Circolo Miani - News Correnti




Home | Notizie | Articoli | Notizie flash | Foto | Video | Collegamenti | Scarica | Sondaggi | Contattaci

'L'Eco della Serva'
Fatti e misfatti della settimana

I “complottisti”.
Non erano Trump e Bolsonaro che sbraitavano di congiure cinesi, di bufale e semplici influenze? Il terzo era Boris Johnson ma ci ha ripensato dopo essere finito in fin di vita in ospedale a Londra.Trump: “Noi primo Paese..
(Leggi tutta la notizia)


Notizie Flash

La legge del Menga. “Prenditori”.
Fca, Elkann tira dritto sul pagamento dei dividendi per la fusione con Psa: “I 5,5 miliardi? Gli accordi sono scritti nella pietra e vincolati”.Però la ex Fiat, oggi olandese (in coabitazione con Inghilterra e Usa) chiede un prestito..
(Leggi tutta la news)


Contenuti
*Circolo Miani
*Ferriera: le analisi della procura
*Questionario medico Ferriera

Dati Accesso
Accesso Richiesto

Nome:
Pass :

Memorizza Dati

RegistratiPassword Persa?




Circolo Miani » News Correnti » Page 10

Circolo Miani. Noi lavoriamo così. La parola al legale.

» Inviato da valmaura il 11 April, 2020 alle 2:36 pm

Coloncovez e dintorni. Nuovi ripetitori ed antenne in tempi di CoronaVirus.

Se il Sindaco sta a casa a tagliare l’erbetta, Maurizio Fogar, che non scrive questo pezzo, se ne sta invece ogni giorno al Circolo Miani, salvo puntate sul territorio per controllare ad esempio le “potature” di mezzi alberi in piena fogliazione fatte ieri tra Sant’Andrea e Campo Marzio.
E visto che per ora non si possono fare assemblee e manifestazioni sui luoghi dei misfatti (presenti, passati e futuri) ci portiamo avanti con il lavoro legale e cartaceo.
Eccovi qui una seconda azione che il valente avvocato (la qualifica vale per ambo i generi) Alessandra Devetag ha predisposto. Serva di modello ai parolai un tanto al chilo che molto piacciono a stampa e televisioni locali in quanto utili idioti di questa inutile quanto dannosa politica.

V. ALESSANDRA DEVETAG
STUDIO VOLLI
Via S. Nicolò, 30 – 34121 Trieste
Tel.: 040.638105 - Fax: 040.360263
e-mail: alessandradevetag@gmail.com

COMUNE DI TRIESTE
Trieste, Passo Costanzi 2 – piano IV, int. 434
ISTANZA DI ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI
di MAURIZIO FOGAR, nato a Trieste il 26/10/1953 C.F. FGR MRZ 53R25 L424M , in qualità di legale rappresentante del CIRCOLO CENTRO STUDI ERCOLE MIANI, con sede in via Valmaura, 77 – C.F. 90012740321, , rappresentato e assistito per il presente atto dall'avv. Alessandra Devetag del Foro di Trieste, C.F. DVTLSN75M43E098G, giusta delega a margine del presente atto e con domicilio eletto presso il di lei studio sito in Trieste, via san Nicolò, 30, fax: 040/360263 – pec: alessandra.devetag@pectriesteavvocati.it
PREMESSO
1. che con pec dd. 02/04/2020 il Circolo Miani inviava al Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza e all'Assessore Luisa Polli una richiesta urgente di moratoria nella installazione delle antenne di tecnologia 5G sul territorio di Trieste;
2. che tale richiesta era corredata da ampia documentazione scientifica a riprova dei rischi per la salute di questa nuova tecnologia;
3. che a tale richiesta non veniva ad oggi dato alcun riscontro;
4. che nelle more il Circolo Miani è venuto a conoscenza della installazione, in tempi recenti, di nuove antenne sul territorio di Trieste;
5. che è quindi interesse dell'Associazione Circolo Miani conoscere la situazione del territorio cittadino relativamente alle antenne già installate o da installare e se tale attività perduri anche in questo momento di emergenza sanitaria;
Tutto ciò premesso l'Associazione Circolo Miani, ut supra rappresentata ed assistita dimette con il presente atto
ISTANZA DI ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI
e chiede:
- di conoscere l'esatto numero di antenne di telefonia mobile o di altra tecnologia già installate ed installande sul territorio cittadino, con particolare riferimento a quelle deputate alla tecnologia 5G;
- di conoscere e prendere visione degli atti relativi alle suddette installazioni, ivi compresi i documenti inerenti il progetto e le autorizzazioni delle nuove antenne traliccio.
Si indicano i seguenti recapiti per le comunicazioni:
pec: alessandra.devetag@pectriesteavvocati.it
fax: 040/360263
Si precisa che la presente istanza ha carattere indifferibile ed urgente, posto che ha ad oggetto questioni di salute collettiva molto rilevanti e riferite proprio al presente periodo.
Un eventuale ritardo nella riposta vanificherebbe lo scopo della richiesta.
Con osservanza
Trieste, 9 aprile 202 avv. Alessandra Devetag




Coronavirus Trieste. Lo scandalo delle residenze per anziani.

