Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

Parco del Mare? Ma BASTA!
Sono 14, quattordici, anni che il presidente a vita della Camera di Commercio ed altre cose, ci frantuma i santissimi con questa telenovela di un Parco, quello del Mare, che ha già cambiato cinque destinazioni, insomma un progetto..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

Buona Pasqua dal capo delle brigate proletarie verdi.
Ovvero dal Rosario al Mitra. Ora capiamo che espellere i “600.000 clandestini” come promesso dal “capitano” leghista in campagna elettorale era una bufala, ma si sa gli elettori sono di bocca larga: se hanno creduto..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 112

Ferriera: sogno o inganno e realtà.

» Inviato da valmaura il 23 June, 2015 alle 10:57 am

Basta leggere il bilancio di Siderurgica Triestina per capire come tutte le sviolinate propinate, quasi sempre a firma del maranza, sul piccolo giornale suonino stonate lontano un miglio.

I tanti milioni investiti da Arvedi nella soluzione dei problemi degli impianti, la sensibilità ambientale (pensate oggi c’è un consigliere comunale che arriva a dire Soffermandosi in modo particolare sulla questione Ferriera «problema risolto dal punto di vista occupazionale e ambientale»,”), dalla lettura del bilancio appaiono quello che realmente sono, praticamente niente rispetto anche solo a quanto calcolato dalla perizia del prof. Boscolo della Procura.

Ed i politici e gli amministratori, che hanno ricevuto a casa da noi il bilancio?

Silenzio totale, dalla Regione che ci raccontava dei lavori fatti, e si spera pagati ma che a bilancio praticamente non esistono (1milione 797.000 euro contro i venti annunciati ai quattro venti ed i 18 milioni solo per l’Altoforno della perizia della Procura) non un cenno di vita. Dal Comune idem come sopra, no anzi c’è pure qualcuno che osanna ancora oggi. Credere a Babbo Natale è pur sempre una bella cosa ma purtroppo, come per San Nicolò, la realtà è diversa.

Ecco questi sono gli amministratori a cui è stato affidato il futuro della nostra comunità. Verrebbe da dire che sono incapaci di leggere anche solo un bilancio semplificato e come possiamo sperare siano in grado di gestire i conti pubblici?

Resta il fatto che trova piena conferma quanto da noi scritto in tempi non sospetti.

Un signore di Cremona viene qui ad incassare 20 milioni netti dall’acquisto dello stabilimento, più un fido di altri 5 più venti, sempre milioni, da un istituto di primario interesse regionale (Friulia, Mediocredito FVG?), si appresta ad incassare altri cento milioni dalla Banca Europea d’Investimenti, a condizione che la nostra Regione gli conceda l’AIA, cosa per altro già annunciata prima ancora che si aprisse la dedicata Conferenza dei Servizi, che attende gli interventi economici regionali e statali promessi dagli accordi di programma, e che gli permetteranno, e lo stanno già facendo, di fare concorrenza al porto pubblico con i soldi sempre pubblici, che genialata!

Il tanto decantato laminatoio? Allo stato attuale risulta acquistato da un fallimento negli USA e pare costruito nel 1947 e riammodernato a metà degli anni Ottanta del secolo scorso. Alla faccia dell’innovazione tecnologica, delle migliori BAT possibili ed amenità varie.

E dopo tutto questo non una voce si leva dalla stampa, e ci mancherebbe qui Arvedi non ha bisogno di farsi le televisioni o di comperare giornali, si offrono gratis.

E tantomeno dalla politica e dalle amministrazioni regionali e locali, dai vari assessorati all’ambiente (iniziali minuscole di rigore), ma quel che è peggio anche dalla cosiddetta opposizione.

Intanto quello che le persone sono costrette a respirare è sotto gli occhi di decine di migliaia di cittadini, a Trieste, come a Muggia e Capodistria.

“Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra?” Marco Tullio Cicerone.

Già fino a quando abuserete della nostra pazienza, delle nostre lacrime, del nostro dolore?




Ferriera. Che sorpresa! Conti e bilanci 2014.

» Inviato da valmaura il 21 June, 2015 alle 12:06 pm

Balza subito agli occhi che chi ha comprato ha incassato 22 milioni di crediti pregressi e ha pagato 2 milioni per l’acquisto dello stabilimento. Insomma ha incassato al netto 20.000.000. Non c’è che dire proprio un bel comperare. Ci si potrebbe magari domandare perché questi crediti, che erano dovuti alla precedente proprietà, non li abbia incassati il commissario liquidatore anche per tacitare i tanti piccoli creditori, o lo Stato stesso.

Ricordarsi che nel 1995 Lucchini aveva pagato per lo stabilimento 50 miliardi di lire di allora.

 

Ecco il bilancio 2014 della Siderurgica Triestina srl.

