Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Parco del Mare? Ma BASTA!
Sono 14, quattordici, anni che il presidente a vita della Camera di Commercio ed altre cose, ci frantuma i santissimi con questa telenovela di un Parco, quello del Mare, che ha già cambiato cinque destinazioni, insomma un progetto..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Buona Pasqua dal capo delle brigate proletarie verdi.
Ovvero dal Rosario al Mitra. Ora capiamo che espellere i “600.000 clandestini” come promesso dal “capitano” leghista in campagna elettorale era una bufala, ma si sa gli elettori sono di bocca larga: se hanno creduto..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 116

Domani in Consiglio? No grazie!

» Inviato da valmaura il 1 March, 2015 alle 2:28 pm

Il Circolo Miani, Servola Respira ed il Coordinamento dei Comitati di Quartiere giudicano assolutamente inutile l’iniziativa così organizzata dall’amministrazione comunale di Trieste, lesiva pure della dignità delle istituzioni che si vedono riproporre cose già strapubblicate dalla stampa oltre un mese fa. Il “problema” Ferriera esiste in quanto 17 anni fa il Circolo Miani e Servola Respira lo hanno portato all’attenzione dell’opinione pubblica tutta. Promuovendo in questi anni centinaia di manifestazioni, cortei ed assemblee che hanno coinvolto decine di migliaia di Triestini e muggesani.

Cercando una seria e fattiva collaborazione con enti locali ed istituzioni che portasse ad una soluzione concreta del problema. Tali aspettative sono andate sempre frustrate dall’atteggiamento assunto dalla politica e quello di oggi ne è ultimo e preclaro esempio per il modo in cui è stato predisposto.

Avendo in questi anni sempre mantenuto e rafforzato un vero rapporto con il territorio dove vive la nostra comunità, intendiamo pertanto continuare a raccogliere le migliaia e migliaia di sottoscrizioni sul testo che riportiamo e che già è stato firmato da oltre settemila cittadini.

Fermiamo l’inquinamento: per la nostra salute e la nostra vita

 I sottoscritti cittadini della provincia di Trieste chiedono:

- l’immediata chiusura dell’impianto della Cokeria della Ferriera

- il fermo dell’Altoforno, dell’impianto di agglomerazione e della macchina colare,  per la verifica  del rispetto integrale delle prescrizioni sui lavori da effettuare indicati nella perizia della Procura e nelle prescrizioni regionali.

- Il mantenimento dei livelli occupazionali attraverso l’impiego del personale nelle operazioni di rimozione della Cokeria e delle bonifiche e messe in sicurezza.

 Aiutaci ad aiutarti.

Salviamo il Circolo Miani come chiedono anche Claudio Magris e Gherardo Colombo.

Dopo sedici anni di inerzie, silenzi quando non complicità, la politica invece di eliminare l’inquinamento in uscita dalla Ferriera che investe pesantemente tutta la nostra provincia da Muggia a Roiano, dando a Trieste il primato nazionale per morti da tumore e da patologie alle vie respiratorie, e combattere il degrado delle nostre periferie, tenta di chiudere il Circolo Miani sfrattandolo dalla sede che da decenni ospita gratuitamente tanti nostri concittadini.




721

» Inviato da valmaura il 15 February, 2015 alle 4:11 pm

Si, avete capito bene, 721 firme in calce alla petizione per la chiusura immediata della Cokeria, il fermo dell’Altoforno, il mantenimento dei posti di lavoro ed a sostegno dell’appello lanciato da Claudio Magris, Gherardo Colombo, Adriano Sofri, tra gli altri, per evitare lo sfratto del Circolo Miani da parte dell’Ater (PD) e per  salvare l’associazione, raccolte in cinque ore esatte. Tre sabato pomeriggio in via delle Torri, per altro in una città abbastanza deserta, e le rimanenti due stamane in piazza Cavana.

Non crediamo occorrano commenti: i numeri parlano da soli.

Interessanti, questi si, invece i commenti espressi da tante persone, tutti profondamente negativi, e siamo gentilissimi, nei confronti della politica, tutta, e del quotidiano locale. La cui popolarità scende come il numero delle copie vendute.

Queste sono esperienze che partiti e movimenti dovrebbero riscoprire, se ne sono ancora capaci.