» Inviato da valmaura il 10 April, 2020 alle 1:20 pm

Una tragedia annunciata !

Forse Riccardi e Dipiazza non lo sanno ma Trieste ha la percentuale più alta, perfino più della Lombardia, di infettati e deceduti in Italia nelle case di “eterno”riposo.
Prima domanda. Esiste una Procura della Repubblica?

Perchè uno deve spiegare come da Prato a Milano sono state aperte tempestive indagini dai magistrati ed a Trieste tutto tace. Abbiamo capito che qui va di moda il scoccimarriano lavoro “sotto traccia” ma c'è un limite a tutto.
Un terzo degli 86 deceduti triestini proviene dalle case di riposo e residenze per anziani, soprattutto comunali, ma il sindaco in piena emergenza CoronaVirus non trova di meglio che twittare “io resto a casa a tagliare l’erba” oppure dedicarsi alla “guerra”, parole sue, con il Ministero per l'abbattimento della Sala Tripcovich. Una “priorità” in questi tempi ! Occuparsi invece della “guerra” al Covid-19 no? Ed in subordine se non ritiene, da Ufficiale Sanitario del Comune, di aver meglio da fare, preoccuparsi non di abbattere ma di ricostruire, ad esempio il tetto della Piscina terapeutica?
Ora è lampante l'impreparazione del Comune a prevenire il diffondersi dell'epidemia nelle grandi residenze per anziani di sua proprietà, come altrettanto lampante è il ritardo con cui la Regione è intervenuta per dotare gli operatori, tra l'altro in buona parte “esternalizzati” che lavorano mezza giornata qui e mezza là, di camici, guanti, mascherine e quant'altro, e di farsi carico delle centinaia di strutture private che operano, a Trieste soprattutto, nel business della terza e quarta età.
Quando fin dal suo apparire si sapeva benissimo che il Virus era pericolosissimo per le persone anziane, soprattutto e quasi sempre portatrici di altre patologie.
Anche qui emerge sempre più che medici di base e distretti territoriali sono stati abbandonati alla loro sorte, come alta è la percentuale degli operatori sanitari contagiati in ospedale e non solo.
Ma una menzione particolare merita Unicredit Trieste, ai bei tempi di Profumo nomeata “Unidebit”, che fissa “appuntamenti” per pagare le pensioni di invalidità agli sportelli con 22 giorni di ritardo. Sono versate alla banca al primo di ogni mese, ma per “esigenze organizzative” (solo su appuntamento e solo la mattina con le agenzie che sono aperte a singhiozzo) le versano con tre settimane di ritardo. Intanto dicono al telefono di portare “pazienza”, fanno gli auguri, cioè ti sfanculano, e ti invitano a mangiare aria e pazienza. Se ci fosse una giustizia in questa pandemia …..




Ultimissime. Coloncovez più Sessanta. 5G o non 5G.

» Inviato da valmaura il 9 April, 2020 alle 2:51 pm

Allora le ultime dai ripetitori in costruzione. Si sono mossi i cittadini che hanno parlato con i “costruttori” sul posto (per altro al lavoro senza alcuna protezione anti Covid-19: Prefetto che ci stai a fare?).
Dunque hanno detto che ne debbono installare una “sessantina”, così tanto per gradire.

Ma l’Arpa, immediatamente sentita, ha risposto che per quanto risulta loro si tratta solo “4 o 5 nuovi impianti”. Per quanto risulta a loro per l’appunto.
Subito informati ci siamo mossi anche noi, per quanto permettano le misure giustamente in vigore in questi giorni, e Maurizio Fogar ha prontamente firmato la procura al legale per chiedere l’immediato accesso agli atti in Comune (Coloncovez fà Trieste) e per le conseguenti iniziative da intraprendere.
Tra l’altro l’articolo dell’altro ieri è stato finora letto da 28.000 utenti diretti più tutti quelli, che non possiamo tecnicamente calcolare delle Condivisioni, che sono state 460 dirette più n.? indirette. Ha ottenuto finora 890 “mi piace” diretti e indiretti, e 360 commenti, idem.
Non si può proprio dire che la nostra comunità sia insensibile, lo sono invece, ma non è una novità, gli organi di “disinformazione” e, more solito, la politica tutta.
Una risposta ai pochi difensori a spada tratta e benda su occhi e cervello del 5G a prescindere.
Pericoloso assai affrontare un argomento che bene o male riguarderà tutti noi, direttamente o indirettamente, a colpi di sicumere. Per vedere se la fiamma della nostra cucina è accesa, non ci mettiamo la mano sopra.
E dunque chiedere, come la stessa Comunità Europea ha sancito, l’utilizzo del criterio della massima “precauzione” vista l’assenza di studi credibili e scientificamente imparziali sugli eventuali danni a salute ed ambiente di questa nuova tecnologia è puro buonsenso. Piangere poi, a babbo morto, serve picca e nulla.
E pertanto abbiamo avviato la procedura legale che chiede ad un Comune, silente come sempre, come assenti come sempre sono opposizioni e forze politiche, una ordinanza di moratoria all’installo delle nuove strumentazioni a Trieste, in attesa di risposte certe.
Non sembra chiedere la Luna ma un semplice richiamo alle responsabilità di tutela della salute. Il problema, e non da oggi, è che questa nostra classe dirigente e politica le responsabilità non vuole proprio assumersele.