NULLA SI SPECIFICA PER IL LAMINATOIO. 

 

Il costo sostenuto dal Arvedi per acquistare la Ferriera è di poco superiore ai 2 milioni.

Alcune considerazioni:

- il cav. Giovanni Arvedi, al momento dell'approvazione del bilancio (13 aprile 2015) era ancora il presidente della Siderurgica Triestina nonostante avesse pubblicamente dichiarato che si sarebbe dimesso.

- la società NON ha un organo di controllo (collegio sindacale) e nemmeno una revisione contabile: al momento non sarebbe obbligata ma una verifica esterna non avrebbe fatto male.

Il collegio sindacale, stante la situazione della società, dovrebbe essere obbligatorio dal 2016.

In pratica lo Stato ha venduto ad una società senza organi di controllo!

- essendo una srl è stato redatto un bilancio “abbreviato” con il quale alcune informazioni non risultano essere obbligatorie e sono state pertanto omesse.

- quanto ha pagato gli impianti?

2.008.000 euro (due milioni otto mila euro), così suddivisi, vedasi pag. 17 del bilancio:

175.000 impianti e macchinari (di cui 153.000 terreni, 23.000 autoveicoli e mobili)

1.808.000 rimanenze di magazzino (materie prime, semilavorati o prodotti finiti)

 

22.000.000 crediti (20 milioni verso Elettra – somma già incassata)

A fronte di questo:

2.008.000 debito verso il cedente (lo Stato)

21.975.000 a fronte degli impegni assunti dalla società (accordi di programma)

Di questi 21.975 mila circa 2.699 mila sono già stati spesi senza specificare in cosa.

- Investimenti fatti nel 2014 (nel piano finanziario presentato si parlava di 20 milioni di euro):

euro 741 mila a seguito del revamping dell’altoforno (18 milioni il costo invece stimato dalla perizia Boscolo della Procura)

euro 697 mila per il revamping dell’impianto agglomerato

euro 47 mila per il revamping della cokeria

euro 260 mila per impianti generici

euro 52 mila per i macchinari

Tot. 1.797 mila  (contro i 20 milioni previsti)

Inoltre gli ci sono investimenti in corso per 12.554 mila (?)

- ha un fatturato di circa 20 milioni di cui solo un terzo (7 milioni) è con società del gruppo Arvedi.

- un deposito cauzionale di 5 milioni è stato emesso nei confronti del Ministero dell’Ambiente a garanzia degli impegni assunti dalla Società. Tale deposito nel febbraio 2015 è stato rilasciato e sostituito da fidejussione assicurativa.

- La struttura patrimoniale presenta debiti per 37 milioni, impegni assunti per l'accordo di programma per 19 milioni e capitale proprio di 2 milioni.

- debiti verso fornitori di 26 milioni, di cui 13 milioni verso società del gruppo Arvedi. Che cosa ha fornito Arvedi alla Ferriera? C'è un collegamento con i 13 milioni di investimenti in corso?

- C'è stato un aumento di capitale di 1.601 mila euro classificato come “versamenti in conto copertura perdite”, vale a dire versamenti che i soci effettuano in favore della società a titolo definitivo, a seguito del palesarsi di perdite di esercizio, nell’ottica specifica della loro utilizzazione ai fini della copertura delle perdite medesime.

Nota Bene!

In data 25 novembre 2014 è stato ricevuto da un primario Istituto Regionale un finanziamento di Euro 5 milioni con scadenza 30 settembre 2015, quale finanziamento ponte in attesa di perfezionare un più ampio contratto di Euro 20 milioni nei primi mesi del 2015 e di cui lo stesso Istituto regionale è il capofila.

L’intervento finanziario è finalizzato all’ottimizzazione della struttura finanziaria della società. (pagina 1 nota integrativa al bilancio).

Commenti? Meglio guardare la foto di ieri sulla pagina di Facebook Circolo Miani

In allegato troverete anche il Piano Finanziario presentato da Siderurgica Triestina (sempre 50.000 euro di capitale sociale) al Commissario Governativo per l’acquisto della Ferriera. Una paginetta non preoccupatevi.

La riproduzione del bilancio e del Piano Finanziario è consentita solo dietro citazione della fonte: Circolo Miani.