E non basta innalzare un gazebo in qualche piazza e poi starsene a parlottare tra quattro amici come al bar.

Sarebbe per loro un termometro più esplicativo dei tanti e costosissimi sondaggi o dell’estenuante chattare sul mondo virtuale di internet.

Noi non abbiamo intenzione di mollare e lasciamo volentieri ai “presenzialisti” di certificare la loro esistenza in vita partecipando ai tavoli di partiti e partitoni, dalla Serracchiani a scendere.

Non si può dialogare con i responsabili di tale sfascio giustificando il tutto con l’invito ricevuto, a prescindere.

Ebbene il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, Prefetto antimafia di Palermo, fino al suo barbaro quanto vile assassinio, dichiarò a Giorgio Bocca nella sua ultima intervista che aveva scelto di fare una vita monacale, pur ricoprendo un incarico istituzionale che gli avrebbe dovuto imporre degli obblighi di presenza cerimoniale, per non correre il rischio di doversi contaminare, ovvero incontrare anche solo per un saluto, o condividere il palco di un teatro o di una inaugurazione, con personaggi perlomeno discutibili. Ecco gli inviti di certa gente, stampa e TiVù compresi, si possono, anzi si debbono rispedire al mittente, in caso contrario si legittimano certi signori e si diventa dunque loro complici, o se preferite gli utili idioti di turno.




SUPPOSTE 9. Rubrica di filologia e semantica applicata.

» Inviato da valmaura il 14 February, 2015 alle 1:20 pm

Vai con il maranza!

Sentite qua cosa scrive oggi sul piccolo giornale sulla passerella di Serracchiani e autorità varie che hanno parlato a dieci persone scarse (nella foto si vedono in una sala deserta e disertata praticamente solo i funzionari di Arpa e Ass, tra cui il Daris ridens che dovrebbe invece piangere visti i risultati a Trieste), insomma i relatori battevano gli “uditori” di due a uno.

Riportando le parole di un funzionario Arvedi che ricorda come tra “i principali interventi” c’è lo “smaltimento e rimozione dei rifiuti che si sono accumulati negli anni”, dunque in buona parte quando a dirigere la Ferriera stava il Francesco Rosato, che sta pure sotto processo per falso e smaltimento illegale di rifiuti “speciali”, ma questo nessuno dei tanti relatori lo ricorda pur sedendogli a fianco, e figurarsi se lo fa il maranza.

Che invece imperterrito continua a riassumere l’Arvedi pensiero “per quanto riguarda lo smaltimento e rimozione (ci andrebbe un “la” ma per l’articolista è dettaglio insignificante) dei rifiuti che si sono accumulati negli anni (da soli? Camminando sulle loro gambe con i sindacalisti distratti?)”…. “lo smaltimento avverrà all’esterno dello stabilimento”.

Ma no? Da non credere, dopo aver interrato per anni un’area pari a otto campi di calcio del mare del vallone di Muggia (qui i distratti erano un tanticchia di più: oltre ai sempre vigili sindacalisti pure la Capitaneria di Porto, l’Arpa, Governo, Regione, Provincia, Comune e Procura) e certamente non con terra di giardino. L’aver fatto crescere su “Punta Loppa” una vera e propria collina della vergogna prospiciente lo Scalo Legnami, e sempre con fanghi depurativi da centro benessere.

Ora si premurano di informarci che lo smaltimento avverrà “all’esterno dello stabilimento”.

Dunque scartando il metodo Rosato, imputatogli dalla giustizia, se fossi un residente di via Svevo e Baiamonti avrei più di qualche preoccupazione.

In quanto alla quantità indicata dalla coppia Arvedi-maranza se la si moltiplica per mille forse ci siamo, visto che solo per la rimozione parziale l’Autorità Portuale ha stimato un costo di oltre dieci milioni … di euro.

Su tutto il resto meglio stendere un velo di silenzio, un sudario e recitare una prece, anche per i presenti in sala.

Comunque grande il maranza!

Più che fondata la scelta di Circolo Miani e Servola Respira di non presenziare a questa, epitetatela  voi, “convocazione”.




Noi non ci saremo!