FERRIERA. Balle a ciclo continuo.

» Inviato da valmaura il 8 April, 2020 alle 3:09 pm

Francamente sarebbe intollerabile se non fosse totalmente ridicolo.
Fino in fondo i politici, con le siglette sedicenti ambientaliste a traino, ed i tecnici continuano a dire balle ed a dimostrare come il non aver capito, o voluto capire, la questione porti la responsabilità di quanto è successo a partire dal 1998.
Non parliamo poi di stampa e televisioni, pubbliche e private, sempre al servizio, anche loro in turno continuo 24h su 24, di lor
signori.
Un esempio per tutti. Politici, Scoccimarro con Arpa al seguito per finire all’ectoplasma del fu assessore, disgraziatamente per Trieste, all’ambiente della Giunta Cosolini, Umberto Laureni, che dichiarano, con il megafono dei corifei del “giornalismo” nostrano che gli impianti dell’Area a Caldo sono stati “spenti” in data 4 aprile.
Orbene sarebbero stupiti se dicessimo loro che l’Altoforno, con Agglomerato e Macchina colare sono ancora in regolare produzione che cesseranno appena nella nottata di oggi e che poi seguiranno, l’Altoforno, il percorso di messa in sicurezza che si protrarrà per almeno una decina di giorni?
Ecco questo è l’ultimo esempio della colpevole superficialità, dell’ignoranza oltre ogni limite accettabile con cui tutta la politica, dai nuovi ai vecchi partiti, dalle istituzioni da loro occupate, che sia dai banchi della maggioranza o dell’opposizione non ha importanza: che il risultato non cambia, dagli enti di “controllo”, e facciamo fatica a scrivere questa parola, hanno affrontato questa tragedia per i lavoratori ed i cittadini da 22 anni a questa parte.
Piccolo particolare poi che tutti sembrano dimenticare: la Ferriera, sotto le vesti produttive del Laminatoio e della logistica portuale, continuerà ad esistere, con i suoi 200 occupati, per ora in attesa di aumentare i dipendenti appena diverrà operativo l’accordo di implementazione produttiva proprio del Laminatoio e la riapertura della Centrale elettrica, che fa di questo stabilimento una delle prime cinque industrie private presenti a Trieste.
Ma spiegarlo a questi personaggi è puro tempo perso e pertanto lo scriviamo ad uso e consumo esclusivo dei nostri lettori, che non devono neppure pagare un Euro e Quaranta per leggere la verità.



Trieste e Regione. Le pagelle del CoronaVirus.