Piano finanziario 2014 – 2016
Il piano finanziario predisposto da Siderurgica Triestina srl con il supporto di Finarvedi Spa (controllante al 100%) è finalizzato a supportare l’operazione di acquisizione del ramo di Azienda Lucchini Trieste e Servola, ed evidenzia:
- le risorse provenienti dall’incasso dei Crediti Servola (22 M€)
- il finanziamento a medio-lungo termine 120 M€
- il finanziamento a breve 20 M€
- il finanziamento socio 10 M€
Gli investimenti prevedono un impegno di risorse complessivamente pari a 172 M€ così distribuito:
- 20 M€ nel 2014
- 120 M€ nel 2015
- 32 M€ nel 2016
Questo impegno finanziario coprirà le seguenti attività:
- risanamento ambientale degli impianti per rispetto prescrizioni AIA: 15 M€
- messa in sicurezza dei suoli: 10 M€
- adeguamento impiantistico per incremento produttività ed efficienza: 5 M€
- copertura delle perdite di esercizio dovute all’iniziale inefficienza strutturale del ciclo produttivo: 10 M€ (a carico di Acciaieria Arvedi Spa)
- investimenti necessari per l’avvio delle attività logistiche: 2 M€
- investimenti per la reindustrializzazione del sito con l’avvio delle nuove attività metallurgiche a freddo: 120 M€
- eventuale dismissione della cokeria: 10 M€

 




Non vedo, non sento e soprattutto non parlo.

» Inviato da valmaura il 12 June, 2015 alle 10:50 am

I “Vigilantes”!

I mastini di Baskerville nostrani (Arpa e Laureni) stanno vigilando.

Qui sotto potete vedere i risultati del loro indefesso e rigoroso operato, tra le 14 e le 14.30 di ieri, giovedì 11 giugno 2015.

Ma tranquilli ragazzi, per l’eco di Arvedi si tratta di “una fuoriuscita di polvere di minerale di ferro, di quantità estremamente contenuta. Tale situazione ha determinato una emissione in atmosfera chiaramente visibile della durata di pochi minuti. Visibilità esaltata dalle ridotte dimensioni del

materiale polverulento. Nessuna centralina ha evidenziato variazioni del valore di polveri misurato, rimasto invariato ai livelli bassi durante tutto l’evento”

Ecco appunto lo dichiara la proprietà ed allora il rancio è ottimo ed abbondante, che diamine!

A proposito guardate le foto e vedete un po’ come funzionano le centraline e come coglionano la nostra salute e vita.

Parole forti? Meno molto meno delle balle che ci raccontano da 17 anni!

Per vedere il servizio fotografico andate sulle pagine Facebook del Circolo Miani, citando la fonte.




Zia Maria e Laureni.

» Inviato da valmaura il 10 June, 2015 alle 11:06 am

Oggi il maranza titola il suo solito pastone “Umberto Laureni: la Ferriera inquina ancora”.

“Ma cosa mi dici mai!” Gridava Topogigio nella Rai in bianconero.

Uno che si ostina a fare l’assessore comunale all’ambiente afferma una banale ovvietà che mia zia Maria dice praticamente ogni giorno, da circa diciassette anni. La differenza sta nel fatto che mia zia non ha gli strumenti di legge a sua disposizione per cambiare questo stato di cose, Laureni invece si. E dunque non può limitarsi a prendere atto della situazione del tempo, come se dicesse oggi piove.

Sarebbe qui troppo divertente rifare una breve storia, una “Umberteide” delle frasi solenni e degli impegni assunti in quattro anni dal Laureni, ma ci ripromettiamo di farlo a breve, soprattutto per ravvivargli la memoria.

Restiamo in tema.

Dal 1968, ovvero da quando mi impegno nella società e nella politica, non mi era mai capitato di assistere ad una scena come quella vissuta ieri per quasi due ore nell’ufficio dell’Assessore regionale all’Ambiente Sara Vito. Va detto che eravamo nel suo ufficio perché da lei invitati e non per nostra iniziativa. Tanto che ancora nel pomeriggio chiedevo conferma a Romano Pezzetta che quello che avevamo ascoltato fosse realmente accaduto.

A fronte di una legge europea ed italiana che disciplina rigorosamente l’iter per il rilascio delle Autorizzazioni Integrate Ambientali (in sintesi una fotografia dell’esistente) ci è stato detto e ripetuto che “a prescindere dalle considerazioni tecniche” la Conferenza dei Servizi (Regione, Provincia e Comune di Trieste, l’Arpa e l’Azienda sanitaria triestina) delibererà senza se e senza ma la concessione dell’AIA alla proprietà della Ferriera perché così ha deciso la politica: così prevede quanto firmato nell’accordo/i (in realtà sono due a distanza di pochi mesi e tra poco ne verrà riscritto un terzo!) di programma. Punto e a capo.

Potrei qui descrivere vari siparietti. Il più gustoso sono le motivazioni del diniego opposto al Circolo Miani e Servola Respira ad assistere ai lavori di un servizio pubblico come la legge prevede, ma oramai avevo chiaramente compreso che qui la legge diventa un optional, ad uso e consumo del potere.

Ed è per questo che entro domani depositerò un dettagliato esposto-denuncia in Procura della Repubblica e chiederò, oltre a verificare e perseguire eventuali atteggiamenti delittuosi, di invalidare conseguentemente tutto quanto deciso in una Conferenza viziata da questo stato di cose.