» Inviato da valmaura il 11 February, 2015 alle 3:09 pm

Assessore Umberto Laureni                                             Trieste, 11 febbraio 2015.

Comune di Trieste

 

In risposta alla lettera di posta elettronica ricevuta in data 10/02/2015 (ore 13.28) in cui il Circolo Miani e Servola Respira venivano “convocati” ad una riunione per il giorno venerdì 13 febbraio p.v. alle ore 15 nel palazzo della presidenza della giunta regionale assieme ad altre organizzazioni che, lo scriviamo con sincera tristezza rappresentano realtà quasi personali, senza alcun ordine o scaletta dei lavori e senza comprensione alcuna del ruolo che le stesse “convocate” sono chiamate ad assumere in quel contesto.

Preso atto che il Circolo Miani e Servola Respira, che primi hanno sollevato a partire dall’oramai lontano 1997, con una partecipazione di cittadini mai riscontrata prima in città, la questione emergenza inquinamento Ferriera, e non solo, dovrebbero “essere informati” da persone che ricoprono ruoli amministrativi di primo piano su questioni che conoscono, è la semplice realtà dei fatti, molto meno dei due “convocati”.

Rilevato che i piani di intervento ambientale espressi da una proprietà, che non ha ancora reso noto nemmeno il prezzo pagato nello scorso autunno al Commissario Governativo per l’acquisto della Ferriera, e che da ottobre ad oggi ha già manifestato distinte e contrapposte posizioni (ad esempio sulla Cokeria “se disturba (che gentile eufemismo) la chiudiamo” Francesco Rosato il 12 ottobre 2014 al pubblico del Circolo della Stampa, presente il sindaco Cosolini, mentre l’opposto ha dichiarato Giovanni Arvedi nel recentissimo incontro con la Serracchiani in Regione) sono allo stato generici quanto non suffragati da precisi e dettagliati impegni di spesa (risulterebbe che anche la copertura delle aree interne dello stabilimento con una suoletta di cemento sia opera di Invitalia, cioè dello Stato).

In attesa ancora di una risposta alle nostre richieste di incontro avanzate alla neopresidente Debora Serracchiani nel luglio 2013 e tuttora inevase nonostante le allora rassicurazioni di Giancarlo Lancellotti, portavoce della presidente.

Pronti non da oggi ad un confronto costruttivo ma concreto, sempre purtroppo inutilmente richiesto in questi anni ad istituzioni e mondo politico, economico e sindacale, il Circolo Miani e Servola Respira non parteciperanno all’iniziativa in questione e gentilmente quanto educatamente (i saluti è nostro costume sempre porgerli) respingono la “convocazione” preferendo continuare ad invitare migliaia e migliaia di cittadini della nostra provincia a sottoscrivere la petizione (allo stato quasi 6000 firmatari) che, nonostante sia stata oscurata dal piccolo giornale e da Telequattro, è visibile sul sito giornale online www.circolomiani.it, e continuando a promuovere settimanalmente le manifestazioni su tutto il territorio e fuori dalle scuole.

Cordiali saluti.

 

Maurizio Fogar                                    Romano Pezzetta

Presidente Circolo Miani                    Portavoce Servola Respira

 

Segue copia lettera di convocazione di cui sopra (l’impaginazione è quella originale pervenutaci)

 

Associazione ambientalista No Smog
Comitato salvaguardia del golfo di Trieste
Fare Ambiente coordinamento regionale fvg
Italia nostra Sezione di Trieste
Comitato Servola respira
Circolo Miani
Legambiente Circolo Verdeazzurro
Medici per l'ambiente ISDE Trieste
Mare vivo Delegazione di Trieste
WWF Sezione di Trieste

 

Le associazioni in indirizzo sono convocate il 13 febbraio alle ore 15 presso la sala Predonzani della sede della Regione di piazza Unità (ingresso da via dell'Orologio, 1) per essere informate sui contenuti e sullo stato di attuazione del piano industriale
di Siderurgica Triestina relativo alla ferriera di Servola.
Verranno illustrati gli interventi di risanamento ambientale e di bonifica degli impianti, ponendo l'accento in particolare sugli obiettivi di contenimento delle emissioni in atmosfera.
Alla riunione parteciperanno la Presidente della Regione e quella della Provincia, il Sindaco di Trieste, gli assessori all'ambiente di Regione, Provincia e Comune e i dirigenti dell'ARPA.
Sarà anche presente la Direzione dello Stabilimento.