» Inviato da valmaura il 7 April, 2020 alle 12:36 pm

E’ ora di cominciare una riflessione per prepararci al nostro futuro. Ci sarà poi tempo, ad emergenza finita, di fare i conti.
Sopra la sufficienza Massimiliano Fedriga, al netto di alcuni peccati veniali: a partire dagli strombazzamenti disattesi completamente delle due mascherine ad ogni famiglia “entro la settimana”, ovvero venti giorni orsono. Dalla chiusura domenicale degli alimentari che ha solo contribuito ad aumentare gli
assembramenti negli altri giorni e l’affollamento nei negozi. E scritto da chi, noi, siamo sempre stati contrari alle aperture domenicali, salvo motivate eccezioni. Al ritardo con cui sono state assunte, ed attuate, decisioni operative negli ospedali e nella sanità regionale.
Decisamente insufficiente invece l’operato – ma quale? – di Roberto Dipiazza letteralmente scomparso dal Municipio. Prima o dopo sarà il caso di aprire una severa indagine sullo scandalo delle strutture pubbliche per anziani, che hanno registrato a Trieste il PRIMATO nazionale per le infezioni ed i conseguenti decessi. E non solo tra gli ospiti ma anche tra il personale. E per chi lo avesse dimenticato, il Sindaco è per legge anche l’Ufficiale Sanitario del Comune.
Idem dicasi per il vertice dell’Azienda Sanitaria Giuliana. Che la scelta di Poggiana poggiasse fin dall’inizio su di una logica spartitoria era chiaro a tutti. Ma fin dal suo esordio partì con il piede sbagliato: l’intervista in cui dichiarò che il Pronto Soccorso di Cattinara “sta bene così com’è”. E si è visto come è andata a finire. Poi è tracollato sul cantiere infinito dell’ospedale e sulle ultime sacrosante proteste univoche dei sindacati di medici e personale sui ritardi e le deficienze in piena emergenza.
Idem pure per il Presidente, fa quasi impressione scriverne la qualifica, della Camera di Commercio che nei confronti degli associati è stato solo che una zavorra, incapace di muoversi tempestivamente a tutela dei commercianti e dei pubblici esercenti. Tenendo immobilizzata una decina di milioni, degli associati, sulla ciofeca del morto prima di nascere “Parco del Mare”.
Fortemente negativo il ruolo, anzi il non ruolo, fin qui non svolto dalla politica tutta, senza distinzione di parte, e che preoccupa non poco per il futuro della nostra comunità.
Sotto zero inoltre il comportamento di stampa e televisioni, che si sono limitate ad essere megafono delle istituzioni oppure a testimonianze stile “Cuore”, abdicando, come sempre da venti anni almeno a questa parte, al ruolo di controllo ed inchiesta che in una società civile i cittadini si aspettano dal “Quarto Potere”.




« PrecedentePagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9 • Pagina 10 • Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39Pagina 40Pagina 41Pagina 42Pagina 43Pagina 44Pagina 45Pagina 46Pagina 47Pagina 48Pagina 49Pagina 50Pagina 51Pagina 52Pagina 53Pagina 54Pagina 55Pagina 56Pagina 57Pagina 58Pagina 59Pagina 60Pagina 61Pagina 62Pagina 63Pagina 64Pagina 65Pagina 66Pagina 67Pagina 68Pagina 69Pagina 70Pagina 71Pagina 72Pagina 73Pagina 74Pagina 75Pagina 76Pagina 77Pagina 78Pagina 79Pagina 80Pagina 81Pagina 82Pagina 83Pagina 84Pagina 85Pagina 86Pagina 87Pagina 88Pagina 89Pagina 90Pagina 91Pagina 92Pagina 93Pagina 94Pagina 95Pagina 96Pagina 97Pagina 98Pagina 99Pagina 100Pagina 101Pagina 102Pagina 103Pagina 104Pagina 105Pagina 106Pagina 107Pagina 108Pagina 109Pagina 110Pagina 111Pagina 112Pagina 113Pagina 114Pagina 115Pagina 116Pagina 117Pagina 118Pagina 119Pagina 120Pagina 121Pagina 122Pagina 123Pagina 124Pagina 125Pagina 126Pagina 127Pagina 128Pagina 129Pagina 130Pagina 131Pagina 132Pagina 133Pagina 134Pagina 135Pagina 136Pagina 137Pagina 138Pagina 139Pagina 140Pagina 141Pagina 142Pagina 143Pagina 144Pagina 145Pagina 146Pagina 147Pagina 148Pagina 149Pagina 150Pagina 151Pagina 152Pagina 153Pagina 154Pagina 155Pagina 156Pagina 157Pagina 158Pagina 159Pagina 160Pagina 161Pagina 162Pagina 163Pagina 164Pagina 165Pagina 166Pagina 167Pagina 168Pagina 169Pagina 170Pagina 171Pagina 172Pagina 173Pagina 174Pagina 175Pagina 176Pagina 177Pagina 178Pagina 179Pagina 180Pagina 181Pagina 182Pagina 183Pagina 184Pagina 185Pagina 186Pagina 187Pagina 188Pagina 189Pagina 190Pagina 191Pagina 192Pagina 193Pagina 194Pagina 195Pagina 196Pagina 197Pagina 198Pagina 199Pagina 200Pagina 201Pagina 202Pagina 203Pagina 204Pagina 205Pagina 206Pagina 207Pagina 208Pagina 209Pagina 210Pagina 211Pagina 212Pagina 213Pagina 214Pagina 215Pagina 216Pagina 217Pagina 218Pagina 219Pagina 220Pagina 221Pagina 222Pagina 223Pagina 224Pagina 225Pagina 226Pagina 227Pagina 228Pagina 229Pagina 230Pagina 231Pagina 232Prossima »


MeteoSat
Previsioni Oggi Previsioni Domani Previsioni DopoDomani
Copyright © 2005 by Circolo Miani.
Powered by: Kreativamente.3go.it - 1 June, 2020 - 4:27 am - Visitatori Totali Nr.