Potrei soffermarmi sulla faccia sinceramente stupita del vicedirettore regionale dell’ARPA, si insomma la feroce e rigorosa Task Force scatenata contro la Ferriera, che chiedeva lumi a Romano Pezzetta su quanto, come e dove esce quell’inquinamento grosso modo quantificabile in centomila metri cubi di gas giornalieri che l’Altoforno emette. Loro i “mastini”, che il chihuahua di Paris Hilton al confronto appare il molosso mitologico.

Ecco oggi in Consiglio comunale alle 15, a proposito la seduta è aperta a stampa e pubblico, chiamato ad illustrare la petizione/i firmate da 10.280 cittadini promossa/e dal Circolo Miani, chiederò che per rispetto delle istituzioni, a cominciare dal Comune di Trieste, dei cittadini e della legge, a prescindere dal merito della questione, il Comune annunci immediatamente la sua scelta di ritirare il suo rappresentante (pare sempre il lamentoso Laureni e non mia zia Maria) da una Conferenza dei Servizi che in barba alle regole più elementari di giustizia e buonsenso ha deciso già tutto, in ossequio servile agli interessi politici, prima ancora di iniziare i lavori.

Ed hanno pure la faccia tosta di venircelo a dire pubblicamente.




Concessa l’AIA alla Ferriera.

» Inviato da valmaura il 9 June, 2015 alle 2:28 pm

Questa mattina nel corso di un incontro, promosso su iniziativa dell’Assessore Sara Vito e durato quasi due ore, all’assessorato regionale all’Ambiente, Maurizio Fogar, Presidente del Circolo Miani, e Romano Pezzetta, Portavoce di Servola Respira hanno ricevuto la notizia che la Conferenza dei Servizi, che si apre domani in Regione e di cui fanno parte, oltre alla Regione stessa, la Provincia ed il Comune di Trieste, l’ARPA e l’Azienda Sanitaria Triestina, e la proprietà della Ferriera, Siderurgica Triestina, dal capitale sociale di 50.000-cinquantamila euro, rilascerà la nuova Autorizzazione Integrata Ambientale allo stabilimento.

E questo, come ha dichiarato il direttore del servizio autorizzazioni dell’assessorato, dott. Agapito, a prescindere dalle considerazioni tecniche ma per scelta politica contenuta nell’accordo di programma sottoscritto con Arvedi, dal Governo Renzi (PD), dalla Presidente della Regione Serracchiani (PD), dal Sindaco di Trieste Cosolini (PD) e dalla Provincia (idem).

All’incontro accompagnava l’assessore Vito pure il Vice direttore regionale dell’ Arpa Sturzi, che nel suo candore, e detto senza ironia, chiedeva a Pezzetta di spiegargli tecnicamente le cause delle emissioni inquinanti dell’Altoforno e oltre. Del tutto all’oscuro evidentemente dell’offerta di collaborazione fatta oltre un anno fa alla Direzione regionale all’Ambiente dal Circolo Miani e rimasta a tutt’oggi senza risposta, ed ora se ne comprende appieno il perché.

Ovviamente il dotto Agapito, che si assumeva in toto la responsabilità di quanto avveniva nell’evidente imbarazzo dell’Assessore, comunicava pure al Circolo Miani e Servola Respira il diniego ad assistere ai lavori della Conferenza, come da loro formalmente richiesto,  così come per la stampa, perché al di là delle leggi che lo prevedono, riteneva così di rendere più liberi i partecipanti alla stessa nell’ esprimersi (si badi bene sono tutti amministratori pubblici o funzionari degli stessi enti e dunque sono eletti e/o pagati e stipendiati dai cittadini) e poi perché a suo dire prevedeva che nell’assistere e sentire certe dichiarazioni Fogar e Pezzetta non sarebbero riusciti a tacere, limitandosi ad ascoltare, e dunque avrebbero disturbato i lavori influenzandoli.

Pertanto domani, mercoledì 10 giugno, primo dei tre giorni della Conferenza, si invitano le redazioni di tutte le testate giornalistiche ad assistere all’audizione che a partire dalle ore 15 si terrà nell’aula del Consiglio comunale di Trieste, dove Maurizio Fogar, Presidente Circolo Miani, e Romano Pezzetta, Portavoce di Servola Respira, illustreranno le petizioni sottoscritte da 10.280 triestini alla Commissione comunale Ambiente, invitato l’Assessore Laureni rappresentante del Comune alla Conferenza regionale, e soprattutto renderanno noti i contenuti dell’incontro di oggi in Regione.





« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111 • Pagina 112 • Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 24 April, 2019 - 9:57 pm - Visitatori Totali Nr.