 

Umberto Laureni
Assessore all' Ambiente
Comune di Trieste




Memoria cortissima.

» Inviato da valmaura il 5 February, 2015 alle 12:34 pm

E siamo molto generosi nei confronti del consigliere regionale triestino di Sel, il partito del Vendola ridens sulla questione dei morti da tumore a Taranto. Già perché all’epoca, 2007, lui in Regione c’era, come segretario, qualcuno potrebbe brutalmente sintetizzare con il termine “portaborse”, dell’assessore Roberto Antonaz, e certe cose dovrebbe conoscerle e ricordarle.

Sennò che ci sta a fare?

Abbiamo smesso da anni di aspettarci un sussulto di “professionalità” da chi lavora al piccolo giornale, e dunque il Sarti, ex di Telequattro, non fa eccezione. E si che della cosa il quotidiano aveva allora dato ampio risalto, ma pretendere che questi leggano almeno i precedenti del giornale su cui scrivono è osare troppo.

Insomma il Comune di Trieste allora, nel 2007, ha fatto esattamente il contrario di quello che gli rampogna il giovin Lauri. Alla Conferenza dei Servizi decisoria, se la scelta è presa all’unanimità dei suoi cinque componenti (Regione, Provincia, Comune, Arpa e Ass), per il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (per gli amici: AIA) alla proprietà della Ferriera (allora il russo Mordashov) senza la quale la fabbrica si fermava l’indomani, il Comune di Trieste, sindaco Dipiazza, e assessore all’ambiente delegato a rappresentare l’ente alla Conferenza regionale, Maurizio Bucci, espresse in totale solitudine il suo parere contrario al rilascio dell’autorizzazione.

Ed è per questo che, come prevede la legge, Lauri, Lauri, la decisione fu presa con delibera della Giunta regionale (Illy) tra Natale e Capodanno del 2007, giusto per gradire.

Su questo sito giornale troverete decine di articoli in tutte le rubriche di forte, dura critica all’amministrazione di centrodestra, in particolare al sindaco Dipiazza ed a quello che avevamo giudicato, fino all’avvento del Laureni che ci ha fatto ricredere, il peggior assessore all’ambiente mai espresso dal Comune, appunto Bucci, di cui invece abbiamo apprezzato l’operato in altri campi (vedi le “navi bianche”).

Il sindaco Dipiazza in una seduta del Consiglio comunale, riunitosi per approvare il bilancio dell’ente, ha interrotto persino i lavori annunciando addirittura l’intenzione di voler querelare il sito giornale del Circolo Miani per un articolo sulla vicenda Ferriera-Sindaco. Dunque non abbiamo nulla da rimproverarci né possiamo essere accusati di aver fatto sconti a nessuno in questi 17 anni di impegno. Basti ricordare le decine di cortei e manifestazioni sotto il Municipio allora retto dallo stesso Dipiazza.

Ma ciò non ci esime dal ricordare la semplice verità, per quanto essa possa esser sgradita a partiti e giornali (uno).

L’unica decisione sulla tragedia Ferriera che del Comune condividemmo fu appunto la scelta di opporsi al discusso e tanto chiacchierato, se ne è accorto pure il PM Frezza l’altr’anno “a babbo morto”,  rilascio  dell’AIA dalla Regione alla Severstal-Lucchini, con direttore della Ferriera un certo Rosato.

A proposito siamo da mesi (cinque) in attesa di conoscere, come la legge impone, il prezzo pagato da Siderurgica Triestina (Rosato-Arvedi) per l’acquisto della Ferriera, chissà se l’accoppiata Lauri Travanut (PD) è in grado di comunicarcelo ed in quanto alla legge che regola le Aia qualcuno sa spiegarci come, ad un anno dalla sua scadenza definitiva, la Ferriera può continuare a produrre in assenza di una nuova?

Così giusto per gradire e per capire se le leggi valgono e vengono fatte rispettare solo per i poveri cristi.





« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115 • Pagina 116 • Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 24 April, 2019 - 10:01 pm - Visitatori Totali Nr.