dolenc@provincia.trieste.it'; 'prefetto.pref_trieste@interno.it';

 

Circolo Centro Studi                                                                        Trieste, 3 dicembre 2014.

     “Ercole Miani”

      Il Presidente

 

Al Presidente Commissione Capigruppo

Comune di Trieste Iztok Furlanic

 

Giovedì 13 novembre in conclusione della Commissione Capigruppo convocata per ascoltare i cinquanta cittadini, gli altri per ragioni di capienza del settore riservato al pubblico non erano potuti salire, decideva di convocare una seduta straordinaria della stessa Commissione “entro e non oltre il martedì successivo” alla presenza pure di funzionari dell’Azienda Sanitaria e dell’Arpa.

Ho voluto riportare le parole esatte con cui si è conclusa la riunione a scanso di equivoci e sono le stesse che le persone assiepate dentro e fuori la sala Giunta hanno avuto modo di sentire.

Il tema inoltre è di quelli che non possono lasciar spazio a ritardi, temporeggiamenti o peggio.

Il tema è fermare il prima possibile il danno irreversibile che le emissioni inquinanti in uscita dalla Ferriera provocano a decine di migliaia di triestini e muggesani, a partire dai lavoratori dello stabilimento per le cui morti (83 accertate) è aperto un fascicolo d’indagine presso la Procura della Repubblica sulla base anche di un esposto denuncia presentato dal Circolo Miani.

Sono trascorse tre settimane da allora e nulla è stato fatto.

A noi sinceramente non interessa se chi doveva occuparsi di mettere assieme, in orario lavorativo, i due funzionari pubblici se ne è dimenticato o cosa. Resta il fatto che l’immagine trasmessa ai cittadini, non solo a quelli presenti, è devastante per l’istituzione comunale.

Come l’irridente frase, sulla quale spiace rilevare nessuno dei destinatari della presente ha ritenuto di prendere le pubbliche distanze, apparsa sul piccolo giornale del giorno dopo.

Cordiali saluti

Maurizio Fogar





« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130 • Pagina 131 • Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 23 August, 2019 - 2:20 am - Visitatori Totali Nr.